Cavatelli con bottarga e pomodorini

PRESENTAZIONE

Cavatelli con bottarga e pomodorini

I cavatelli con bottarga e pomodorini sono un primo piatto semplice ma dal sapore deciso.

Il formato di pasta è capace di dare risalto ai sapori forti e di mantenere intatto il gusto e la consistenza della semola, che è ottima con il pomodoro, e ancor più arricchita da una splendida bottarga che rievoca tutto il sapore del mare.

Impossibile resistere ai cavatelli con bottarga e pomodorini!

Leggi anche: Cavatelli

INGREDIENTI
455
CALORIE PER PORZIONE
Cavatelli 400 g
Pomodorini ciliegino 400 g
Bottarga di muggine in polvere 15 g
Aglio 2 spicchi
Cipollotto fresco 1
Basilico 12 foglie
Pepe nero (da macinare a mulinello) q.b.
Olio extravergine d'oliva 4 cucchiai
Preparazione

Come preparare i Cavatelli con bottarga e pomodorini

Per preparare i cavatelli con bottarga e pomodorini, iniziate mettendo a lessare i cavatelli in abbondante acqua bollente salata. Lavate i pomodorini e tagliateli in quattro parti 1. Mondate e schiacciate due spicchi d’aglio, poi metteteli in una padella con l’olio e il cipollotto fresco tagliato a fettine sottili 2; fate appassire il tutto. Aggiungete poi nella padella i pomodorini 3 e fate cuocere a fiamma moderata fino a che il pomodoro si sia ammorbidito ma non spappolato (5 minuti dovrebbero essere sufficienti).

A questo punto aggiustate di sale e poi spegnete il fuoco 4.
Scolate i cavatelli e aggiungeteli al sughetto, facendoli saltare per qualche secondo, unite le foglie di basilico tagliate grossolanamente e pepate a piacere 5. Aggiungete quindi anche la bottarga e mescolatela con gli altri ingredienti 6.
Guarnite i cavatelli con bottarga e pomodorini con foglie di basilico fresco e servite immediatamente!

Consiglio

Se volete potete sostituire i cavatelli con dei malloreddus, tipico formato di pasta sarda, che a differenza dei primi, sono rigati e quindi posseggono una superficie più ruvida.

Curiosita'

I cavatelli sono un formato di pasta tradizionale della Puglia: hanno una tipica forma irregolare, ottenuta “trascinando e premendo” i pezzetti di pasta sulla spianatoia con la punta di due dita. Mentre si compie questo movimento, vengono arrotolati e poi riaperti, ed ecco ottenuti i “cavatelli”.
I cavatelli, si possono gustare anche con semplice sugo di pomodoro, con ricotta fresca o molluschi (ottime le cozze).

28 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • Paolo
    domenica 02 aprile 2017
    Cosa abbinereste con questo piatto, per antipasto e per secondo?
    Redazione Giallozafferano
    domenica 02 aprile 2017
    @Paolo: Ciao Paolo, guarda i nostri migliori secondi piatti di pesce: secondi piatti di pesce ! smiley
  • Fernando
    sabato 17 settembre 2016
    Ciao vi scrivo dall'Africa domando? ma se mettesimo della menta al posto del basilico, danno una freschezza più forte no?
    Redazione Giallozafferano
    domenica 18 settembre 2016
    @Fernando: ciao Fernando, sarebbe meglio il basilico in questo caso ma potete provare con la menta se preferite certamente dona più freschezza! 
4 FATTE DA VOI
Ilaria Sofia
Fatti con amore da gustare con un bel bicchiere di vino 🍷
Koala65
usato gli spaghetti al posto dei cavatelli, eccezionali
Miriana33
Ricetta leggermente personalizzata, con aggiunta di mandorle tritate, uvetta e peperoncino!
Cippipuz
Anche con le orecchiette, una veloce e gustosissima ricetta!
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo