Cime di rapa in padella

/5

PRESENTAZIONE

Le cime di rapa in padella sono uno dei contorni più amati nel Sud Italia. Tutto l'inverno è il periodo giusto per prepararle, ma durante il pranzo di Natale non possono mai mancare, accompagnate dalla tipica salsiccia. Oggi vi mostriamo come cuocere le cime di rapa: sbollentandole prima in acqua e ripassandole poi in padella risulteranno tenere e gustose! Aglio e peperoncino sono insostituibili in questa ricetta, ma se non amate il piccante provate a scegliere dei peperoncini dolci, rilasceranno comunque il loro gusto. Le cime di rapa in padella si abbinano a tantissimi secondi piatti e potrete utilizzarle in cucina per preparare tante sfiziose ricette, come piadine, torte salate o polpette!

Se siete amanti delle cime di rapa non perdete queste ricette:

Preparazione

Come preparare le Cime di rapa in padella

Per preparare le cime di rapa in padella come prima cosa occupatevi della pulizia delle verdure. Eliminate i gambi più duri e le foglie esterne 1. Una volta pulite otterrete circa 360 g di cime ri rapa 2, lavatele più volte con acqua fredda 3 e scolatele.

Mettete sul fuoco una pentola capiente piena d’acqua e quando arriverà a bollore versate le cime di rapa 4 e lasciatele cuocere per 15 minuti. Quando mancheranno 2-3 minuti preparate in una padella un soffritto con olio, 2 spicchi d'aglio interi ed un peperoncino a pezzetti 5. Non appena le cime saranno ben appassite scolatele 6.

Quando l'aglio sarà ben dorato versate le cime di rapa 7, regolate di sale 8 e saltatele a fiamma medio-alta per una decina di minuti 9. Spegnete il fuoco e servite.

Conservazione

Le cime di rapa si conservano in frigorifero ben chiuse in un contenitore ermetico per 2 giorni.

Potete congelare le cime di rapa dopo averle lessate in sacchetti per alimenti. Prima di ripassarle in padella basterà lasciarle scongelare.

Consiglio

Potete aggiungere a piacere dei filetti di acciughe al soffritto di aglio e peperoncino.