PRESENTAZIONE

Brioche

Colazione uguale brioche! Non è solo un'abitudine italiana, perchè le brioche sono diffuse e famose in tutta Europa. Sono morbidissime e soffici palline di pasta lievitata a base di tuorli e burro, che prendono forme diverse: tonda classica come un mini bun, brioche à tête o a treccia. Noi vi mostriamo come realizzare tutte e tre in modo che la vostra colazione sia buonissima ogni volta, ma sempre diversa! Una volta pronte le brioche possono essere consumate al naturale, semplicemente spolverizzate con zucchero a velo, oppure farcite con la classica crema pasticcera, Nutella e confetture, da quelle più comuni come quella all'albicocca a quelle più insolite come quella alla melagrana.  Con questa ricetta potrete preparare delle ottime brioche, che nulla avranno da invidiare a quelle del bar! Se desiderate alzare il livello di difficoltà potete provare anche i croissant bicolore, i cornetti all'italiana, quelli con lievito madre, quelli senza burro oppure, se siete fra coloro che preferiscono la colazione salata, non perdetevi la ricetta dei nostri deliziosi croissant.

INGREDIENTI

Ingredienti per 18 brioches
Farina 0 di media forza (W=300) 475 g
Zucchero 100 g
Lievito di birra fresco 10 g
Scorza di limone 1
Baccello di vaniglia 1
Acqua 160 g
Tuorli (circa 7) 105 g
Sale fino 5 g
Burro morbido ma ancora plastico 90 g
per spennellare
Tuorli 1
Panna fresca liquida 2 cucchiai
Preparazione

Come preparare le Brioche

Per preparare le brioche iniziate dall'impasto. Nella ciotola di una planetaria munita di gancio versate la farina e lo zucchero 1. Aggiungete il lievito sbriciolato 2, i semi di un baccello di vaniglia 3

e la scorza grattugiata di un limone 4. Azionate quindi la planetaria a velocità moderata e versate l'acqua a filo 5. Quando sarà ben assorbita unite il sale 6

e i tuorli, poco alla volta aspettando che si assorbano prima di procedere con i restanti 7. Continuate a lavorare sino a che l'impasto non sarà ben incordato al gancio 8. Solo a questo punto potrete aggiungere il burro morbido, ma ancora plastico, anche questo poco per volta 9. Aspettate che un pezzetto sia ben assorbito prima di aggiungerne un altro. Non abbiate fretta altrimenti l'impasto farà fatica ad incordarsi di nuovo. In questa fate potete arrestare la planetaria a più riprese e aiutarvi con un tarocco per staccare la pasta che tenderà ad attaccarsi nella ciotola della planetaria.

Quando l'impasto risulterà di nuovo incordato 10, trasferitelo su un piano 11. Potrebbe risultare molto appiccicoso: date un paio di pieghe tipo slap & fold, senza sbatterlo. Per farlo basterà sollevare l'impasto delicatamente, allungarlo e ripiegarlo su se stesso 12. Qualora risultasse troppo appiccicoso, attendete due minuti e ripetete l'operazione delle pieghe.

Pirlate poi l'impasto aiutandovi con un tarocco per staccarlo bene dal piano e formare una sfera 13, trasferitelo in una ciotola ampia. Coprite con pellicola 14 e lasciate lievitare l'impasto ad una temperatura tra 26 e 28° per 3 ore e mezza. L'ideale sarebbe in forno spento con luce accesa e un pentolino di acqua calda messo sul fondo del forno. Se non avete questa opportunità e lo lasciate a temperatura ambiente, al riparo da correnti d'aria, con una temperatura inferiore a quanto indicato, potrebbe essere necessario un tempo maggiore. Una volta che l'impasto sarà raddoppiato 15

trasferitelo rovesciatelo sul piano di lavoro 16 e ricavate 18 pezzi da 50 g 17. Prendete la prima porzione e date forza all'impasto facendo rapidamente delle pieghe, sollevate quindi un lembo esterno della pasta e portatelo verso il centro. Ripetete questa operazione più volte. Pirlate i pezzetti di impasto velocemente in modo da ottenere delle palline 18

Disponete su una leccarda rivestita con carta forno 19. Lasciate lievitare ancora per un'ora. Sbattete il tuorlo con poca panna e utilizzatelo per spennellare la superficie 20. Cuocete in forno statico preriscaldato a 180° per 20 minuti. Sfornate 21, lasciate intiepidire e servite. 

Come realizzare altre forme

In alternativa alle palline è possibile creare anche delle treccine. In questo caso dovrete utilizzare un quantitativo maggiore di impasto. Per ciascuna treccina infatti ne serviranno circa 90-100 g. Modellate la pasta in modo da ottenere un filoncino 22, utilizzando un coltello o un tarocco intagliate il filoncino in modo da ricavare 3 strisce unite alla base, quindi non dovrete inciderle fino alla fine 23. Iniziate ad intrecciare le estremità 24

in modo da ricavare le vostre treccine 25. Oltre alle treccine potrete realizzare anche delle piccole brioche col tuppo. Prelevate circa 40-50 g di impasto e formate una pallina 26. Poi con l'indice modellate la pallina in modo da ricavarne due, di cui una più piccola 27.

Trasferite all'interno di uno stampino festonato 28 e schiacciate leggermente la parte inferiore 29. Lasciate poi lievitare sia le treccine che le brioche con il tuppo per un'ora, spennellate la superficie con tuorlo e panna e decorate le treccine con la granella di zucchero. Le treccine avranno dei tempi di cottura maggiori (circa 25-30 minuti), mentre per le brioche con il tuppo basteranno 20 minuti. Sfornate 30, lasciate intiepidire e servite! 

Conservazione

Consigliamo di consumare le brioche entro poche ore per godere della loro morbidezza. In alternativa si possono conservare in un sacchetto per alimenti per un giorno ed eventualmente è possibile scaldarle prima di servirle. 

Se preferite, una volta fredde, potete congelare le brioche. 

Consiglio

Al posto di 10 g di lievito di birra fresco, potete utilizzare 3,5 g di lievito di birra secco.

Farcite le brioche cotte con creme e confetture a vostro piacimento!

 

RICETTE CORRELATE
COMMENTI985
  • Aurora Speranza
    venerdì 12 marzo 2021
    Per fare l'impasto a mano come si dovrebbe procedere?
    Redazione Giallozafferano
    venerdì 12 marzo 2021
    @Aurora Speranza: Ciao, puoi procedere nello stesso ordine però sarà un po' complesso aggiungere il burro... puoi comunque fare un tentativo, senza aspettarti il medesimo risultato.
  • Elecerreia
    sabato 30 gennaio 2021
    Ciao,come faccio a realizzare la forma a cornetto? Stendo la pasta a cerchio e ricavo degli spicchi o devo procedere diversamente? Grazie!
    Redazione Giallozafferano
    lunedì 01 febbraio 2021
    @Elecerreia: ciao! Va benissimo in questo modo smiley 
  • valevale81
    domenica 08 novembre 2020
    ciao, vorrei provare a fare le brioches, ma 20 sono veramente tante ... se volessi congelarle, a quale punto della preparazione dovrei farlo? grazie
    Redazione Giallozafferano
    lunedì 09 novembre 2020
    @valevale81: ciao! Se preferisci puoi cuocerle e congelarle da cotte. Altrimenti puoi congelarle dopo averle formate! Poi dovrai lasciarle scongelare e lievitare per una notte prima di cuocerle!
  • Giusitta88
    sabato 09 maggio 2020
    ciao, quando esco l’impatto dal frigo è necessario farlo riposare un po’ prima di stenderlo? grazie
    Redazione Giallozafferano
    sabato 09 maggio 2020
    @Giusitta88: ciao! Puoi aspettare pochi minuti, ma va bene lavorarlo anche da freddo!