Chili veg

/5

PRESENTAZIONE

Con il piatto di oggi vi portiamo in Messic.. no scusate volevamo dire States! Si, molti non sanno che il famoso chili, tipico della cucina tex-mex è invece un piatto inventato negli Stati Uniti. Al famoso spezzatino piccante apportiamo però una delle più fantasiose varianti per preparare il chili veg! Esatto, senza carne per un'alternativa leggera e perfetta per chi non vuol mangiare carne. Va benissimo ma quello che non può sicuramente mancare è la caratteristica salsa chili che oggi vi sveliamo. Potrete gustare il piccante chili veg servendolo con nachos o con del riso in bianco, come abbiamo fatto noi, altrimenti potrete arrotolarlo all'interno delle tortillas per ottenere una versione veg del burrito, per una serata tex-mex irresistibile!

Preparazione

Come preparare il Chili veg

Per preparare il chili veg cominciamo mettendo subito in ammollo i fagioli rossi, hanno bisogno di reidratarsi in acqua. Passiamo adesso alla preparazione della salsa. Con un coltello affilato aprite a libro i peperoncini, eliminate i semi e poi trasferiteli in un recipiente. Copriteli con l'acqua calda e lasciateli reidratare per un paio d’ore. Successivamente eliminate metà dell’acqua e frullate ciò che resta. Passate il liquido ottenuto attraverso un colino per scartare i residui. Versate la salsa chili in un vasetto, copritela con olio, chiudete ermeticamente e conservate in frigo. Ora potete preprarare il chili. Sbucciate le patate e tagliatele a dadini e tritate la cipolla mondata. In un tegame di coccio o di ghisa soffriggete la cipolla rossa tritata con un bel giro d’olio e poi aggiungete un cucchiaino di salsa chili, i fagioli sgocciolati e risciacquati, le patate a dadini e la passata di pomodoro. Coprite con acqua e lasciate cuocere molto dolcemente per circa 1 ora e mezza. A questo punto pulite i peperoni dal picciolo, i semi e i filamenti, tagliateli a striscioline e uniteli al resto. Profumate con paprika e cannella, aggiustate di sale, mettete su il coperchio e proseguite la cottura a fuoco dolce per mezz’ora aggiungendo ancora un po’ d’acqua se necessario. A fine cottura cospargete con foglioline di prezzemolo, del peperoncino verde e rosso a rondelle e una spruzzata di lime. Servite il vostro chili veg ben caldo con nachos o riso bianco.

Conservazione

Il chili veg si può conservare per qualche giorno in frigorifero.

Consiglio

Nelle versioni originali del chili pare che i fagioli non esistano, ma noi abbiamo voluto aggiungerli, specialmente per sopperire alla mancanza di proteine animali sostituendole con quelle vegetali. Poiché il piatto incarna il concetto di ospitalità, visto che ognuno può vantare la propria versione, allora vi consigliamo di aggiungere dei cubetti di zucca e renderlo un piatto ancora più saporito.