Ciambella abbraccio

PRESENTAZIONE

Diciamoci la verità, cosa c'è di meglio di un abbraccio? Quello caldo della mamma, quello affettuoso degli amici, quello romantico della propria metà. E gli amanti degli animali sanno anche quanto sia bello stringerli tra le nostre braccia. Amanti di tutto il mondo oggi abbiamo perciò pensato a una ricetta che potesse esprimere tutta questa bellezza, la ciambella abbraccio! Due morbidi impasti, uno chiaro e l'altro scuro, che inizialmente vengono divisi ma dopo ricongiunti tra loro, proprio come in un tenerissimo abbraccio di chi si era perso. Sì, perché a noi piace scrivere soltanto dei finali belli, come avevamo già fatto per la ciambella bicolore! E vedrete che anche stavolta non vi faremo commuovere per questa dolcissima storia... al massimo vi offriremo un bel lieto fine, chiaramente se preparerete questa tenerissima ciambella abbraccio!

Leggi anche: Ciambella

INGREDIENTI
403
CALORIE PER PORZIONE
Ingredienti per uno stampo da 24 cm
Farina 00 140 g
Zucchero 190 g
Burro fuso 170 g
Uova (circa 4 medie) a temperatura ambiente 220 g
Fecola di patate 60 g
Panna fresca liquida a temperatura ambiente 30 g
Cacao amaro in polvere 20 g
Lievito in polvere per dolci 12 g
Preparazione

Come preparare la Ciambella abbraccio

Per preparare la ciambella abbraccio innanzitutto lasciate a temperatura ambiente sia le uova che la panna, poi sciogliete il burro in un pentolino e lasciatelo intiepidire. Versate lo zucchero e le uova in una ciotola 1. Sbattetele per un paio di minuti con le fruste elettriche a velocità media, il tempo necessario affinché il composto inizi lievemente a gonfiare 2. Dopodiché lavorate per un altro minuto, sempre alla stessa velocità, versando il burro fuso e intiepidito 3.

Ora è il turno delle polveri: spegnete le fruste, posizionate un colino nella ciotola e versate la farina 4, la fecola e il lievito 5. Setacciate accuratamente e mescolate nuovamente con le fruste 6.

Quando le polveri saranno ben incorporate al composto, spegnete lo sbattitore e suddividete l’impasto in due ciotole differenti 7. In una delle due setacciate il cacao 8, poi unite la panna 9

e mescolate accuratamente con una frusta manuale o una spatola 10. Versate prima l’impasto scuro sulla metà di uno stampo da 24 cm già imburrato (ma non infarinato) formando un semicerchio 11, poi versate anche quello chiaro e completate il cerchio 12.

Il vostro dolce è pronto per essere cotto 13 in forno già caldo a 180°, preimpostato in modalità statica, per circa 40 minuti 14. Dopo esservi assicurati che il dolce sia cotto con la prova stecchino, fate intiepidire la vostra ciambella abbraccio prima di sformarla e servirla 15!

Conservazione

La ciambella abbraccio si conserva per 2-3 giorni sotto una campana di vetro.
Se preferite potete congelare la ciambella una volta raffreddata, magari già tagliata a fette per comodità.

Consiglio

Noi abbiamo preferito lasciare gli impasti neutri, così da poterne assaporare meglio la metà preferita! Chiaramente potrete insaporire la vostra ciambella abbraccio optando per aromi come vaniglia, scorza di agrumi e perché no, un po’ di liquore! Per rendere il tutto ancora più “intrigante” basterà insaporire diversamente i due impasti… provateci! E se l’idea di dividere gli impasti non vi entusiasma, ricorrete alle gocce di cioccolato che potrete mettere in tutti e due i composti: un dolcissimo e indissolubile fil rouge!

20 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • paola papa
    martedì 17 marzo 2020
    quanto latte occorre se voglio sostituirlo alla panna. grazie
    Redazione Giallozafferano
    mercoledì 18 marzo 2020
    @paola papa:Ciao, puoi usare la stessa dose.
  • ValentinaRomeo
    lunedì 10 febbraio 2020
    Siccome non ho la possibilità di uscire, posso usare la farina 0, anziché 00?
    Redazione Giallozafferano
    lunedì 10 febbraio 2020
    @ValentinaRomeo: Ciao, cambiando tipo di farina dovrai aggiustare le dosi degli altri ingredienti regolandoti sulla consistenza dell'impasto poiché ogni farina assorbe i liquidi in  modo diverso.
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo