Cazzilli palermitani

PRESENTAZIONE

I cazzilli palermitani, detti anche crocchè, rappresentano un classico della rosticceria siciliana, si tratta di crocchette di patate il cui nome deriva dalla loro tipica forma allungata. I cazzilli, unitamente alle panelle (frittelle di farina di ceci) e alla scaccia, sono una tipica pietanza da strada. Se pur la ricetta preveda pochi e semplici ingredienti, i cazzilli rappresentano uno dei cibi più prelibati che si possono gustare nelle friggitorie siciliane. La preparazione prevede l’utilizzo di patate farinose che vengono bollite e setacciate ottenendo una purea densa con la quale si formano delle crocchette ovali da friggere nell’olio.

Leggi anche: Cotoletta alla palermitana

INGREDIENTI
68
CALORIE PER PORZIONE
Ingredienti per 25/30 cazzilli
Patate farinose 1 kg
Prezzemolo da tritare 1 ciuffo
Sale fino q.b.
Pepe nero q.b.
Olio extravergine d'oliva q.b.
Preparazione

Come preparare i Cazzilli palermitani

Per preparare i cazzilli palermitani iniziate lavando e lessando le patate (meglio se intere con la buccia) in acqua salata, poi scolatele e lasciatele completamente raffreddare (potete cuocerle anche la sera prima). Pelate le patate 1 e passatele al passaverdura 2 avendo cura di ottenere una purea fine e senza grumi. Unite alla purea il sale, il pepe, il prezzemolo tritato ( o la menta) 3,

amalgamate per bene fino ad ottenere un composto omogeneo 4; ungetevi le mani con l’olio d’oliva e poi prelevate una piccola quantità di composto (dovrete ottenere una crocchetta delle dimensioni di un dito medio) e formate un cazzillo 5, che poggerete su di un vassoio. Continuate così fino a terminare l’impasto. Friggete i cazzilli in olio extravergine di oliva (oppure di arachide) a circa 175°-180° (non superate mai i 180°). Cominciate la frittura facendo una prova con un solo cazzillo 6: se dovesse aprirsi oppure assorbire troppo olio rimanendo molle all’interno dovrete aggiungere 2-3 cucchiai di farina, anche se la ricetta originale non lo prevede, poiché le friggitorie siciliane adoperano un tipo particolare di patate che non rendono necessaria questa aggiunta. Friggete quindi tutti i cazzilli e serviteli immediatamente!

Consiglio

Per una buona riuscita dei cazzilli è fondamentale che le patate siano farinose : poiché il composto non prevede l’uso delle uova, si dovrà ottenere una purea di patate densa per poter mantenere la forma allungata, tipica dei cazzilli, durante la frittura.

86 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • massimo palladino
    mercoledì 22 novembre 2017
    Ottima ricetta per la cucina vegana e per quella casalinga, in generale! Vostro Massimo Palladino
  • susy
    domenica 02 aprile 2017
    le ho fatte oggi a pranzo e sonore venute perfette.....Da palermitana ancora non avevo una ricetta perfetta. Grazie
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo

{if !$smarty.const.IS_LIVE} {if}