Caccavelle alla sorrentina

PRESENTAZIONE

Le caccavelle alla sorrentina sono un saporitissimo primo piatto, tipico della Campania, che viene preparato utilizzando appunto la caccavella, ovvero un tipo di pasta a forma di conchiglione dentro al quale verrà inserito il ripieno di salsa di pomorodo, mozzarella, carne trita e ricotta.

La ricetta delle caccavelle alla sorrentina è un piatto molto sostanzioso e gustoso al quale potrete aggiungere anche altri ingredienti per arricchirlo e renderlo ancora piu' buono in base ai vostri gusti personali.

Le caccavelle alla sorrentina piaceranno anche ai vostri bambini, che di fronte alla mozzarela filante non sapranno dire di no!

Utilizzando la mozzarella di bufala utilizzatela per il ripieno della caccavella alla sorrentina che in questo modo sarà ancora più buona.

Leggi anche: Pasta alla sorrentina

INGREDIENTI

Per 4 caccavelle
Caccavelle (di gragnano) 4
Olio extravergine d'oliva 3 cucchiai
Sale fino q.b.
Basilico q.b.
Mozzarella 200 g
Ricotta vaccina 200 g
Parmigiano Reggiano DOP grattugiato 4 cucchiai
Cipollotto fresco 4
Passata di pomodoro 1 l
Per il ragù bianco
Maiale tritato 150 g
Salsiccia 100 g
Vino rosso 1 bicchiere
Sale fino q.b.
Pepe nero q.b.
Cipolle bianche da tritare 35 g
Carote da tritare 35 g
Sedano da tritare 35 g
Preparazione

Come preparare le Caccavelle alla sorrentina

Tritate i cipollotti e fateli appassire 1 in 3 cucchiai di olio extravergine di oliva a fuoco basso per circa 10-15 minuti; aggiungete la passata di pomodoro 2 , salate e lasciate cuocere per circa 10 minuti a fuoco dolce, quindi spegnete il fuoco poiché il sugo di pomodoro deve rimanere fluido e non denso e aggiungete le foglie di basilico 3 che spezzerete con le dita.

Nel frattempo mettete in un tegame 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva e buttateci dentro il trito di sedano, carota e cipolla 4 che farete dorare a fuoco dolce per poi aggiungere la salsiccia e la carne trita 5 entrambi sgranate. Fate rosolare la carne cercando di renderla via via sempre più fine per mezzo di un mestolo con il quale andrete a spezzettarla in cottura. Quando la carne sarà ben rosolata, sfumate con il bicchiere di vino 6, poi aspettate che tutto il liquido sia evaporato a fuoco molto basso, quindi salate, pepate e in ultimo spegnete il fuoco.

Portate ad ebollizione una pentola contenente acqua salata e lessateci per 15 minuti le caccavelle avendo cura di non portare il bollore ad essere violento, in modo da non rischiare di rompere le caccavelle strapazzandole durante la cottura. Nel frattempo tagliate la mozzarella a cubetti non troppo piccoli 7 (2 cm di lato circa). Una volta scolate le caccavelle 8 adagiatele su di un piatto. Prendete i 4 tegamini nei quali andrete a condire e successivamente cuocere le caccavelle, quindi posizionate sul fondo di ognuno di essi un mestolino di sugo di pomodoro 9;

adagiatevi sopra la caccavella, mettete al suo interno un mestolino di pomodoro 10, quindi 50 gr di ricotta spezzettata 11 e un quarto del ragù 12.

Aggiungete quindi 50 gr di mozzarella 13. Ricoprite il tutto con il sugo di pomodoro 14 e spolverizzate la sommità con un buon cucchiaio di parmigiano reggiano grattugiato 15. Preparate allo stesso modo tutti e 4 i tegamini e poi infornate in forno già caldo a 200° per circa 30-40 minuti.

46 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • aly1984
    sabato 29 dicembre 2018
    buonasera, vorrei preparare questa ricetta per il cenone di fine annno, posso avere un consiglio come variante alle piccole terrecotte? posso usare una teglia o una pirofila? In saluto e complimenti a tutto lo staff
    Redazione Giallozafferano
    sabato 29 dicembre 2018
    @aly1984: Ciao, se preferisci puoi utilizzare una pirofila anche se saranno meno scenografiche smiley
  • sarah
    martedì 21 giugno 2016
    Buongiorno, vorrei sapere se posso fare questo piatto in anticipo (in pomeriggio) e farlo riscaldare quando arrivano gli ospiti ( in serata) ?
    Redazione Giallozafferano
    mercoledì 22 giugno 2016
    @sarah: Ciao Sara, sarebbe meglio servirle appena sfornate ma, se proprio hai problemi con i tempi, puoi cuocerle in forno sfornarle e, una volta fredde, riporle in frigorifero fino a quando non sarà il momento di riscaldarle in forno per servirle!
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo