Ciambellone senza burro

/5

PRESENTAZIONE

Il ciambellone è un dolce genuino, semplice, di facile realizzazione e molto apprezzato. Potrete dire anche con questo ciambellone senza burro che in cucina "tutte le ciambelle escono con il buco"! Sì, perchè anche questa versione sarà un successo per colazione o merenda. Al posto del burro si usa olio d'oliva, che dona una nota aromatica particolare. Potrete anche utilizzare olio di semi in alternativa, la fragranza di questo dolce rimarrà invariata. L'olio al posto del burro dona una consistenza perfetta e una morbidezza irresistibile, anche dopo qualche giorno dalla preparazione.

Se come noi siete amanti delle alternative "senza" allora potete provare un'altra golosa versione senza burro arricchita con banane mature, la ciambella banane e arachidi oppure le buonissime ciambella senza uova e la torta all'acqua!

INGREDIENTI
Ingredienti per uno stampo di 24 cm di diametro
Olio extravergine d'oliva 130 g
Farina 00 350 g
Zucchero 180 g
Uova (medie) 4
Latte intero 50 g
Lievito in polvere per dolci 16 g
Sale fino 1 pizzico
Scorza d'arancia 1
Preparazione

Come preparare il Ciambellone senza burro

Per preparare la ciambella all'olio d'oliva iniziate ponendo le uova a temperatura ambiente nella tazza di una planetaria dotata di fruste e unite anche lo zucchero, con il pizzico di sale 1 (potete anche utilizzare lo sbattitore elettrico). Azionate la planetaria e lavorate bene il composto, quindi unite la scorza grattugiata dell'arancia 2, poi l'olio d'oliva a filo 3.

Quando l'olio si sarà assorbito, proseguite con il latte a temperatura ambiente sempre versato a filo 4. Poi setacciate la farina e il lievito in una ciotola 5, quindi unite le polveri poco alla volta al composto 6.

Dovrete ottenere un composto omogeneo e fluido; imburrate e infarinate uno stampo da ciambella piuttosto profondo di 24 cm di diametro. Versate all'interno il composto aiutandovi con una spatola 7: distribuitelo in maniera omogenea sempre con l'aiuto della spatola ed evitate di sbattere lo stampo per livellare l'impasto per non fermare il processo di lievitazione. Cuocete la ciambella all'olio in forno statico preriscaldato a 170° per circa 50 minuti (se forno ventilato a 150° per circa 40 minuni); se tendesse a scurirsi troppo, potete coprire con un foglio di carta da forno dopo i primi 30 minuti di cottura. Una volta cotta, fate la prova dello stecchino e tenetela 5 minuti in forno spento prima di sfornarla 8. Fatela intiepidire, quindi sformatela e fatela raffreddare completamemte su una gratella 9. Prima di servire la vostra ciambella all'olio d'oliva, potete cospargerla con zucchero a velo oppure decorarla con una glassa.

Conservazione

Conservate la ciambella all'olio d'oliva sotto una campana di vetro per 3-4 giorni.

Si può congelare se avete utilizzato tutti ingredienti freschi non decongelati.

 

 

Consiglio

Per rendere più golosa questa ciambella all'olio potete aggiungere le gocce di cioccolato fondente. Infarinatele e congelatele per circa 1 ora prima di inserirle, come ultimo ingrediente, nell'impasto!

Suggerimenti e curiosità

• Si può ridurre la dose di zucchero?

Consigliamo sempre di non ridurre eccessivamente in quanto lo zucchero dona struttura oltre alla dolcezza. Ma si potrebbe ridurre di pochi grammi e aggiungere della frutta secca all’impasto, come l’uvetta!

• Per una versione della ciambella bicolore?

Non basterebbe aggiungere un po’ di cacao… il cacao tende ad assorbire molto i liquidi quindi bisogna provare e regolarsi di conseguenza, magari aggiungendo poco latte vaccino o vegetale a seconda dei gusti!

• Posso misurare le quantità dei liquidi in ml?

In pasticceria si preferisce dare i pesi in grammi anche nei liquidi, questo permette una maggior precisione nelle dosi come le ricette dolci e lievitati, dolci e salati, richiedono!

• Che olio si può usare in alternativa a quello di oliva?

Si può usare un olio di semi, di girasole ad esempio, che avrà un gusto più delicato di quello di oliva.

• Si possono realizzare piccole ciambelline invece di un unico ciambellone?

Certamente, bisogna solo fare attenzione alla cottura: i tempi varieranno e se ne può cuocere una o due prima per regolarsi meglio!

RICETTE CORRELATE
COMMENTI95
  • Dome77
    mercoledì 25 marzo 2020
    posso usare il lievito secco?
    Redazione Giallozafferano
    giovedì 26 marzo 2020
    @Dome77: ciao! se intendi il lievito di birra disidratato non otterrai lo stesso risultato. Usa un lievito istantaneo! 
  • Barbara-scottifamily
    sabato 22 febbraio 2020
    sarebbe possibile utilizzare la farina X dolcì integrale? se si uguale dosaggio?
    Redazione Giallozafferano
    sabato 22 febbraio 2020
    @Barbara-scottifamily: ciao! non avendo provato non possiamo darti indicazioni precise. Puoi provare ad utilizzarla regolandoti sulla consistenza dell'impasto!