Cavolfiore in padella

/5

PRESENTAZIONE

Siete a caccia di ricette genuine e con pochi grassi? Perchè rattristare i palati quando possiamo rendere appetitosi anche i piatti più semplici come il cavolfiore in padella? Insaporito con olive, acciughe e capperi sentirete che marcia in più per contorno invernale, facile e veloce da preparare. Questa è solo una delle tante idee furbe per portare in tavola il cavolfiore in una veste più ghiotta e saporita. Venite a scoprire tutte le altre nostre ricette di cavolfiore:

Preparazione

Come preparare il Cavolfiore in padella

Per realizzare il cavolfiore in padella, dissalate i capperi passandoli sotto acqua corrente e tenendoli a bagno poi in acqua fredda. Pulite il cavolfiore eliminando le foglie esterne 1, prelevate le cimette 2 quindi lavate bene 3.

Sbollentate le cimette in acqua bollente per circa 5 minuti dalla ripresa del bollore 4, potete variare la cottura in base ai vostri gusti, con queste tempistiche risulteranno ancora croccanti. Scolatele e tenetele da parte 5. In una padella antiaderente fate scaldare l'olio, fate dorare lo spicchio d'aglio 6

Aggiungete le cime di cavolfiore 7 e con un cucchiaio di legno mescolate. Continuate la cottura a fuoco medio per circa 2 minuti e regolate di sale 8 e pepe. A questo punto unite i capperi dissalati ben sgocciolati e asciugati 9,

le olive nere 10, i filetti di acciughe scolate dall'olio di conservazione 11 e fate saltare il tutto a fuoco vivace per far insaporire bene: ci vorranno circa 5-6 minuti. Completate con del prezzemolo e servite subito il cavolfiore in padella 12.

Conservazione

I cavoletti di Bruxelles in padella possono essere conservati per 1-2 giorni in frigorifero chiusi in un contenitore ermetico. Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio

E’ consigliabile sbollentare il cavolfiore solo pochi minuti per ottenere delle cimette ben sode e integre.

Si può anche evitare di lessare le cimette e cuocerle direttamente in padella aggiungendo un po’ di vino bianco.

Per conferire più gusto si può aggiungere del peperoncino tritato e anche del pangrattato tostato.