Chicche di patate tricolore

PRESENTAZIONE

Le chicche di patate tricolore sono un primo piatto accattivante che mette in scena un tris di sapori e colori dal tocco inequivocabilmente patriottico nel gusto e nell’aspetto! Succulenti gnocchetti di patate semplici, aromatizzati agli spinaci e rossi al pomodoro che con le tinte vivaci conferiscono un delicato mix di sapori in un unico piatto. Per condire queste prelibatezze abbiamo scelto la regina indiscussa dei condimenti all'italiana: la salsa di pomodoro, profumata con foglioline di basilico fresco, proprio all’insegna della tradizione! Per chi ama gli gnocchi, le chicche di patate tricolore sono una deliziosa alternativa, perfetta per stuzzicare in modo fantasioso e simpatico i palati dei vostri commensali.

Leggi anche: Chicche di patate al pesto con cozze e vongole

INGREDIENTI

Ingredienti per 1,2 kg di chicche
Patate bianche 1 kg
Farina 00 300 g
Sale fino 5 g
Uova (2 medie) 118 g
per le chicche verdi
Spinaci 75 g
Olio extravergine d'oliva 20 g
per le chicche rosse
Concentrato di pomodoro 40 g
per condire
Passata di pomodoro 500 g
Aglio 1 spicchio
Basilico 3 foglie
Olio extravergine d'oliva 20 g
Sale fino q.b.
Preparazione

Come preparare le Chicche di patate tricolore

Per preparare le chicche di patate tricolore lavate le patate, ponetele in un tegame colmo d’acqua senza sbucciarle 1 e lessatele per circa 30 minuti o fino a quando non risulteranno morbide. Intanto occupatevi degli spinaci, lavate le foglie poi scaldate l’olio in padella, quindi versate gli spinaci 2 coprite con il coperchio 3 e fateli appassire per 5 minuti o finchè non risulteranno teneri.

Una volta cotti, versateli in un bicchiere da mixer 4, frullateli con il mixer ad immersione 5 fino ad ottenere una purea 6 che terrete da parte.

Ora occupatevi del sugo: scaldate in un tegame l’olio con uno spicchio di aglio, poi versate la passata di pomodoro 7 e cuocete per circa 30 minuti a fuoco dolcem, mescolando di tanto in tanto. Mentre il sugo cuoce, riprendete le patate cotte, passatele nello schiacciapatate ancora calde con tutta la buccia (o sbucciate come preferite) e raccogliete la purea in una ciotola 8. Su una spianatoia versate la farina (potete rimanere leggermente indietro con la dose di farina indicata e aggiungerla al bisogno: per questi impasti infatti bisogna regolarsi anche ad occhio, perchè può variare il grado di assorbimento della farina utillizzata o in base al tipo di patate che si scelgono), aggiungete la purea di patate ancora calda 9,

il sale fino 10 e le uova sbattute 11. Ora impastate energicamente a mano 12

per ottenere un panetto omogeneo e compatto 13 che dividerete con un tarocco in tre parti uguali da circa 420 g l’una 14. In un pezzo versate il concentrato di pomodoro 15

impastate aiutandovi con pochissima farina fino ad ottenere un colore omogeneo 16. Tenete un momento da parte, spolverizzate con pochissima farina nuovamente il piano di lavoro e unite ad un altro pezzo di impasto la purea di spinaci 17, impastate finché non prende un bel colore verde omogeneo 18.

Otterrete così tre colori diversi: bianco, rosso e verde 19. Prendete un panetto e dividete ciascun impasto in pezzi 20 da cui ricavare dei filoncini dello spessore 1 cm 21,

tagliateli a tocchetti di circa 1,5 cm con un coltello (leggermente infarinato) o un tarocco (22-23) e riponeteli man mano su un vassoio infarinato di farina di semola rimacinata per non farli attaccare tra di loro. Nel frattempo il vostro sugo di pomodoro sarà cotto, eliminate lo spicchio di aglio 24 con una pinza da cucina

e profumate con foglioline di basilico fresco 25. Portate al bollore un tegame colmo di acqua salata, quindi cuocete le chicche di patate tricolore pochi minuti 26: saranno pronte quando verranno a galla. Mentre le chicche cuociono, versate nei piatti da portata un fondo di sugo di pomodoro 27;

non appena le chicche riaffioreranno in superficie, scolatele accuratamente con una schiumarola 28 e versatele nei singoli piatti da portata 29, guarnite con foglioline di basilico 30 e servite ben calde le vostre chicche di patate tricolore!

Conservazione

Potete preparare in anticipo le chicche e congelarle mettendole in freezer prima di cuocerle: posizionatele su un vassoio e poi, quando si saranno congelate, trasferitele negli appositi sacchetti per alimenti. In questo modo eviterete che si "attacchino" tra di loro. Ma una volta cotti meglio consumarli subito.

Consiglio

Per condire le vostre chicche di patate tricolore potete attingere ad altri sapori tipici come il pesto genovese!

Curiosità

Quali patate scegliere per gnocchi perfetti? Solitamente si consiglia di usare delle patate a pasta bianca, simili alle patate a pasta gialla ma più farinose e meglio adatte a questo tipo di impasti, come gnocchi, purè e soufflè. Le varietà più comuni a pasta bianca sono Monalisa e Kennebec.

12 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • La Bolo
    mercoledì 04 settembre 2019
    ciao, non ho a casa il concentrato di pomodoro cosa potrei usare?
    Redazione Giallozafferano
    giovedì 05 settembre 2019
    @La Bolo: ciao! il concentrato di pomodoro è sicuramente l'ingrediente più adatto sia come resa di colore che di gusto. Puoi fare un tentativo con la paprika ma il risultato non sarà lo stesso. 
  • Marlene94
    giovedì 06 giugno 2019
    Ciao, che differenza c'è tra le chicche e gnocchi di patate?
    Redazione Giallozafferano
    venerdì 07 giugno 2019
    @Marlene94: Ciao, è possibile che in qualche regione o città vengano definite comunque "chicche", ma ci si riferisce alla dimensione dello gnocchetto. smiley
3 FATTE DA VOI
sarab22
🇮🇹
Lella_73
io li ho conditi con il ragù di carne. Molto buoni
Tizianavecchio
chicche tricolore con zucchine e vongole veraci. La mia versione
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo