Bonet al limone

PRESENTAZIONE

Il bonet è un delicato dolce al cucchiaio di origine piemontese che si potrebbe omaggiare con l'espressione "tanto di cappello"!
Prende il nome da un copricapo tondeggiante la cui forma ricorda lo stampo a tronco di cono per il budino.
Il bonet è infatti un budino fatto con un ingrediente particolare: l'amaretto.
Se poi si utilizza il tipico amaretto di Mombaruzzo (località piemontese), la ricetta assume ancora di più il gusto della tradizione. Rispetto alla versione classica con cioccolato e rum che potete consultare qui, in questa ricetta noi di GialloZafferano vi proponiamo la variante al limone, insolita e ancora più delicata: l'aroma è dato dal succo e scorza di limoni non trattati e dal liquore al limoncello per dare un gusto più deciso e intenso.
Il bonet al limone sorprenderà per la consistenza spumosa e compatta dal gusto raffinato per deliziare i vostri ospiti con un dolce di grande effetto!

Leggi anche: Bonet

INGREDIENTI

Ingredienti (per uno stampo rettangolare 31x12)
Latte intero 700 g
Succo di limone 3
Scorza di limone non trattato 1
Limoncello 70 g
Amaretti 100 g
Tuorli 10
Zucchero 150 g
Amido di mais (maizena) 50 g
Acqua calda q.b.
Per guarnire
Limoni 1
Menta (facoltativa) q.b.
Zucchero 20 g
Amaretti 2
Preparazione

Come preparare il Bonet al limone

Per preparare il bonet al limone, iniziate dagli amaretti: metteteli nel frullatore 1 e tritateli (potete anche sbriciolarli a mano finemente), quindi aggiungete alla polvere ottenuta l'amido di mais setacciato 2 e mettete il composto ottenuto da parte. Ponete le uova in una planetaria, o se non l'avete in una ciotola capiente, azionate le fruste e aggiungete lo zucchero a mano a mano 3.

Montate le uova con lo zucchero 4 fino ad ottenere una crema chiara e omogenea. Poi incorporate il limoncello 5 e la scorza grattugiata di limone non trattato 6.

Con le fruste sempre in funzione, versate il succo filtrato dei limoni 7, la polvere di amaretti e maizena che avevate messo da parte 8 e aggiungete il latte a temperatura ambiente a filo 9; continuate a mescolare gli ingredienti per amalgamarli.

Ora, prendete uno stampo rettangolare da plumcake 31x12 e profondo 6 cm (oppure degli stampini monodose da budino), mettetelo in una teglia capiente e profonda. Quindi versate il composto nello stampo aiutandovi con un mestolo 10. A questo punto, per la cottura a bagnomaria, versate dell'acqua calda nella teglia arrivando ai 2/3 dell'altezza dello stampo 11. Fate cuocere il bonet al limone a forno statico preriscaldato a 180° per 45-50 minuti  (se forno ventilato 160° per 40-45 minuti). Il bonet sarà cotto quando vedrete che inizierà a staccarsi dalle pareti dello stampo e la superficie apparirà leggermente dorata; toglietelo quindi dal forno e dallo stampo del bagnomaria con delicatezza; lasciate raffreddare completamente a temperatura ambiente 12. Quando sarà freddo, mettetelo in frigo per circa 1 ora.

Intanto preparate la guarnizione: lavate il limone e ricavate delle fettine sottili 13. Trasferite le fettine in una padella, aggiungete lo zucchero e cuocete qualche minuto per caramellare le fettine di limone (14-15). Quindi spegnete e fate raffreddare.

Quindi tirate fuori dal frigorifero il bonet, riempite un contenitore con acqua bollente e immergete lo stampo con il bonet per pochi secondi nell'acqua bollente per rendere più facile l'estrazione del dolce. Potete aiutarvi con la punta di un coltello per staccare più delilcatamente il dolce dalle pareti dello stampo. Sformate quindi il dolce capovolgendolo su un piatto da portata 16. Ora potete guarnire il vostro bonet al limone: distribuite a piacere le fettine di limone caramellate o fresche sulla superficie e se volete qualche strisciolina di scorza. Aggiungete quindi gli amaretti interi o sbriciolati a vostro piacimento e le fettine di limone caramellate intorno al dolce 17, se gradite anche qualche fogliolina di menta. Il vostro bonet è pronto per essere servito 18!

Conservazione

Il bonet al limone può essere conservato in frigorifero per 2-3 giorni.
Potete congelare il bonet al limone e prima di essere consumato va scongelato in frigorifero un giorno prima.

Consiglio

Per un bonet più limonoso e meno alcolico potete sostituire il limoncello con la stessa dose di succo di limone; invece, se preferite un aroma più deciso, nulla vi vieta di utilizzare qualche cucchiaino di rum! A proposito di liquidi da sostituire, il bonet viene benissimo anche con il latte di riso o con quello di soia.

47 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • danyboy
    domenica 10 marzo 2019
    l’ho fatto ma devo aver sbagliato qualcosa. E’ rimasto semi liquido ( ho messo parte in stampo plum cake, parte in cocottine e risulta di consistenza migliore in queste ultime. Il sapore, pero’,non mi convince, gli amaretti non c’entrano nulla... meglio considerarlo un budino al limone....
    Redazione Giallozafferano
    domenica 10 marzo 2019
    @danyboy: Ciao, ci dispiace che il gusto non sia di tuo gradimento... in alternativa ti consigliamo la ricetta tradizionale del bonet. Per quanto riguarda la consistenza, forse il composto è risultato liquido perché hai utilizzato il succo di limoni molto grandi?
  • monica
    lunedì 20 febbraio 2017
    ciao a tutti, io ho fatto questo dolce dimezzando le dosi e sostituendo il limone con le arance, e il limoncello con il cointreu....BUONISSIMO provatelo.... smiley
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo