Ciabatta non impastata

PRESENTAZIONE

Ciabatta non impastata

La ciabatta non impastata è un pane di facile preparazione che, come dice il suo nome, non viene impastato dopo la lievitazione.

 La particolarità della ciabatta non impastata è la sua lunga fermentazione: contenendo infatti una dose irrisoria di lievito le ore di riposo saranno ben 18 e una volta messa in forma, la ciabatta dovrà lievitare ancora due ore prima di essere infornata. La lunga attesa sarà però ripagata dal poco lavoro dedicato e dal gusto di questa deliziosa e digeribile ciabatta in cui il sapore di lievito non spicca assolutamente. Dovrete solo saper aspettare….!

Leggi anche: Ciabatta

INGREDIENTI
CALORIE PER PORZIONE
Kcal 334
Lievito di birra secco 1 g
Acqua 450 g
Sale fino 15 g
Farina 00 600 g
Malto ( o zucchero) 1 cucchiaino
Farina di mais q.b.
Olio extravergine d'oliva q.b.
Preparazione

Come preparare la Ciabatta non impastata

Ecco come procedere per preparare la ciabatta non impastata. Versate la farina dentro ad una ciotola capiente e poi aggiungete il lievito di birra disidratato 1. Sciogliete il sale e il malto nell’acqua tiepida 2, mischiate bene e poi versate il composto nella ciotola 3 con farina e lievito.

Mescolate giusto quello che serve per amalgamare gli ingredienti 4, poi coprite la ciotola con della pellicola trasparente 5 e lasciate lievitare il tutto a temperatura ambiente (mettete la ciotola dentro al forno spento) per almeno 18 ore. Trascorso il tempo indicato l’impasto dovrebbe avere una consistenza piena di bolle e piuttosto collosa. Prendete una leccarda da forno, oliatela leggermente 6 con olio extravergine di oliva.

e cospargetela con farina di mais 7. Su di un piano di lavoro spruzzate dell’acqua 8 e poggiateci sopra un pezzo di pellicola trasparente 9.

Cospargete la pellicola trasparente con abbondante farina 00 10. Versate sopra la pellicola infarinata l’impasto 11 e, infarinandovi le mani, dategli una forma piuttosto piatta e allungata. Accostate la pellicola alla leccarda e con movimento deciso ribaltateci sopra l’impasto 12.

Ridategli una forma piatta e allungata, cospargete di farina la superficie 13 e poi coprite la ciabatta con un canovaccio pulito 14 e fatela lievitare per altre due ore a 30°. Trascorse le due ore infornatela in forno già caldo per 40 minuti a 220°. Una volta che la ciabatta non impastata avrà la crosta color nocciola, estraetela dal forno 15.

Conservazione

Conservate la ciabatta non impastata in un sacchetto di plastica, per 4-5 giorni al massimo.

Una volta cotta è possibile congelarla; al momento di servirla scongelatela in frigorifero e fatela rinvenire in forno per qualche minuto.

Consiglio

Due suggerimenti: se temete di non riuscire a ribaltare l'impasto sulla teglia in un sol colpo, vi consiglio di chiedere l'aiuto di qualcuno, per mettere il pavimento in sicurezza; se ungerete la leccarda con 3-4 cucchiai d'olio, otterrete un incrocio tra una ciabatta e una focaccia: unta, d'accordo, ma straordinariamente saporita. La redazione la adora!

Ti suggeriamo

RICETTE CORRELATE
COMMENTI (135)
Lascia un commento o chiedici un consiglio
  • Francesca
    martedì 07 marzo 2017
    È lievitata e si è cotta bene (ho usato 3,5g di lievito fresco anziché quello secco), ma il sapore è acidulo: è giusto che sia cosí?
    Redazione Giallozafferano
    martedì 07 marzo 2017
    @Francesca: ciao Francesca forse l'impasto ha lievitato troppo, altrimenti non dovrebbe risultare acidula! 
  • mik
    lunedì 21 novembre 2016
    ciao; ho provato a farlo ma il pane alla fine è l'impasto super-compatto e non si è gonfiato per niente. il sapore è buono ma ovviamente è piuttosto pesante smiley. tra l'altro penso di aver messo più di 1 grammo di lievito
    Redazione Giallozafferano
    lunedì 28 novembre 2016
    @mik: Ciao! Hai utilizzato il lievito secco? Se utilizzi quello fresco devi usarne 3,5 grammi! 
FATTE DA VOI (3)
katiaP75
Fantastico!🤓
zelyonaya21
Buona!!!!!!
Pennylane67
Non è venuta bella come la vostra ma buonissima! :)