Calamari alla griglia

/5

PRESENTAZIONE

Calamari alla griglia

A volte basta un profumo o un sapore particolare a trasportarci virtualmente in un contesto completamente diverso, magari a chilometri di distanza… è quello che è successo a noi quando abbiamo cucinato i calamari alla griglia, un gustoso e intramontabile piatto di mare: anche senza il rumore delle onde e il tramonto all’orizzonte, con questa ricetta riuscirete a ricreare l’atmosfera festosa e rilassata dei giorni di vacanza! I calamari alla griglia uniscono il gusto sapido del calamaro e la consistenza soda delle carni a un morbido ripieno a base di pane e basilico, che risulta umido al punto giusto e si sposa perfettamente con il fresco profumo del limone. Se avete già assaggiato le nostre versioni dei calamari ripieni, dei calamari ripieni di scarola e dei calamari ripieni all’andalusa, non lasciatevi sfuggire i calamari alla griglia che con la loro appetitosa crosticina dorata saranno un richiamo irresistibile per tutti i vostri amici!

INGREDIENTI

Calamari 1,2 kg
Per il ripieno
Pane 220 g
Succo di limone 20 g
Scorza di limone 1
Basilico 30 g
Olio extravergine d'oliva 50 g
Sale fino q.b.
Pepe nero q.b.
Preparazione

Come preparare i Calamari alla griglia

Per preparare i calamari alla griglia, per prima cosa occupatevi della pulizia dei calamari: sciacquateli bene sotto l’acqua corrente 1, poi con le mani staccate delicatamente il ciuffo dal corpo e tenetelo da parte 2. Rimuovete la penna di cartilagine trasparente dall’interno del corpo 3

ed estraete le interiora con le mani, lavando accuratamente l’interno del corpo sotto l’acqua corrente 4. Tirate via la pelle del calamaro con le mani o con un coltellino 5; infine riprendete il ciuffo con i tentacoli ed eliminate l’occhio tagliandolo con un coltello 6: otterrete così 730 g di calamari puliti. Per ulteriori informazioni sulla pulizia dei calamari, potete consultare la nostra scuola di cucina “Come pulire i calamari”.

Ora potete passare alla preparazione del ripieno: tagliate il pane a cubetti e inseritelo in un mixer dotato di lame d’acciaio 7, poi salate, pepate e aggiungete le foglie di basilico, precedentemente lavate e asciugate 8, la scorza del limone 9 e il succo di mezzo (filtrato);

infine aggiungete l’olio extravergine di oliva 10; frullate fino a ottenere una consistenza piuttosto grossolana 11. Prendete i calamari puliti e inserite all’interno il ripieno con un cucchiaio, avendo cura di riempirli fino in fondo e di lasciare un paio di centimetri di spazio nella parte alta in modo da poterli richiudere 12.

A questo punto riprendete il ciuffo con i tentacoli che avevate rimosso in precedenza, posizionatelo all’estremità del calamaro e sigillate l’apertura con uno stecchino, infilzando sia i lembi del calamaro che il ciuffo con lo stecchino; in questo modo fisserete il ciuffo al corpo del calamaro e impedirete al ripieno di fuoriuscire 13. Scaldate bene una griglia (bistecchiera) e ungetela con dell'olio 14, poi adagiate i calamari ripieni su un lato e lasciateli cuocere per circa 6 minuti 15.

Quando si sarà formata una bella crosticina dorata, girate i calamari sull’altro lato e cuocete per altri 6 minuti 16. Una volta cotti, rimuovete i calamari dalla griglia e tagliateli a metà in obliquo 17 per mostrare il ripieno: i vostri calamari alla griglia sono pronti per essere serviti 18!

Conservazione

I calamari alla griglia possono essere conservati in frigorifero in un contenitore ermetico per un giorno al massimo.

Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio

Per cuocere uniformemente i calamari è essenziale utilizzare una griglia ben calda; ovviamente il tempo di cottura può variare a seconda della grandezza dei calamari utilizzati. Per quanto riguarda il ripieno, potete profumarlo ulteriormente con delle foglioline di timo oppure arricchirlo con della frutta secca. Come alternativa, invece di fissare i ciuffetti al calamaro con lo stuzzicadenti, potete tritarli finemente e inserirli nel ripieno, poi chiudete il calamaro allo stesso modo.

RICETTE CORRELATE
COMMENTI32
  • strya22
    giovedì 04 giugno 2020
    Dopo cotti alla piastra, posso surgelarli? se si dopo scongelati posso riscaldarli? qual'è il modo migliore per riproporli?
    Redazione Giallozafferano
    giovedì 04 giugno 2020
    @strya22: Ciao, non ti consigliamo di congelare i calamari già cotti.
  • Danila e Charlie
    martedì 05 maggio 2020
    io aggiungo sempre il succo d’arancia spremuta