Caprese al limone

PRESENTAZIONE

Ispirati da uno dei dolci classici della pasticceria campana, la celebre caprese al cioccolato, abbiamo sperimentato una sua versione più candida e profumata agli agrumi: la caprese al limone. Dalla terra di origine abbiamo mutuato i profumatissimi frutti dorati che conferiranno un aroma unico e inconfondibile alla caprese. Questa delicata e candida variante è un perfetto fine pasto da gustare accompagnato a un fresco bicchiere di limoncello fatto in casa con i grandi e succosi limoni di Sorrento. Se avete in programma una festa e siete alla ricerca di idee golose per arricchire il buffet dei dolci potete pensare di proporre entrambe le delizie per uno goloso dessert in stile black&white e accontentare così i gusti di tutti i vostri ospiti!

Leggi anche: Torta soffice al limone

INGREDIENTI

347
CALORIE PER PORZIONE
Ingredienti per uno stampo da 22 cm
Farina di mandorle 170 g
Cioccolato bianco 100 g
Scorza di limone 3
Burro a temperatura ambiente 100 g
Tuorli a temperatura ambiente 80 g
Albumi a temperatura ambiente 175 g
Zucchero a velo 150 g
Fecola di patate 40 g
Lievito in polvere per dolci 5 g
Aroma al limone 2 ml
Sale fino 1 pizzico
per decorare
Zucchero a velo q.b.
Preparazione

Come preparare la Caprese al limone

Per realizzare la caprese al limone per prima cosa grattugiate il cioccolato bianco 1 e la scorza dei limoni 2, tenete quindi da parte. Versate il burro morbido in una ciotola 3,

aggiungete metà della dose di zucchero 4 e montate il composto con le fruste elettriche 5. Una volta raccolti gli ingredienti aromatizzate con la scorza di limone 6.

e un pizzico di sale 7. Mantenendo le fruste in azione versate anche i tuorli 8 e quando il composto risulterà amalgamato 9

aggiungete l'aroma di limone 10. Tenete da parte l’impasto e, in un’altra ciotola capiente, versate la farina di mandorle e il cioccolato bianco grattugiato 11. Setacciate qui le polveri restanti: la fecola e il lievito 12.

Mescolate e tenete da parte 13. Ora versate in una ciotola gli albumi e la restante metà di zucchero 14, montate con le fruste elettriche 15

fino a quando non otterrete un composto lucido e spumoso, non dovete montare a neve ma dovrà fare il classico becco d’uccello 16. Ora riprendete il composto di uova e incorporate, alternandoli, 1/3 degli albumi 17 e 1/3 delle polveri 18 mescolate e proseguite ancora

fino a esaurire gli ingredienti. Una volta pronto l’impasto risulterà piuttosto compatto 19, imburrate e infarinate con la fecola uno stampo del diametro di 22 cm, quindi versate il composto 20 e livellatelo con la spatola per distribuirlo in modo omogeneo 21.

Cuocete la torta in forno ventilato preriscaldato a 170° per 45 minuti; una volta pronta sfornatela 22, lasciatela intiepidire e poi sformate la vostra caprese al limone e servitela spolverizzando la superficie con lo zucchero a velo (23-24).

Conservazione

La torta caprese al limone può essere conservata a temperatura ambiente, in un luogo fresco, sotto una campana di vetro per 3-4 giorni. E’ possibile congelare la torta, meglio se senza zucchero a velo; per agevolarvi potete già tagliarla in porzioni.

Consiglio

Per ottenere una buona resa è importante usare la farina di mandorle e non le mandorle tritate che risulterebbero meno raffinate. Raccomandiamo inoltre di usare gli ingredienti a temperatura ambiente, così da ottenere la giusta consistenza dell’impasto.

476 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • margherita mazarese
    mercoledì 24 giugno 2020
    Posso sostituire lo zucchero a velo della ricetta con del fruttosio? Nella stessa quantità?
    Redazione Giallozafferano
    giovedì 25 giugno 2020
    @margherita mazarese:Ciao, puoi provare tenendo conto che il fruttosio dolcifica circa il 30%-40% in più rispetto al saccarosio.
  • Vanessa Mao
    venerdì 19 giugno 2020
    Sì certo la torta era cotta e quando l ho capovolta era fredda dato che erano passate ore. Quello stampo l'ho usato varie volte e non m era mai successo per questo reputo che la fecola non sia abbastanza consistente o almeno non come la farina
    Redazione Giallozafferano
    lunedì 22 giugno 2020
    @Vanessa Mao: Ciao, la prossima volta se ti trovi meglio usa pure la farina. Essendo una torta senza farin (intesa come  farina di grano) abbiamo ritenuto opportuno utilizzare fecola già presente nell'impasto).
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo