Clafoutis alle prugne

PRESENTAZIONE

Il clafoutis è un famoso dolce che fa parte della tradizione gastronomica francese, si tratta di una preparazione da forno a base di frutta e una pastella simile a quella delle crepes. Il suo nome deriva dalla lingua occitana "clafir" che significa guarnire, riempire e sta ad indicare il gesto di guarnire con la frutta.
La versione classica prevede l’uso delle ciliegie che trattenendo il loro succo si prestano molto bene a questo tipo di preparazione.
Esistono però moltissime varianti dolci e salate del clafoutis, una di queste è il clafoutis alle prugne (è comune anche la denominazione flognarde per le versioni che non prevedono le ciliegie). Questa ricetta è arricchita da mandorle tostate per dare una nota croccante e aromatizzata con del brandy. Le prugne dolci e succose non solo si abbinano perfettamente a questo dolce ma la loro disposizione a cerchi concentrici crea un motivo grazioso e di aspetto invitante. La ricetta prevede ingredienti semplici e nutrienti che rendono il clafoutis alle prugne una merenda adatta anche ai bambini, basterà semplicemente omettere il brandy o sostituirlo con del succo di arancia per profumare l’impasto. Morbido e succulento, il clafoutis alle prugne è il dolce ideale da servire come dessert a fine pasto o per concedersi una golosa merenda. Se vi piace questa ricetta andate a curiosare tutte le altre varianti del clafoutis cliccando qui.

Leggi anche: Clafoutis alle pesche

INGREDIENTI

Ingredienti per una teglia da 28 cm di diametro
Prugne 500 g
Latte intero 200 ml
Zucchero 200 g
Farina 00 90 g
Uova medie 3
Mandorle pelate 30 g
Brandy 20 ml
Baccello di vaniglia i semi 1
Sale fino 1 pizzico
per imburrare la teglia
Burro q.b.
Zucchero q.b.
per guarnire
Zucchero a velo q.b.
Preparazione

Come preparare il Clafoutis alle prugne

Per realizzare il clafoutis alle prugne iniziate tagliando le mandorle pelate a spicchi 1, ponetele in una teglia rivestita da carta da forno 2 e mettetele a tostare in forno preriscaldato statico a 180° per circa 5 minuti (oppure in forno ventilato per pochi minuti) o il tempo necessario per farle dorare leggermente 3.

Ora occupatevi delle prugne: lavatele sotto l’acqua corrente 4, tagliatele a metà 5, eliminate il nocciolo con uno spelucchino 6

e poi tagliatele a fette abbastanza regolari 7. Tenete da parte la frutta e preparate l’impasto: in una ciotola ponete le uova intere, aggiungete lo zucchero 8, amalgamate il composto con una frusta a mano 9,

unite un pizzico di sale 10, la farina setacciata e i semi della bacca di vaniglia 11, versate il latte a filo a temperatura ambiente 12 continuando a mescolare con la frusta,

per ultimo aromatizzate con il brandy 13. Ora che l’impasto è pronto imburrate una teglia del diametro di 28 cm 14 e cospargetela con dello zucchero semolato 15.

Distribuite sul fondo della teglia le fettine di prugne creando un motivo di cerchi concentrici (16-17), poi cospargete le prugne con le mandorle tostate 18.

Per finire versate l'impasto nella teglia 19. Il clafoutis alle prugne è pronto per essere infornato 20: cuocetelo in forno statico preriscaldato a 180° per 40- 45 minuti o fino a quando non risulterà dorato (se avete il forno ventilato cuocete a 160° per 30-35 minuti). A cottura ultimata, sfornate il clafoutis alle prugne 21, lasciatelo intiepidire e poi servitelo spolverizzando la superficie con lo zucchero a velo.

Conservazione

Il clafoutis alle prugne si conserva per 4 giorni sotto una campana di vetro. Il clafoutis si può anche congelare in un sacchetto ben chiuso e poi lasciarlo scongelare a temperatura ambiente o nel microonde.

Consiglio

Il bello del clafoutis è che potete comporlo a vostro piacimento, come se fosse un puzzle che vi corrisponde. Non vi piace il brandy? Usate il rum scuro, il cognac, l’amaretto. Le prugne da sole non vi soddisfano? Aggiungete altra frutta (a seconda della stagione) e preparate un clafoutis di frutta mista: quella che meglio si adatta a questa ricetta sono le pesche, le ciliegie, le mele e le pere. Sentite l’esigenza di una pasta più corposa? Sostituite il latte con la stessa dose di panna fresca. A mancarvi è il profumo di cannella? Aggiungetela! Poi, naturalmente, diteci com’è andata.

Ti suggeriamo

RICETTE CORRELATE
COMMENTI (78)
Lascia un commento o chiedici un consiglio
  • mikinava
    sabato 06 ottobre 2018
    si può sostituire il brandy con qualcosa d’altro che non sia alcolico magari ? non teniamo liquori in casa purtroppo
    Redazione Giallozafferano
    sabato 06 ottobre 2018
    @mikinava: ciao! Puoi utilizzare del succo d'arancia! 
  • Andreea92
    sabato 18 agosto 2018
    Ciao, posso usare al Farina di amaranto ?
    Redazione Giallozafferano
    sabato 18 agosto 2018
    @Andreea92: Ciao, non avendo provato non possiamo consigliarti con precisione! Se vuoi puoi utilizzare la nostra rcetta dei muffin all'amaranto
FATTE DA VOI (9)
orimar
promette bene! 🤤
_pncvnc_
Con qualche minuto di cottura in più, sarebbe stato perfetto, ma il sapore era squisito 😋
mammorella
da rifare...😋
Luisella Romagnoli
clafoutis alle prugne con aggiunta di pesche . Sarà una bontà 😋
ViolettaChef
ho sostituito il brandy con il Frangelico! 😋👌🏻 Squisitissima!
marilù du
😋🤗👍