Confettura di uva nera

PRESENTAZIONE

"La volpe e l'uva", una delle favole più istruttive di Esopo per insegnare ai bambini che solo con impegno e costanza si possono raggiungere gli obiettivi che ci sembrano più difficili e quanto sia poco producente disprezzare qualcosa solo perché non si può ottenere subito e senza fatica. Questo vale in generale anche per la cucina: per realizzare qualcosa di buono serve amore e pazienza e oggi noi l'abbiamo impiegata proprio con l'uva per realizzare una squisita confettura di uva nera. Realizzare questa conserva è molto semplice, vi raccomandiamo solo di scegliere degli acini dolci arrivati a giusta maturazione. Potrete impiegare la confettura di uva nera come farcitura di deliziose crostate e pasticcini, oppure spalmarla sul pane caldo al mattino o ancora realizzare il ripieno per un goloso dolce regionale: i bocconotti!

Leggi anche: Arrosto di vitello all'uva

INGREDIENTI
Ingredienti per 600 g di confettura
Uva nera (sgranata) 1 kg
Zucchero 300 g
Preparazione

Come preparare la Confettura di uva nera

Per preparare la confettura di uva nera, assicuratevi di avere tappi nuovi e barattoli sanificati (seguendo le indicazioni del Ministero della Salute riportate in fondo alla ricetta). Quindi iniziate staccando gli acini dal grappolo 1, lavateli accuratamente sotto acqua corrente 2, scolateli e privateli dei semi interni aprendo ogni acino con un coltellino 3

ed estraeteli a mano (4-5). Versate gli acini in una casseruola capiente 6

e fateli sfaldare a fuoco medio per circa 20 minuti, avendo cura di rimestare 7. Una volta pronta, togliete dal fuoco e passate l’uva al passaverdure 8, estraendone così succo e parte della polpa 9.

Rimettete il tutto in casseruola, aggiungete lo zucchero 10, mescolate 11 e fate cuocere a fiamma dolce finché non avrete raggiunto una temperatura pari a 108° (ci vorranno circa 20 minuti, consigliamo di utilizzare un termometro da cucina) 12.

Trasferite la confettura ancora calda nei barattoli precedentemente sanificati aiutandovi con un imbuto per un lavoro più preciso (noi abbiamo usato barattoli da 300 g) 13 e chiudeteli 14 avendo cura di creare il sottovuoto (se il tappo al centro farà click-clack una volta che la confettura sarà raffreddata, significa che il sottovuoto non si è creato e la confettura non si può consumare). La vostra confettura di uva nera si potrà consumare dopo circa 2-3 settimane dalla realizzazione 15.

Conservazione

Conservate la confettura di uva nera in dispensa al riparo da fonti di calore e di luce per circa 3 mesi. Se aprite i barattoli, questi vanno conservati in frigorifero e consumati entro pochissimi giorni, noi vi consigliamo 3-4.

Consiglio

Aggiungete due mele tagliate a tocchetti insieme agli acini d’uva e se dovesse piacervi anche il succo di due arance.

Per una corretta preparazione delle conserve fatte in casa

Per una corretta preparazione delle conserve fatte in casa rimandiamo alle linee guida del Ministero della Salute. Si tratta di un elenco di regole di igiene della cucina, della persona, degli strumenti utilizzati e sul trattamento degli ingredienti, pastorizzazione e conservazione, in modo da non incorrere in rischi per la salute.

2 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • dottgiuli
    sabato 26 ottobre 2019
    scusatemi, ma i vasetti da 300 gr sono quelli da 250 ml?
    Redazione Giallozafferano
    sabato 26 ottobre 2019
    @dottgiuli : Ciao, si intendono i barattoli da circa 300 ml.
  • aixela7
    giovedì 05 settembre 2019
    Se mi sono resa conto d’aver messo la marmellata in un vasetto troppo grande, posso aprirlo e travasarne un po’ in un altro e rifare la procedura del sottovuoto mettendolo a bagnomaria?
    Redazione Giallozafferano
    venerdì 06 settembre 2019
    @aixela7: ciao! Ti consigliamo di consumare entro pochi giorni questa confettura! 
1 FATTA DA VOI
aixela7
Uva Americana del giardino! squisita!
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo