Ciaccia con l'uva

/5
Ciaccia con l'uva
59
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 30 min
  • Cottura: 50 min
  • Dosi per: 8 persone
  • Costo: basso
  • Nota: più il tempo necessario per far lievitare la pasta di pane

Presentazione

La ciaccia con l'uva è una tipica focaccia toscana preparata con la pasta del pane già lievitata e arricchita, in questo caso, con l'uva fresca. In Toscana esistono diverse ciacce, dolci e salate, tutte preparate con una base di pasta di pane  lievitata e arricchita con ingredienti di stagione: si tratta di una specialità legata al periodo della vendemmia e a Firenze viene chiamata "stiaccia".
La ciaccia con l'uva è una vera delizia, semplice da preparare e adatta per una sana merenda! Potete realizzare la ciaccia con l'uva comprando della pasta di pane già pronta, da completare con altri ingredienti, oppure, se avete tempo, preparate voi stessi l'impasto seguendo la nostra ricetta. Scoprite quante altre ricette salate si possono preparare con l'uva fresca, a partire da un buon risotto per finire con dei deliziosi bocconcini di pollo!

Ingredienti per il condimento

Zucchero 100 g
Uva nera (o uva fragola) 800 g
Olio extravergine d'oliva 8 cucchiai

per la pasta per il pane

Lievito di birra fresco 12 g
Malto 1 cucchiaino
Acqua 300 ml
Farina 0 500 g
Preparazione

Come preparare la Ciaccia con l'uva

Ciaccia con l'uva

Per realizzare la ciaccia con l’uva iniziate preparando la pasta di pane: sciogliete il lievito in poca acqua tiepida (1) (prelevata dalla quantità totale di acqua prevista per la ricetta) e aggiungete un cucchiaino di malto (oppure zucchero o miele) (2), poi mescolate il tutto e lasciate riposare per qualche minuto. Mettete la farina setacciata in una planetaria, aggiungete il composto di lievito, acqua e malto (3)

Ciaccia con l'uva

e cominciate ad impastare con il gancio, aggiungendo a filo l’acqua restante (4). Quando avrete ottenuto una consistenza liscia e morbida, classica dell’impasto per il pane, trasferite il composto su una spianatoia infarinata e lavoratelo brevemente con le mani (5). Formate una palla e mettetela in una terrina, coperta con la pellicola (o un canovaccio pulito e inumidito), quindi lasciate lievitare per un paio d’ore nel forno, spento e chiuso ma con la luce accesa: l’impasto dovrà raddoppiare il suo volume (6).

Ciaccia con l'uva

Quando la pasta per il pane sarà pronta, trasferitela nuovamente nella planetaria e impastatela con 50 gr di zucchero e 4 cucchiai di olio, per altri 5 minuti (7) (se preferite potete fare la stessa operazione manualmente, stendendo l’impasto su una spianatoia infarinata e lavorandolo con le mani). Prendete l’uva, lavatela  sotto l'acqua fredda corrente (8) e staccatene tutti gli acini (9)

Ciaccia con l'uva

Dividete ora la pasta di pane in due parti e stendetele entrambe con l’aiuto di un mattarello, fino ad ottenere lo spessore di 1 cm (10). Oliate una teglia delle dimensioni di 40 x 30 cm (11), aiutandovi con un pennello (12) ,

Ciaccia con l'uva

quindi adagiate una sfoglia di pasta e cospargetene interamente la superficie con metà della quantità totale d’uva (13), un cucchiaio di zucchero (14) e dell’olio extravergine di oliva (15).

Ciaccia con l'uva

A questo punto coprite il tutto con la seconda sfoglia di pasta (16), sulla quale porrete i restanti acini d’uva, quindi spolverizzate con lo zucchero (17) e cospargete la superficie della ciaccia con l'olio di oliva che rimane. Infornate la ciaccia per 50-60 minuti in forno preriscaldato a 180° (18); quando sarà pronta fatela raffreddare e servitela tagliata a pezzi.

Conservazione

Consigliamo di mangiare la ciaccia con l'uva entro la giornata, se lo desiderate potete conservarla per un paio di giorni al massimo, chiusa in un contenitore ermetico e posta in frigorifero.

Consiglio

Variante per viziati: tagliate a metà tutti gli acini e togliete da ciascuno i semini (i vinaccioli). Ci metterete un tempo quasi infinito ma chi la mangerà vi sarà grato a vita: se non altro raccoglierete crediti :) Sulla farcitura, sono indecisa se preferire la versione con il mosto (da leccarsi i baffi) o quella salata, con una spolverata di rosmarino e ripiena di formaggio: voi che ne pensate?

Leggi tutti i commenti ( 59 ) Le vostre versioni ( 2 )

I commenti (59)

Lascia un commento o chiedici un consiglio

  • giulia1997 ha scritto: domenica 20 maggio 2018

    Posso usare qualche altra frutta o solo l’uva?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 21 maggio 2018

    @giulia1997: Ciao, puoi provare però la ciaccia con l'uva è una ricetta tipica realizzata così! smiley

  • Giovanna ha scritto: sabato 02 settembre 2017

    Ci vuole almeno il doppio dell'uva, fidati!!! A noi fiorentini ci piace parecchio sugosa!!!!!!!

Leggi tutti i commenti ( 59 ) Scrivi un commento

Fatte da voi

  • Silva65
    Buona 🌻
  • alyalyaly
    piaciuta moltissimo :)

Ultime ricette

Dolci

Gli american muffin sono i famosissimi dolcetti americani a forma di fungo e cupola dorata. Perfetti per la colazione o una soffice merenda!

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 35 min

Contorni

La grigliata di zucca e porcini è uno sfizioso contorno con gli ingredienti di stagione. Una grigliata veg che farà felici proprio tutti!

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 30 min
  • Cottura: 10 min

Secondi piatti

Il salmone al forno è un secondo piatto semplice e raffinato, con una copertura di patate croccanti che mantiene il pesce tenero e succoso.

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 25 min
  • Cottura: 25 min

Antipasti
Primi
Secondi
Dolci
Antipasti veloci
Pasta
Biscotti
Pizze e focacce
Pasticceria
Dolci veloci
Torte
Contorni