/5

Brioche col tuppo

PRESENTAZIONE

Brioche col tuppo

Le brioche col tuppo sono un vanto della pasticceria siciliana, soffici e golose si gustano in tutta l’isola generalmente accompagnate da un’altra delizia tipica: la granita.
Il nome di queste brioche deriva dalla loro forma che ricorda il tradizionale chignon basso che le donne siciliane portavano un tempo e che nel dialetto regionale si chiama appunto “tuppo”.
In origine le brioche col tuppo venivano preparate con lo strutto, oggi sostituito dal burro che conferisce un sapore più dolce e delicato.
Portate in tavola i sapori della siciliana iniziando dalla colazione: brioche col tuppo e granita alle mandorle, per una colazione golosa e diversa dal solito!

Leggi anche: Brioches

INGREDIENTI

Ingredienti per 8 brioche
Farina 00 550 g
Burro ammorbidito 350 g
Zucchero 80 g
Latte intero tiepido 70 ml
Sale fino 15 g
Lievito di birra secco 5 g
Uova medie 6
Per spennellare
Tuorli 1
Panna fresca liquida 2 cucchiai
Preparazione

Come preparare le Brioche col tuppo

Per realizzare le brioche col tuppo iniziate setacciando la farina; questa operazione è importante perché permette di eliminare grumi ed impurità. Poi ponetela in una planetaria munita di gancio aggiungete lo zucchero, il sale 1 e il lievito disidratato (in alternativa potete utilizzare 15 g di lievito di birra fresco). Se avete il lievito di birra fresco, scioglietelo nel latte tiepido 2 e incorporatelo al composto 3.

Azionate la macchina e unite le uova a temperatura ambiente avendo cura di incorporarle una alla volta 4, versate il latte tiepido (nel caso abbiate usato il lievito in polvere) e continuate ad impastare finché il composto non si incorderà al gancio. Tagliate il burro morbido a cubetti e incorporatelo un pò alla volta 5, aspettando che si assorba il pezzetto precedente prima di aggiungere il successivo. Questa operazione richiederà almeno 30 minuti, quando l’impasto sarà bene amalgamato 6

versatelo all’interno di una ciotola 7, copritelo con la pellicola e lasciatelo lievitare per circa 3 ore a temperatura ambiente. Trascorso il tempo indicato 8 riponetelo in frigorifero per altre 12 ore (raccomandiamo di non superare le 24 ore), poiché l’impasto contiene molto burro il freddo aiuterà a lavorarlo meglio. Passato il tempo necessario, prendete l’impasto lievitato e lavoratelo immediatamente da freddo: ponetelo su una spianatoia leggermente infarinata 9

dategli la forma di un filone 10 da cui ricavare 8 pezzi uguali del peso di circa 150 g ciascuno 11. Prendete un bocconcino, dategli la forma di un filoncino e create una strozzatura tra 1/3 e 2/3 di impasto a mò di "birillo" 12, senza dividerlo.

Una volta realizzata la forma 13, bucate al centro il pezzo più grande 14 e fate passare nel buco la parte più piccola 15.

Una volta data la forma del tuppo 16, ponete le brioche su una leccarda rivestita con carta da forno, spennellate la superficie con del tuorlo sbattuto con la panna 17. Non ponete più di 4 brioche su ogni leccarda perché raddoppieranno il loro volume durante la lievitazione e poi in cottura. Ponete ora le brioche col tuppo a lievitare per 1 ore e 30 minuti in forno spento con la luce accesa. Poi cuocete in forno ventilato preriscaldato a 160° per 25-30 minuti (oppure in forno statico a 180° per 35-40 minuti). A cottura ultimata, sfornate le brioche 18 e lasciatele intiepidire su una gratella, infine gustate le vostre brioche col tuppo accompagnandole con le tipiche granite siciliane, come la granita alla mandorla!

Conservazione

Conservate le brioche col tuppo sotto una campana di vetro al massimo per 1 giorno. E’ possibile congelare l’impasto sia crudo che cotto.

Consiglio

Per un gusto ancora più ricco, gustate le brioche col tuppo con le farciture che preferite: marmellata, crema pasticcera, crema di nocciole oppure gelato, come vuole la tradizione siciliana!

Ti suggeriamo

RICETTE CORRELATE
COMMENTI (258)
Lascia un commento o chiedici un consiglio
  • Diana 80
    domenica 27 gennaio 2019
    Fatte tra ieri e oggi, dopo aver letto i commenti ero timorosa che fossero un disastro invece sono buonissime e anche leggere nonostante la quantità del burro; l'unica cosa che cambierò sarà di sciogliere cmq il lievito nel latte perché l'impasto non è cresciuto molto e in cottura non hanno mantenuto la forma, diventando delle enormi pagnottelle 😅, forse il lievito non si era attivato...nel complesso però sono buonissime e anche come quantità di zucchero secondo me vanno bene. Nonostante l'inconveniente del lievito sono venute cmq belle soffici.
  • claire123
    martedì 16 ottobre 2018
    buongiorno, le brioche si possono congelare? se si, a quale tappa della preparazione? grazie!😘😘
    Redazione Giallozafferano
    martedì 16 ottobre 2018
    @claire123: ciao! puoi congelarle da cotte o prima della seconda lievitazione. In questo caso basterà lasciarle scongelare e farle lievitare come da ricetta! 
FATTE DA VOI (9)
Maria Teresa26
ecco le mie brioche.
f.triscari@email.it
Eccole pronte per essere mangiare 😋😋
donnalory68
Eccole!
tily84
Le mie brioche col tuppo!
laura.mary
non ci speravo ma alla fine il risultato è stato ottimo. Riproverò sicuramente a farle modificando leggermente le dosi, magari diminuendo un po’ il burro e aumentando il latte. Da migliorare la forma
LuanaLynn
non tutte riescono col tuppo 😂😂😂