PRESENTAZIONE

Cosa c’è di meglio che iniziare la giornata con una brioche?
Diffuse dal Nord al Sud Italia, tuffate nel cappuccino o nella granita, le brioches sono famosissime in tutta Europa e fanno parte della tradizionale colazione all’italiana.
Le brioches sono morbidissimi e soffici cornetti di pasta lievitata, a base di zucchero, uova e burro, spennellati con panna e uovo e cotti in forno dopo una lunga lievitazione.
Una volta pronte le brioches possono essere consumate al naturale, semplicemente spolverizzate con zucchero a velo, oppure farcite con la classica crema pasticcera, Nutella o marmellata.
Con questa ricetta potrete preparare delle ottime brioches, che nulla avranno da invidiare a quelle del bar! Se desiderate alzare il livello di difficoltà potete provare anche i croissant bicolore oppure, se siete fra coloro che preferiscono la colazione salata, non perdetevi la ricetta dei nostri deliziosi croissant.

INGREDIENTI

Ingredienti per 20 brioches
Latte intero tiepido 70 ml
Lievito di birra fresco 13 g
Farina 0 550 g
Burro ammorbidito 350 g
Uova 6
Sale fino 15 g
Zucchero 80 g
per spennellare
Tuorli 1
Panna fresca liquida 2 cucchiai
Preparazione

Come preparare le Brioches

Per preparare le brioches, iniziate a sciogliere il lievito di birra nel latte tiepido 1; intanto tagliate il burro a pezzetti e lasciatelo ammorbidire a temperatura ambiente. Nella ciotola di una planetaria (se non l'avete potete impastare a mano), mescolate la farina setacciata, lo zucchero e il sale 2. Unite il lievito sciolto nel latte e impastate con il gancio 3.

Aggiungete poi le uova 4 e impastate per 6-8 minuti a velocità bassa. Aumentate la velocità e aggiungete il burro ammorbidito un pezzetto alla volta 5, avendo cura di aggiungere il successivo quando il precendente sarà stato completamente assorbito (ci vorrà un’ora circa). Piano piano il composto diventerà spumoso e di colore chiaro 6.

Continuate ad aggiungere il burro e quando avrete ottenuto un impasto molto morbido e omogeneo 7, mettetelo in una ciotola, copritelo con la pellicola e lasciatelo lievitare in forno spento con la luce accesa per circa 3 h 8. Trascorso questo tempo, impastate nuovamente il composto, rigirando la pasta con la mano 2-3 volte 9, e mettetelo in frigo, sempre coperto con della pellicola, per  almeno 12 ore, fino a quando l'impasto non si sarà solidificato.

L'impasto sarà a questo punto ben compatto: trasferitelo su di una spianatoia infarinata quanto basta per non fare attaccare l’impasto 10 e stendetelo in una sfoglia alta 1 cm. Tagliate dei triangoli che abbiano la base di 8 cm e i lati di 15 cm 11 e, partendo dalla base 12, arrotolateli fino alla punta su se stessi.

Incurvate leggermente le estremità verso l’interno 13 e poneteli su una leccarda ricoperta di carta forno 14. Sbattete il tuorlo con la panna (o il latte) in una ciotolina 15 e

spennellate le brioches 16. Lasciatele lievitare ancora per 1 e 30 h circa, fino a che avranno raddoppiato il loro volume 17. Infornate le brioches in forno già caldo a 200° per 13-15 minuti, fino a che non saranno dorate in superficie 18. Ecco le vostre brioches pronte per essere gustate: spolverizzatele con lo zucchero a velo o farcitele e servite!

Conservazione

Conservate le brioches in un contenitore ermetico o sotto una campana di vetro fino a 4 giorni.
Le briochessi possono congelare dopo la seconda lievitazione e poi scongelarle e farle lievitare in forno spento (con luce spenta) per una notte, per poi cuocerle il mattino seguente!

Consiglio

L’impasto per la brioche può essere fatto anche a mano. L’importante è incorporare il burro alla fine e molto lentamente.
Le brioches possono essere farcite a piacere una volta cotte, sia con ingredienti dolci che salati.

RICETTE CORRELATE
COMMENTI964
  • claire123
    lunedì 15 giugno 2020
    Salve sto cercando una ricetta per la colazione. se volessi preoararle la sera per la mattina posso lasciarle lievitare tutta la notte è e cuocerle la mattina? grazie
    Redazione Giallozafferano
    lunedì 15 giugno 2020
    @claire123: Ciao, puoi provare a riporle in frigorifero prima dell'ultima lievitazione e cuocerle al mattino dopo che saranno tornate a temperatura ambiente.
  • Hayley328
    giovedì 14 maggio 2020
    Ciao, dato che 6 uova sono parecchie, come posso diminuirne la dose? ho un parente con problemi al fegato
    Redazione Giallozafferano
    venerdì 15 maggio 2020
    @Hayley328: Ciao, ti consiglieremmo di non preparare cibi troppo pesanti per questo genere di problemi... oltre alle uova qui ci sono anche burro e altri ingredienti piuttosto grassi.  Però se il problema sono solo le uova ecco la ricetta dai nostri "cugini" di Cookaround "Brioche senza uova". Ti consigliamo in alternativa per la colazione anche questi biscotti integrali senza uova e senza burro (lo zucchero può anche essere sostituito con zucchero di cocco volendo che ha un indice glicemico più basso) che trovi su uno dei nostri blog "La cucina di marge"! smiley