Confettura di cachi

PRESENTAZIONE

La confettura di cachi è una conserva molto particolare ricavata dalla polpa di uno dei frutti autunnali più particolari, dal caldo color arancione. Questa preparazione si presta per farcire golose crostate, come topping del gelato, per accompagnare formaggi stagionati oppure semplicemente spalmata a colazione su fragranti fette biscottate. Comunque sceglierete di gustarla, acquistate cachi maturi ma non molli per preparare la confettura e utilizzate vasetti con una capienza contenuta, in modo da consumare la confettura in pochi giorni una volta aperta. Provata anche la variante con uva nera per un'altra deliziosa confettura autunnale!

Leggi anche: Torta di cachi

INGREDIENTI
130
CALORIE PER PORZIONE
Ingredienti per 750 g di confettura
Cachi 1 kg
Zucchero di canna 300 g
Mele Ambrosia 230 g
Limoni 1
Baccello di vaniglia 1
Preparazione

Come preparare la Confettura di cachi

Per preparare la confettura di cachi, iniziate dalla sanificazione dei barattoli e dei tappi, come riportato nelle linee guida del Ministero della Salute indicate in fondo alla ricetta. Foderate una pentola larga dai bordi alti con un canovaccio pulito e sistemate i vasetti all’interno della pentola con l’apertura rivolta verso l’alto. Passate attorno ai vasetti uno o più strofinacci 1. Riempite la pentola di acqua fino a ricoprire i vasetti: portate ad ebollizione, poi abbassate il fuoco e lasciate i vasetti nella pentola ancora 30 minuti. Dieci minuti prima di scolare i vasetti, immergete anche i coperchi da sterilizzare. Passato il tempo necessario, spegnete il fuoco e lasciate raffreddare. Quando l'acqua sarà a temperatura ambiente, tirate fuori i vasetti dalla pentola e fateli scolare per bene, capovolti, su un panno da cucina 2. Mentre i vasetti bollono, potete preparare la confettura: private i cachi del picciolo 3

Spellateli con un coltellino 4, eliminate la parte centrale più chiara 5, sbucciate anche la mela 6 e tagliatela a dadini.

Versate in un tegame capiente, la polpa di cachi 7 e la mela a dadini 8, quindi mescolate 9

e unite la scorza grattugiata e 25 g di succo di limone 10. Mettete la pentola sui fornelli a fuoco dolce e dopo il primo bollore, fate trascorrere 5 minuti, poi spegnete il fuoco 11 e passate il composto con il passaverdura 12, raccogliendolo in una ciotola.

Trasferite di nuovo la polpa nel tegame 13 e unite lo zucchero di canna 14, poi incidete la bacca di una vaniglia e prelevate i semini interni raschiando con la lama di un coltellino 15.

Unite al tegame sia i semini 16 che la bacca intera della vaniglia 17, mescolando per amalgamare lo zucchero e la vaniglia al composto. Cuocete a fuoco basso, mescolando e schiumando frequentemente 18, fino a che la confettura di cachi abbia raggiunto la consistenza desiderata (ci vorranno circa 40 minuti).

A cottura avvenuta, spegnete il fuoco, togliete il baccello di vaniglia 19, mescolate e invasate la confettura di cachi ancora calda, avendo cura di lasciare 1 centimetro di spazio dal bordo 20. È preferibile usare vasi piccoli in modo da consumare la confettura in breve tempo dopo l’apertura. Avvitate bene i tappi, ma senza stringere troppo 21 e lasciate raffreddare. Con il calore della confettura si creerà il sottovuoto, che permetterà di conservare il prodotto a lungo. Una volta che i barattoli si sono raffreddati, verificate se il sottovuoto è avvenuto correttamente: potete premere al centro del tappo e, se non sentirete il classico "click-clack", il sottovuoto sarà avvenuto.  Se utilizzate i barattoli con chiusure a guarnizione in gomma, al momento di consumare la confettura potete fare la prova del sottovuoto tirando l'apposita linguetta: se tirandola produce un rumore secco vuol dire che il contenuto si è conservato con il sottovuoto corretto. Al contrario, se tirando la linguetta la guarnizione risulta "molle", significa che non si è creato il sottovuoto correttamente ed è meglio non mangiarne il contenuto. La vostra confettura di cachi è pronta per essere gustata!

Conservazione

La confettura di cachi si conserva per circa 3 mesi, purché il sottovuoto sia avvenuto correttamente e i barattoli siano conservati in un luogo fresco e asciutto, al riparo da fonti di luce e calore. Si consiglia di attendere almeno 2-3 settimane prima di consumare la confettura. Una volta aperto ogni barattolo, conservare in frigorifero e consumare nel giro di 3-4 giorni al massimo.

Consiglio

Quando acquisterete i cachi per preparare la confettura, badate che siano ben maturi ma non mollicci, e che non abbiano macchie o spaccature in superficie.

Per una corretta preparazione delle conserve fatte in casa

Per una corretta preparazione delle conserve fatte in casa rimandiamo alle linee guida del Ministero della Salute. Si tratta di un elenco di regole di igiene della cucina, della persona, degli strumenti utilizzati e sul trattamento degli ingredienti, pastorizzazione e conservazione, in modo da non incorrere in rischi per la salute.

130 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • nico5308
    domenica 01 dicembre 2019
    si possono usare i cacomela?
    Redazione Giallozafferano
    lunedì 02 dicembre 2019
    @nico5308:Ciao, per questa variante consigliamo la ricetta della marmellata di cacomela del nostro blog "E' pronto con Elisa".
  • Framu1692
    mercoledì 06 novembre 2019
    Ciao io non sono sicura se ho ho fatto per bene la sanificazione, perché ho preso i vasetti prima che l'acqua ritornasse a temperatura ambiente... Per evitare di buttare la marmellata, posso usarla subito?
    Redazione Giallozafferano
    mercoledì 06 novembre 2019
    @Framu1692:Ciao, una volta pronta puoi consumare subito la confettura.
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo