Ciaccia coi friccioli

/5

PRESENTAZIONE

La Ciaccia con i friccioli è sicuramente una delle ricette più tipiche della tradizione Toscana ed in particolare delle zone del Grossetano e del Senese.
Questa specialità molto particolare altro non è che una focaccia con l'aggiunta di una manciata di pancetta di maiale a cubetti che conferiscono alla ciaccia il suo classico colore marroncino e la sua fragranza.
Per quanto riguarda la storia di questa pietanza, sappiamo con certezza che la ciaccia era in passato la colazione tradizionale dei contadini che la consumavano insieme al vino rosso.

INGREDIENTI
Pancetta 400 g
Pasta per il pane 500 g
Olio extravergine d'oliva 5 cucchiai
Pepe nero q.b.
Preparazione

Come preparare la Ciaccia coi friccioli

La prima cosa da fare è fare struggere, ovvero rosolare a fuoco lento, la pancetta di maiale tagliata a pezzettini e farla raffreddare per bene.
A questo punto mettete la pancetta in una ciotola insieme alla farina ed un pò di pepe e procedete come nella preparazione della pasta per il pane.
Una volta ottenuto l'impasto ben omogeneo, formate un panetto, avvolgetelo in un tovagliolo e lasciatelo lievitare per almeno un ora.
Quando è pronto mettete la pagnotta in forno per almeno un ora a 180° e una volta pronto avrete ottenuto la vostra ciaccia con i friccioli.

Curiosità

Questo tipo di focaccia si prepara essenzialmente nei mesi invenali in particolare tra novembre e gennaio periodo in cui le 170 panetterie delle zone del Grossetano e del Senese ne producono almeno 150 quintali.

Consiglio

La sola, unica e vera ciaccia coi friccioli toscana ha la forma di “doppia pagnotta”: se volete provare, basterà formare una pagnotta con l’impasto lievitato e praticare un taglio al centro, al resto penserà la cottura!

RICETTE CORRELATE
COMMENTI13
  • LucaPagni
    lunedì 24 maggio 2021
    Questa ricetta è più salutare dell’originale “Il grasso di maiale con filature di magro viene fatto a pezzetti e cotto a fuoco lento in padella, per alcune ore. Successivamente viene filtrato per dividere lo strutto dai pezzetti di magro, i cosiddetti friccioli. La farina viene impastata con acqua, sale, lievito di birra o naturale e olio. Quando l’impasto è omogeneo si aggiungono i friccioli. Il tutto viene lasciato lievitare, quindi viene formata una pagnotta con un taglio al centro, in modo che durante la cottura, in forno a 180°C, prenda la forma a doppia pagnotta.”
  • Vanda
    venerdì 06 maggio 2016
    Questa ricetta è veramente buona, sono toscana, di Cortona , mi ricorda quando ero bambina. Complimenti. Vanda