Cavolfiori gratinati

/5
Cavolfiori gratinati
84
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 35 min
  • Dosi per: 4 persone
  • Costo: basso

Presentazione

Cavolfiori gratinati

Come resistere a un delizioso gratin di verdure? Noi ci siamo lasciati tentare da tante ricette invitanti a base di zucca, di indivia belga e di verdure miste, rese appetitose da quella superficie dorata e croccante che si crea con la gratinatura in forno. Qui vi proponiamo un classico senza tempo, una preparazione casalinga tipicamente invernale che riesce a rendere golosi anche gli ortaggi meno amati: i cavolfiori gratinati. L'irresistibile crosticina che si crea in cottura nasconde un cuore cremoso e saporito di besciamella e Parmigiano. Il risultato è un contorno vegetariano ghiotto e genuino che stuzzicherà l’appetito di tutta la famiglia.

Ingredienti

Cavolfiore (pulito 800 g) 1 kg
Parmigiano reggiano da grattugiare 35 g

per la besciamella

Burro 30 g
Farina 00 20 g
Latte intero 300 g
Noce moscata q.b.
Sale fino q.b.
Pepe nero q.b.
Preparazione

Come preparare i Cavolfiori gratinati

Cavolfiori gratinati

Per prima cosa lavate e pulite il cavolfiore eliminando le foglie esterne e il torsolo centrale (1), poi staccate le cime (2): dovrete ottenere circa 800 g di cavolfiore. Tuffate le cime in acqua bollente salata (3) e fatele lessare per 15 minuti (se non gradite l'odore del cavolfiore in cottura potete attenuarlo aggiungendo all'acqua del limone o dell'aceto).

Cavolfiori gratinati

Intanto preparate la besciamella: in un pentolino mettete a scaldare il latte (4), mentre in un altro tegame dal fondo spesso fate fondere dolcemente il burro (5). Una volta sciolto, aggiungete a pioggia la farina nel tegame del burro mescolando immediatamente con una frusta (6) per evitare grumi.

Cavolfiori gratinati

Fate dorare leggermente (7) poi unite il latte caldo mescolando immediatamente con una frusta (8). Continuate a mescolare per evitare la formazione di grumi; insaporite con noce moscata (9), pepe e sale e fate addensare il composto solo per pochi minuti, sempre mescolando.

Cavolfiori gratinati

La besciamella dovrà rimanere piuttosto liquida (10). Nel frattempo le cimette di cavofiore saranno cotte, scolatele accuratamente (11) e tenetele un momento da parte. Imburrate una teglia da 20x20 cm (12)

Cavolfiori gratinati

e versate all’interno le cime di cavolfiore (13). Ricoprite con la besciamella (14) e poi cospargete uniformemente con il Parmigiano (15).

Cavolfiori gratinati

Insaporite con il pepe a piacere (16-17) e poi cuocete in forno preriscaldato a 180° in modalità statica per 10 minuti. Trascorso questo tempo impostate la modalità grill a 220° e cuocete altri 10 minuti, in modo da ottenere una crosticina dorata. I vostri cavolfiori gratinati sono pronti per essere serviti (18).

Conservazione

I cavolfiori gratinati si conservano in frigorifero in un contenitore ermetico per 1-2 giorni. E' possibile congelare la preparazione dopo la cottura.

Consiglio

Volete dare una nota di colore al piatto? Provate a usare i cavolfiori viola oppure quelli verdi. Se amate i sapori decisi potete aggiungere pezzettini di Taleggio o altri formaggi a pasta morbida di vostro gradimento. L'aggiunta di qualche fogliolina di timo renderà il piatto piacevolmente aromatico!

Leggi tutti i commenti ( 84 ) Le vostre versioni ( 32 )

Altre ricette

I commenti (84)

Lascia un commento o chiedici un consiglio

  • Constellation ha scritto: sabato 10 novembre 2018

    Scusate è normale che dopo un po che lessavo i cavolfiori viola siano diventati blu? 😱 credo di si....Ma se volessi farli rimanere viola come devo fare?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: domenica 11 novembre 2018

    @Constellation: Ciao! Il cavolfiore viola a contatto con l'acqua tende a diventare blu... per mantenerne il colore prova a cuocerlo in padella senza aggiungere acqua smiley

  • Claudia ha scritto: domenica 27 maggio 2018

    Scusate ho una domanda, io che ho il forno ventilato, i gradi e i minuti della ricetta cambiano? E se sì, come dovrei impostarlo?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: domenica 27 maggio 2018

    @Claudia : Ciao, potresti provare ad abbassare sensibilmente la temperatura e fare attenzione ai tempi che potrebbero leggermente variare!

Leggi tutti i commenti ( 84 ) Scrivi un commento

Fatte da voi

  • Akamastu8
    .
  • valery1985
    Ottimi! L unico modo per far mangiare i xavoli a mio marito
  • maribardo
    buonissimo!!!

Ultime ricette

Dolci

Gli struffoli sono un dolce tipico della tradizione napoletana e rappresentano una delle ricette più caratteristiche del periodo natalizio.

  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 25 min
  • Cottura: 15 min

Dolci

Semplicissima da fare, fresca e soffice: panna fresca montata, vaniglia e zucchero al velo. Così si ottiene una crema chantilly!

  • Difficoltà: molto bassa
  • Preparazione: 10 min

Secondi piatti

La galantina di faraona è un secondo piatto della tradizione marchigiana dalle origini antiche con una preparazione piuttosto elaborata.

  • Difficoltà: elevata
  • Preparazione: 60 min
  • Cottura: 200 min

Cavolfiori ricette
Pasta e cavolfiore
Pasta e cavolo
Cavolfiore ricette veloci
Antipasti
Primi
Secondi
Dolci
Ricette di Natale
Primi di Natale
Dolci di Natale
Antipasti di Natale