/5

Caffè freddo in ghiaccio di mandorla

PRESENTAZIONE

Avete voglia di una pausa rinfrescante dopo una giornata di lavoro o semplicemente di un drink in una serata estiva?
Potete sfruttare il gusto e l'energia del caffè miscela arabica aromatizzato allo sciroppo di latte di mandorla per creare un delizioso caffè freddo in ghiaccio di mandorla.
La particolarità di questa bevanda è proprio il ghiaccio, ottenuto facendo congelare cubetti di sciroppo di latte di mandorla.
Il caffè conserverà tutte le priorità della bevanda appena fatta e si fredderà in maniera graduale acquistando il gusto e la dolcezza della mandorla.
Una variante originale del caffè in ghiaccio corretto con l'aggiunta di latte di mandorla, molto diffuso nel Salento.
Non vi resta che provare questo delizioso caffè freddo in ghiaccio di mandorla!

Leggi anche: Cremoso al caffè con biscotto alle mandorle

INGREDIENTI
79
CALORIE PER PORZIONE
Sciroppo di latte di mandorla 100 ml
Acqua 300 ml
Caffè 200 ml
Preparazione

Come preparare il Caffè freddo in ghiaccio di mandorla

Preparare il caffè freddo in ghiaccio di mandorla è molto semplice. Iniziate versando lo sciroppo di latte di mandorla in un contenitore capiente 1, quindi aggiungete l'acqua a filo per stemperarlo (2 -3).

Mescolate gli ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo 4, quindi trasferite il composto negli appositi stampi per il ghiaccio 5 avendo cura di riempire ciascuno stampo fino al bordo. Quindi ponete delicatamente gli stampi nel freezer e lasciate congelare il composto per almeno 3 ore, perchè si ghiacci completamente 6.

Passato il tempo necessario, dedicatevi alla preparazione del caffè con la moka: mettete l'acqua fredda, possibilmente povera di calcare, all'interno della caldaia fino alla valvola di sicurezza 7 (altrimenti otterrete un caffè più lungo). Riempite il filtro con il caffè macinato 8 e livellate ad ogni cucchiaino di caffè aggiunto battendo il filtro sul tavolo con movimenti decisi 9, fino a raggiungere il bordo del filtro.

Non pressate con il cucchiaino, nè operate fori e avvitate bene la caffettiera 10 (per evitare che il caffè fuoriesca dai lati mentre sale), quindi ponetela su una fiamma bassa e costante, per ottenere un caffè corposo. Man mano che il caffè sale si formerà una schiumetta densa 11; consigliamo di non lasciar gorgogliare troppo a lungo il caffè, per mantenerne intatti aroma e dolcezza. Quindi spegnete il fuoco e il vostro caffè da usare nella preparazione è pronto: mescolatelo direttamente nella moka con un cucchiaino, per renderlo più omogeneo 12.

Sformate i cubetti di sciroppo di latte di mandorla dagli stampi e per ogni bicchierino tumbler basso mettete 6 o 7 cubetti 13 e 50 ml di caffè avendo cura di versarlo a ridosso del bordo e non sopra i cubetti di ghiaccio per fa si che questi rimangano bianchi 14. Proseguite nello stesso modo con gli altri bicchierini. Avrete così il vostro caffè freddo in ghiaccio di mandorla da sorseggiare piacevolmente 15!

Conservazione

Il caffè freddo in ghiaccio di mandorla va consumato subito.
I cubetti ghiacciati di sciroppo di latte di mandorla si possono conservare in freezer per qualche settimana.

7 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • Paola
    venerdì 25 agosto 2017
    Esatto nel Salento lo preparano con 3-4 cubetti di ghiaccio, latte di mandorla (di cui purtroppo nn conosco la marca e nn so se si tratti di sciroppo o latte mandorla normale) e poi aggiungono una tazzina di buon caffè caldo e shecherano il tutto. Questo è il vero caffè leccese
  • Shila
    martedì 25 luglio 2017
    a dire il vero la giusta ricetta è una tazzina di caffè in un bicchiere con normali cubetti di ghiaccio e un filo di latte di mandorla! la variante dei cubetti mai vista qui.. e sono di Lecce!
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo