Come pulire la trota salmonata

PRESENTAZIONE

La trota salmonata è un pesce di acqua dolce, dal corpo affusolato, dal colore bruno-verdastro cosparso di numerose macchiette. All'interno risulta essere, invece, di un bel colore rosato dovuto soprattutto al fatto che questa specie si nutre in particolar modo di crostacei. La sua carne ha una consistenza morbida e delicata, perfetta per preparare primi piatti e secondi raffinati.  Per mettersi all'opera, serve prima di tutto sapere come pulire e sfilettare la trota salmonata; seguendo questa scuola di cucina  imparerete tutti i trucchi per farlo al meglio. Sarà necessario disporre di due attrezzi: un coltello per sfilettare il pesce e un paio di forbici da cucina. Assicuratevi di acquistare sempre un prodotto fresco, controllando che l'occhio sia vivido e presenti una cornea trasparente, che la pelle abbia un colore brillante e la carne al tatto sia ben soda. Basteranno piccoli accorgimenti per utilizzare questo pesce al meglio! Una volta sfilettato provate a realizzare dei deliziosi ravioli ripieni di trota salmonata, e con le lische e gli scarti magari realizzare un fumetto di pesce!

Leggi anche: Trota salmonata all'arancia

INGREDIENTI
236
CALORIE PER PORZIONE
Trota salmonata 1

Come pulire la trota salmonata

Per pulire e sfilettare la trota, bisogna come prima cosa eviscerarla: con le forbici operate un taglio sul ventre e procedete dritto fino sotto la testa, quindi raccogliete con le mani le interiora ed eliminatele. Lavate bene il ventre del pesce sotto l’acqua corrente per togliere ogni traccia di sangue rimasta. Se volete cucinare il pesce intero, al forno o sulla griglia, la pulizia finisce qui e la trota è pronta per essere condita e cucinata. Se invece vi servono dei filetti, ponete la trota sul tagliere e con il coltello sfiletta pesce incidete la testa ed eliminatela 1 , quindi incidete la coda e la parte dorsale del pesce lungo la colonna vertebrale 2 , partendo dall’alto, e procedete muovendo la lama, orizzontalmente rispetto al piano di lavoro, per ricavare il primo filetto 3.

Ora separate le due metà del pesce. Procedete allo stesso modo (4-5), staccando però la carne dalla lisca per ricavare il secondo filetto (nello svolgere questa operazione fate attenzione a non togliere troppa polpa). Eliminate tutte le eventuali lische presenti utilizzando una pinzetta da cucina (aiutatevi passando una mano sulla polpa per individuare le lische) 6,

quindi togliete la pelle utilizzando il coltello a filo della pelle, facendolo scorrere delicatamente dalla coda fino all'altro capo 8, per non sprecare la carne del pesce. Rifinite i vostri filetti eliminando la parte vicino al ventre, che è quella contenente il maggior numero di spine 6. A questo punto i vostri filetti di trota sono pronti per essere cucinati 9!

Conservazione

Potete conservare i filetti di trota in frigorifero per una giornata al massimo, chiusi in un contenitore ermetico.

E’ possibile congelare i filetti: poneteli su un foglio di carta da forno e fateli indurire in freezer per un’ora, poi trasferiteli in un sacchetto trasparente per il gelo e rimetteteli in freezer; in questo modo eviterete che si appiccichino al sacchetto.

2 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • Dina
    sabato 11 giugno 2016
    mi è stato molto utile sapere come sfilettare la trota correttamente grazie
  • Harlecchino
    sabato 30 maggio 2015
    The most popular recipes for trota (Forelle) in Germania are: “Forelle blau” (trota blue or trota azzurro) and “Forelle Müllerinnen Art” (trota al mugnaio) You will find lots of recipes in the Internet with this words and in combination with the google translator.
1 FATTA DA VOI
diego1976
sfilettate seguendo la lezione, infarinate, fritte e pronte per un risotto con salvia croccante in pastella..tutto preparato senza glutine!!!
RICETTE CORRELATE