/5

Budini di riso salati

PRESENTAZIONE

Budini di riso salati

I budini di riso salati sono un antipasto saporito nato dalla rivisitazione di un dolce classico: i budini di riso, ovvero golosi dolcetti toscani realizzati con pasta frolla ripiena di riso.
Nella variante salata che vi proponiamo in questa ricetta utilizziamo come base la pasta brisèe e come farcitura un succulento risotto al pomodoro arricchito con ingredienti sfiziosi come piselli e prosciutto e mantecato con il taleggio, che oltre a conferire un sapore spiccato dona anche cremosità alla preparazione. Servite i budini di riso salato come antipasto sfizioso oppure offriteli come finger food in occasione di un aperitivo a buffet.

Leggi anche: Budino alla vaniglia

INGREDIENTI

Ingredienti per la pasta brisèe
Burro freddo 100 g
Farina 00 200 g
Acqua ghiacciata 70 ml
Sale fino q.b.
per il risotto
Riso Carnaroli 300 g
Pisellini 150 g
Prosciutto cotto a cubetti 100 g
Taleggio 100 g
Brodo vegetale 500 ml
Vino bianco 100 ml
Burro 50 g
Scalogno 1
Triplo concentrato di pomodoro 1 cucchiaio
Olio extravergine d'oliva q.b.
Sale fino q.b.
Preparazione

Come preparare i Budini di riso salati

Per realizzare i budini di riso salati iniziate con la preparazione della pasta brisèe, per realizzarla al meglio seguite la nostra ricetta Pasta brisèe: mettete nel mixer dotato di lame la farina, il burro a pezzi freddo 1, un pizzico di sale e frullate il tutto fino ad ottenere un composto dall'aspetto sabbioso e farinoso. Disponete il composto ottenuto su una spianatoia nella classica forma a fontana ed impastate il tutto velocemente aggiungendo poco alla volta l'acqua fredda 2 fino ad ottenere un impasto compatto ed abbastanza elastico. Una volta pronta, avvolgete la vostra pasta brisèe in un foglio di pellicola da cucina 3 e lasciatela riposare in frigo per almeno 40 minuti.

Intanto preparate il risotto, in una padella scaldate un filo di olio e ponete lo scalogno tritato finemente 4; fate appassire lo scalogno e poi unite il riso 5, lasciandolo tostare pochi minuti. Sfumate con il vino bianco 6

e poi unite un mestolo di brodo vegetale (per realizzarlo al meglio seguite la nostra scheda Brodo vegetale), mescolate 7 e a parte stemperate un cucchiaio di triplo concentrato di pomodoro in 50 ml di brodo 8 e versatelo nel riso 9. Cuocete il riso unendo poco alla volta il brodo vegetale e mescolando di tanto in tanto.

A metà cottura incorporate i piselli 10. Proseguite la cottura incorporando il brodo poco alla volta fino a che il riso non sarà pronto, deve essere molto al dente perchè poi proseguirà la cottura in forno. Quando il riso sarà pronto, mantecate con il taleggio 11 e unite anche i cubetti di prosciutto cotto 12.

Lasciate raffreddare il risotto 13 e riprendete la pasta brisèe, stendetela in sfoglia sottile circa 2-3 mm 14, ricavate dei cerchi con un coppapasta del diametro di 12 cm 15

e rivestite con questi involucri uno stampo da muffin imburrato 16. Farcite la pasta brisèe con il risotto 17 e cuocete in forno statico preriscaldato a 180° per 60 minuti. A cottura ultimata, sfornate i budini e lasciateli intiepidire, poi sformateli rovesciando la teglia su un vassoio oppure estraendoli ad uno ad uno dallo stampo. I vostri budini di riso salati sono pronti per essere gustati 18.

Conservazione

Conservate i budini di riso in frigorifero per un paio di giorni al massimo. E’ possibile congelare i budini se avete utilizzato ingredienti freschi.

Consiglio

Potete variare gli ingredienti del risotto secondo il vostro gusto o secondo la disponibilità della stagione: patate, asparagi, zucchine, fave o fagioli, queste sono solo alcune delle innumerevoli varianti che potete provare. Per mantecare il risotto potete sostituire il taleggio con un formaggio dal gusto più delicato come il brie. In alternativa al prosciutto cotto potete usare la mortadella o la pancetta affumicata.

53 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • laurafogliarini
    domenica 10 marzo 2019
    questa ricetta è strepitosa ma vorrei se possibile risolvere un battibecco che spesso ho con mio marito che sostiene che il vino bianco venga fatto un po' scaldare prima di versarlo sul riso ma è vero? ringrazio e mi complimento con voi per tutte le belle ricette che ci insegnate
    Redazione Giallozafferano
    domenica 10 marzo 2019
    @laurafogliarini: Ciao, riscaldare il vino prima di utilizzarlo per sfumare il riso permette di far evaporare l'alcool direttamente. In alternativa è bene assicurarsi che il vino sia evaporato completamente prima di proseguire con la ricetta!
  • Anna
    lunedì 12 dicembre 2016
    Salve, volevo chiedere se si possono servire anche freddi
    Redazione Giallozafferano
    venerdì 23 dicembre 2016
    @Anna: Ciao, se preferisci sì!
1 FATTA DA VOI
ilajuve92
una bontà... i miei ospiti hanno gradito...al posto del taleggio ho messo il gouda... ottimo!! 😋😋😋
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo