Cipolline sott'olio

/5

PRESENTAZIONE

Cipolline sott'olio

Le cipolle, c’è chi le ama e chi le odia… se voi siete fra i primi allora non potete perdervi la ricetta di una sfiziosa conserva da fare in casa, le cipolline sott’olio! Un classico sott'olio da abbinare a salumi e formaggi, ideale anche per arricchire un’insalata di riso o di pasta. Ma non solo: le cipolline sott’olio possono essere utilizzate per realizzare appetitosi contorni e secondi piatti, come per esempio il pollo con patate e funghi! In qualsiasi modo decidiate di gustare le cipolline sott’olio, l’importante è che scegliate le cipolline borettane, una varietà di cipolle di piccola dimensione e dalla forma leggermente schiacciata, perfetta per questo genere di preparazioni.

Provate anche queste ricette con le cipolline:

INGREDIENTI
per 2 barattoli (della capacità di 500 ml)
Cipolline borettane 500 g
Aceto di vino bianco 500 g
Acqua 500 g
Olio extravergine d'oliva q.b.
Salvia q.b.
Rosmarino q.b.
Pepe nero in grani q.b.
Preparazione

Come preparare le Cipolline sott'olio

Per realizzare le cipolline sott’olio per prima cosa procedete alla sanificazione dei barattoli e dei tappi seguendo le indicazioni riportate nelle Linee guida in fondo alla ricetta. Passate alla preparazione delle cipolline: sbucciatele 1 ed eliminate anche il primo strato 2, poi raccoglietele in una ciotola 3.

Versate l’aceto 4 e l’acqua in una pentola capiente 5 e portate a bollore, poi aggiungete le cipolline 6 e fate bollire per 12 minuti.

Trascorso questo tempo unite i grani di pepe 7, il rosmarino 8 e la salvia 9. Fate bollire per un altro minuto.

Scolate le cipolline e gli aromi su un canovaccio pulito e lasciate intiepidire 10. Quando saranno asciutte inserite le cipolline nel barattolo alternandole agli aromi, avendo cura di riempire tutti gli spazi vuoti 11. Infine versate l’olio nel barattolo fino a coprire tutte le cipolline, lasciando uno spazio di circa 2 cm dal bordo 12.

Chiudete il barattolo con il tappo, senza stringerlo eccessivamente in modo che l’aria possa uscire e si crei il sottovuoto 13. Immergete il barattolo in una pentola piena d’acqua 14 e portate a bollore. Fate bollire per 30 minuti dal primo bollore, dopodiché spegnete il fuoco e lasciate raffreddare nell’acqua 15. Una volta raffreddato, verificate che si sia creato il sottovuoto premendo al centro del tappo. Dovrete poi tenere in osservazione i barattoli, perché se il livello dell'olio dovesse scendere, dovrete riaprire i barattoli, rabboccare e procedere a nuova bollitura. Le vostre cipolline sott’olio sono pronte per essere conservate!

Conservazione

Se il sottovuoto e la pastorizzazione sono avvenuti correttamente le cipolline sott’olio si possono conservare fino a un anno e mezzo in un posto fresco e buio.

Per un gusto ottimale si consiglia di aspettare almeno 2-3 mesi prima del consumo.

Una volta aperto, si può conservare il barattolo in frigorifero per massimo 2 mesi avendo cura che le cipolline siano ricoperte dall’olio.

Consiglio

Se desiderate aggiungere altri aromi potete utilizzare timo, peperoncino fresco, alloro.

E’ importante far asciugare bene le cipolline prima di invasarle.

Dopo la bollitura potete capovolgere il barattolo su un piano e lasciarlo raffreddare per assicurarvi che escano eventuali bolle d’aria.

Una volta pronto, monitorate il barattolo per mezza giornata per controllare se il livello dell’olio si abbassa (potrebbe venire assorbito in parte dalle cipolline): in questo caso è necessario aggiungere altro olio e procedere nuovamente con la bollitura del barattolo.

Cercate altre ricette di conserve per i vostri aperitivi? Provate i peperoni sott'olio, la zucca sott'olio o le melanzane sott'olio!

Per una corretta preparazione delle conserve fatte in casa

Per una corretta preparazione delle conserve fatte in casa rimandiamo alle linee guida del Ministero della Salute. Si tratta di un elenco di regole di igiene della cucina, della persona, degli strumenti utilizzati e sul trattamento degli ingredienti, pastorizzazione e conservazione, in modo da non incorrere in rischi per la salute.
RICETTE CORRELATE
COMMENTI18
  • pignacca1971
    venerdì 30 ottobre 2020
    dopo la bollitura dei vasi l'olio è diventato opaco come mai
    Redazione Giallozafferano
    venerdì 30 ottobre 2020
    @pignacca1971: Ciao, l'olio che diventa opalescente può dipendere dalla qualità dell'olio. Noi consigliamo di attenersi alle ricedute indicate dal ministero. l'alternativa per una certezza al 100% del prodotto è l'acquisto dei sottoli in commercio. 
  • Maddalena.D.97
    domenica 29 marzo 2020
    Ciao, invece dell'olio di arachide va bene se uso l'olio di semi di girasole?
    Redazione Giallozafferano
    domenica 29 marzo 2020
    @Maddalena.D.97: Ciao, si

Durante la prova puoi interrompere quando vuoi, senza alcun addebito. Dopo la prova GZ Club si rinnova in automatico a € 29,99/anno invece di € 49,99
Aggiornamento Termini e Condizioni

Gentile Utente,
le nostre Condizioni e Termini d'Uso del sito sono state modificate. Le nuove Condizioni e Termini d'Uso sono entrate in vigore dal 6 Giugno 2022. Ti preghiamo di prenderne visione a questo link ed accettarle per potere proseguire con l'utilizzo del sito e ad usufruire dei servizi offerti.

Newsletter
----->>>>