Cozze in salsa di vino bianco e panna

PRESENTAZIONE

Di ricette per cucinare le cozze ne esistono davvero molte perché questo mollusco ha un gusto così delicato da risultare estremamente versatile. Alcune delle ricette che lo vedono protagonista sono molto semplici e soprattutto veloci da preparare come l’impepata di cozze ma esistono anche ricette più elaborate e ricche, come quella che vi proponiamo oggi: cozze in salsa di vino bianco e panna. Questa ricetta è stata una vera scoperta che ci ha deliziato con un nuovo modo di assaporare questo mollusco così amato. Il soffritto di cipolla e aglio fatto con il burro unito al sapore aromatico del vino bianco e del succo acidulato del limone viene reso cremoso dalla panna: creerete un intingolo sfizioso e saporito che lascerà estasiati i vostri invitati! Abbiamo tuffato le cozze in questo condimento perché si insaporissero assorbendone tutto il gusto, per un risultato denso e vellutato. Noi scommettiamo che oltre a mangiare le cozze qualcuno farà pure la scarpetta!

Leggi anche: Come pulire le cozze

Preparazione

Come preparare le Cozze in salsa di vino bianco e panna

Per preparare le cozze in salsa di vino bianco e panna iniziate dalle erbe aromatiche: sciacquatele bene ed asciugatele. Poi staccate le foglioline di timo e rosmarino dai rametti 1 e tritatele finemente, insieme alla salvia 2. Tritate finemente anche il prezzemolo tenendo anch’esso da parte 3.

Ora mondate e tritate finemente anche la cipolla 4. Passate al limone non trattato: grattugiatene la buccia e raccoglietela in una ciotolina 5. Spremetelo e ottenetene il succo 6: tenete succo e scorze da parte.

A questo punto dedicatevi alla pulizia delle cozze (per un maggiore dettaglio consultate la nostra scuola di cucina: Come pulire le cozze). Sciacquate bene i molluschi sotto abbondante acqua corrente fresca 7 e togliete la barbetta che vedrete fuoriuscire dalle valve della cozza 8. Con l’aiuto di un coltellino eliminate incrostazioni e cirripedi sul guscio e per una maggiore pulizia passate una paglietta di acciaio sul guscio in modo tale da eliminare le rimanenti impurità 9.

Ora prendete un tegame dai bordi alti e dal fondo antiaderente e fate sciogliere a fuoco molto basso 40 g di burro 10. Quando sarà sciolto aggiungete l’aglio 11 e la cipolla 12.

Quando l’aglio sarà dorato toglietelo 13. Sfumate con il vino bianco 14 ed aggiungete il succo di limone 15.

Aromatizzate con le scorze del limone 16. Aggiungete il trito di salvia, rosmarino e timo 17 mescolando bene gli ingredienti. Infine unite le cozze 18.

Coprite con coperchio 19 e lasciate cuocere così a fuoco basso per 3-4 minuti. Quando le cozze si saranno aperte aiutandovi con una schiumarola trasferitele in una ciotola 20 ed apritene alcune 21 eliminandone i gusci.

Fate restringere il liquido di cottura 22 e versate i restanti 10 g di burro 23 che farete sciogliere. Trasferite un mestolo del liquido di cottura in una ciotola capiente in cui verserete la farina a pioggia continuando a frustare con le fruste a mano per creare un composto omogeneo e privo di grumi 24.

Trasferitelo nuovamente nel tegame mentre continuate ad amalgamare gli ingredienti per evitare la formazione di grumi 25: lasciate addensare a fuoco molto basso per 2-3 minuti. Dopodiché unite la panna 26, sempre continuando a frustare. Infine versate nuovamente le cozze nel tegame 27.

Mescolatele bene al liquido di cottura 28 e lasciate che si insaporiscano scaldando a fuoco basso per 3-4 minuti. Aromatizzate con il prezzemolo tritato 29, amalgamandolo per bene agli altri ingredienti e spegnete il fuoco. Infine aggiustate di sale e pepe. Impiattate ora le cozze in salsa di vino bianco e panna e gustatele ancora calde 30!

Conservazione

Consigliamo di consumare le cozze in salsa di vino bianco e panna appena pronte. Potete nel caso avanzassero conservarle in frigorifero chiuse in contenitore ermetico per al massimo 1 giorno.

Sconsigliamo la congelazione.

Consiglio

Qualche trucchetto per personalizzare questa ricetta: se preferite un gusto più delicato potete sostituire alla cipolla lo scalogno e al limone il lime!

Curiosita'

Avrete senz'altro notato con quanta tenacia e saldezza la cozza si attacca agli scogli; ebbene ci riesce mediante la sostanza che secerne, che si trasforma in filamento e che si chiama bisso. Il bisso (si, proprio il filamento che bisogna strappare dalle cozze per pulirle!) è un filamento che si àncora alle rocce e permette alle cozze di resistere alle correnti più forti e alle più terribili mareggiate.

12 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • Patrizia 59
    martedì 25 luglio 2017
    A Corfù le ho guardate così ...però al posto del vino..il vermouth...una delizia...
  • Greta
    sabato 30 marzo 2013
    Secondo voi posso prepararle la sera per il pranzo? vorrei farle per pasqua ma lavoro quindi al momento non riuscirei!!
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo