Braciole napoletane al sugo

PRESENTAZIONE

Il ragù napoletano è una delle più alte istituzioni della cucina campana. Un lungo procedimento sia nelle preparazioni che nella cottura. Del resto, lo dicevano anche i saggi, la calma è la virtù dei forti e nel nostro caso la pazienza è il dono di chi vuole le cose buone. Sugo di pomodoro in cui la prolungata cottura rendere morbidissimi i pezzi di manzo, le puntine di maiale e le polpette di carne, poi le salsicce e infine degli involtini di carne che portano il nome di braciole napoletane al sugo. Al sugo, abbiamo scelto di specificare questa caratteristica perché le braciole andrebbero, appunto, cotte nel ragù insieme agli altri ingredienti. Ma visto che questi involtini sono talmente sfiziosi, molto spesso succede che le braciole napoletane al sugo vengano preparate come secondo piatto espresso per una cena in famiglia. Del resto bastano pochi ingredienti per questi involtini, un po' di pane con cui fare la scarpetta e un pizzico di armonia che in famiglia non guasta mai. Scoprirete che questa ricetta in breve potrà diventare una piccola parentesi felice e famigliare, un po' come quando una volta si usava stare tutti insieme aspettando che il ragù fosse pronto.

Leggi anche: Braciole in salsa all'arancia

INGREDIENTI
Ingredienti per 4 pezzi
Fettine di manzo 150 g per fetta, di Paletta o Copertina 4
Passata di pomodoro 700 g
Vino rosso 50 g
Cipolle dorate 60 g
Uvetta 15 g
Pinoli 10 g
Pecorino romano 10 g
Aglio spicchio 1
Prezzemolo q.b.
Sale fino q.b.
Pepe nero q.b.
Olio extravergine d'oliva q.b.
Preparazione

Come preparare le Braciole napoletane al sugo

Per preparare le braciole napoletane al sugo cominciate da quest’ultimo. Affettate sottilmente una cipolla pulita 1, versatela in una casseruola dove avete fatto un giro d’olio e lasciate stufare per 5 minuti a fiamma bassa 2. Quando la cipolla sarà sudata aggiungete la passata di pomodoro 3,

mescolate e lasciate cuocere per una mezzora restringere coprendo con il coperchio; regolate di sale 4. Nel frattempo preparate il ripieno delle braciole. Sminuzzate finemente il prezzemolo e l’aglio 5. Poi sminuzzate grossolanamente uvetta e pinoli 6

e ora che avete tutto battete le fettine di carne per affinarle 7. Sulla prima fettina di carne versate un po’ di prezzemolo e aglio 8, poi di uvetta e pinoli e per finire una spolverizzata di pecorino e di pepe 9.

Richiudete 10 e fermate con degli spiedini 11. Ripetete per tutti. Quindi in una padella scaldate l’olio e uno spicchio d’aglio, aggiungete le fettine di carne 12

e scottatele velocemente per sigillare la superficie 13. Eliminate l’aglio 14 e sfumate con il vino rosso 15.

Non appena l’alcol sarà evaporato, aggiungete il sugo cotto 16 e fate insaporire pochi minuti ancora evitando che la carne cuocia troppo 17. Ecco pronte le vostre braciole napoletane al sugo, buon appetito 18.

Conservazione

Si consiglia di consumare subito le braciole napoletane al sugo perché la consistenza tenderà a diventare stopposa. Ad ogni modo potete conservare per un paio di giorni in frigorifero. Se preferite potete anche congelarle, meglio se da cotte e se avete utilizzato ingredienti freschi.

Consiglio

Originariamente le braciole napoletane al sugo si preparano insieme al ragù, perciò andrebbero scottate insieme a tutti i pezzi di carne e poi ricoperte di passata cuocendo per un paio d’ore grazie alle quali la carne risulterà tenera. Se invece seguite la nostra versione veloce vi consigliamo di tenere d’occhio la cottura, quindi cuocendo pochissimo tempo la carne, così da preservarne la consistenza. Quindi in alternativa potrete seguire queste indicazioni oppure la nostra versione più rapida. Il ripieno invece varia di famiglia in famiglia: olive, acciughe, pangrattato e persino uova. Raccontateci la vostra!

1 COMMENTO
Commenta o chiedici un consiglio
  • sono una favola
    sabato 21 dicembre 2019
    sono una favola come tutta la cucina napoletana
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo