Crema catalana

PRESENTAZIONE

Crema catalana

Cugina della creme brulèe, ma di origini spagnole e non francesi, la crema catalana è un dolce al cucchiaio perfetto per il fine pasto! L'amabile crosticina caratterizza entrambe le ricette, ma seppur simili alla vista queste due preparazioni si distinguono per una differenza sostanziale. La creme brulèe è cotta a bagnomaria, mentre la crema catalana viene cotta sul fuoco e addensata grazie all'aggiunta di un amido, proprio come nel caso della crema pasticcera. Anche l'aroma è differente, infatti nella crema catalana si utilizza la cannella al posto della vaniglia. La crema catalana è un dolce ormai famoso in tutto il mondo al quale difficilmente si riesce a resistere! Munitevi di cucchiaino e cadete in questa cremosa tentazione, proprio come abbiamo fatto noi! 

Leggi anche: Gamberi alla catalana

INGREDIENTI

329
CALORIE PER PORZIONE
Ingredienti per la crema
Latte 500 g
Tuorli 4
Zucchero 100 g
Limoni 1
Cannella in stecche 1
Amido di mais (maizena) 25 g
per cospargere
Zucchero di canna q.b.
Preparazione

Come preparare la Crema catalana

Per preparare la crema catalana come prima cosa versate l'amido di mais in una ciotolina, unite una piccola parte dei 500 g di latte 1 e mescolate con una frusta per scioglierlo 2. Versate la parte restante del latte in una pentola 3

unite la cannella, la scorza di un limone 4 e 50 g di zucchero 5. Mescolate con una frusta 6 e scaldate fino a raggiungete il bollore.

Nel frattempo in un'altra ciotola versate i tuorli e gli altri 50 g di zucchero 7. Sbattete con una frusta 8, poi unite l'amido di mais disciolto 8 e mescolate con una frusta 9.

Quando il latte avrà raggiunto il bollore 10, filtratelo direttamente all'interno della ciotola con il composto di uova 11 e mescolate sempre con una frusta 12

Trasferite nuovamente all'interno della pentola 13 e cuocete sul fuoco, mescolando di continuo, fino a che non avrete ottenuto una consistenza liscia e cremosa 15

Trasferite la crema ottenuta all'interno delle cocotte (16-17), coprite con pellicola e lasciate raffreddare in frigorifero per almeno 2 ore 18

Al momento di servirle riprendete le cocotte, spargete lo zucchero di canna su tutta la superficie 19 e passate sopra il cannello per permettere allo zucchero di caramellare 20. Quando si sarà creata la tipica crosticina servite la vostra crema catalana 21.

Conservazione

La crema catalana si può conservare in frigorifero ben coperta per 2-3 giorni al massimo. Consigliamo di realizzare la crosticina solo al momento di servirla. 

Consiglio

Per aromatizzare ulteriormente se preferite potete grattugiare della noce moscata da unire allo zucchero di canna per la guarnizione.

337 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • Mariantonietta92
    giovedì 05 dicembre 2019
    Dovendo usare il grill perché non ho il cannello, a quanti gradi devo metterlo per un buon risultato?
    Redazione Giallozafferano
    lunedì 09 dicembre 2019
    @Mariantonietta92: Ciao, alla massima temperatura!
  • eddies
    martedì 26 novembre 2019
    Fatta ieri sera verso mezzanotte ed è venuta perfetta, io l'ho raffreddata in una pirofila di vetro ghiacciata appena tolta dal fuoco per mantenere la consistenza raggiunta, cremosa e vellutata. Purtroppo oggi l'ho gustata senza zucchero caramellato perché non ho il caramellatore e so che il forno avrebbe rassodato la crema trasformandola in una sorta di budino. Ne rimane una in frigo, mi sa che domani compro il cannello.
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo