Capesante scottate con cipolla caramellata

/5
Capesante scottate con cipolla caramellata
17
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 25 min
  • Cottura: 15 min
  • Dosi per: 4 persone

Presentazione

Antipasto originalee saporito...ma con un tocco di classe? Abbiamo la ricetta giusta per le vostre occasioni speciali: capesante scottate con cipolla rossa caramellata! Una prelibatezza da veri intenditori: la tenera carne delle capesante è resa particolare perchè sfumata con la soia a basso contenuto di sale ed esaltata dal letto di cipolle e pomodori concassè. Con una presentazione d'effetto, bella quanto semplice da realizzare, stupirete i vostri ospiti! Siete pronti a preparare i tanto declamati "pettini di mare" per dirla alla Gordon Ramsey? Accendete i fornelli e preparate anche voi le capesante scottate soia con cipolla rossa caramellata!

Preparazione

Come preparare le Capesante scottate con cipolla caramellata

Capesante scottate con cipolla caramellata

Per preparare le capesante con cipolla rossa caramellata e pomodoro concassé cominciate lavando e asciugando questi ultimi. Dopodiché effettuate un taglio a croce in basso rispetto al picciolo (1). Basterà far entrare la lama per pochi millimetri. Sbollentate i pomodori in acqua bollente per un minuto (2) dopodiché scolateli in acqua con ghiaccio per arrestare la cottura (3).

Capesante scottate con cipolla caramellata

Poco dopo riprendete i pomodori, asciugateli e poi sbucciateli. La pelle verrà via facilmente, basterà tirarla con una lama (4). Tagliateli in quattro parti (5) ed eliminate l’interno, quindi filamenti, polpa e semi, aiutandovi sempre con la lama (6).

Capesante scottate con cipolla caramellata

Tagliate a listarelle e poi a cubetti i pomodori (7) e versateli in un recipiente con un colino (8) per far scolare l’acqua di vegetazione. Intanto mondate e affettate una cipolla rossa (9)

Capesante scottate con cipolla caramellata

e poi fatela rosolare in padella insieme ad un po’ d’olio extravergine d’oliva (10). Aggiustate di sale e di pepe nero e aggiungete anche il miele (11), quando sarà completamente assorbito quest’ultimo allora potete spegnere e tenere da parte (12).

Capesante scottate con cipolla caramellata

Passate alle capesante. Dividete il corallo, cioè la parte colorata che potrete frullare con dell’olio per insaporire un risotto, dalla parte bianca (13). Raccogliete queste ultime in un recipiente che andrete a condire con sale e pepe nero (14). In una padella lasciate riscaldare un po’ d’olio extravergine d’oliva, dopodiché versate le capesante e lasciatele cuocere a fiamma alta per 2 minuti (15)

Capesante scottate con cipolla caramellata

poi giratele e fatele cuocere ancora per altri 2 minuti (16) sfumando con la salsa di soia a basso contenuto di sale (17) e non appena si sarà caramellato il tutto spegnete la fiamma (18).

Capesante scottate con cipolla caramellata

Tritate le foglioline di menta (19), versatele sui pomodori, conservandone una manciata per la decorazione, insieme al tabasco (20) e mescolate accuratamente per amalgamare il condimento (21).

Capesante scottate con cipolla caramellata

Passate infine alla composizione del piatto sistemando nel mezzo un coppapasta, distribuite un po’ di cipolle glassate (22), poi la concassé di pomodoro (23) e infine le capesante (24).

Capesante scottate con cipolla caramellata

Togliete il disco e bagnate con il condimento dei pomodori (25), guarnite con la menta avanzata (26) e il vostro piatto di capesante con cipolla rossa caramellata e pomodoro concassé è pronto per essere servito (27).

Conservazione

Si consiglia di consumare subito e quindi di non conservare le capesante.

Consiglio

Potete arricchire il profumo del piatto grattugiando degli agrumi a vostro piacimento come arance, lime o limoni. Se invece volete renderlo più corposo sostituite la concassé con una caponata.

Leggi tutti i commenti ( 17 )

Altre ricette

I commenti (17)

Lascia un commento o chiedici un consiglio

  • Greta ha scritto: martedì 13 febbraio 2018

    Buongiorno! Volevo sapere se il corallo deve essere frullato crudo o prima fatto cuocere. Grazie mille!

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 14 febbraio 2018

    @Greta: Ciao, puoi frullare a crudo e poi farlo cuocere aggiungendolo al risotto in quanto non va fatto cucere molto.

  • elisaepis50 ha scritto: venerdì 29 dicembre 2017

    caro Giallo Zafferano ringrazio di cuore per le ricette che mi date giornalmente io ne ho fatte tante amo soprattutto questa ricetta davvero favolosa e anche la caprese al limone complimenti

Leggi tutti i commenti ( 17 ) Scrivi un commento

Fatte da voi

Aggiungi le foto delle tue ricette e mostra il tuo risultato

Ultime ricette

Dolci

La Red Velvet Cake è una torta di origine americana davvero gustosa e spettacolare, grazie al suo colore rosso e ad un frosting di formaggio!

  • Difficoltà: elevata
  • Preparazione: 40 min
  • Cottura: 75 min

Dolci

La torta di crepes è un dolce scenografico realizzato con crepes impilate e farcite. Perfetta per un compleanno o per un'occasioe speciale!

  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 90 min
  • Cottura: 30 min

Secondi piatti

I cordon bleu di zucchine sono un'appetitosa variante dei classici medaglioni di carne, che racchiudono una gustosa e filante farcitura!

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 20 min

Caramellata
Cipolla caramellata ricetta
Cipolline caramellate
Cipolle in padella
Antipasti
Primi
Secondi
Dolci
Antipasti veloci
Pasta fresca
Biscotti
Pizze e focacce