Crema di limoncello

/5

PRESENTAZIONE

Il fine pasto ideale per chiudere con una nota fresca le vostre cene in compagnia? Senza dubbio il limoncello, il liquore fatto in casa per eccellenza che mette sempre tutti d’accordo. Così amato da essere rivisitato attraverso varianti accattivanti come la crema al limoncello che vi proponiamo qui: una vellutata e stuzzicante crema liquorosa che non appena sarà versata nei bicchierini sprigionerà l’aroma più intenso di questi preziosi e dorati agrumi. La crema al limoncello può diventare anche un goloso cadeaux fai da te da portare ai vostri amici: scegliete delle bottigliette decorate dalle forme originali, siamo certi che farete un figurone!

INGREDIENTI
Ingredienti per 2 kg di crema di limoncello
Scorza di limone (non trattata) della Costiera 8
Alcol puro a 95° 500 g
Panna fresca liquida 500 g
Latte intero 500 g
Baccello di vaniglia 1
Zucchero 1 kg
Preparazione

Come preparare la Crema di limoncello

Per realizzare la crema al limoncello sciacquate accuratamente sotto l’acqua corrente i limoni non trattati 1 (se ne avete la possibilità, scegliete i limoni di Amalfi), poi asciugateli bene con un canovaccio 2 e ritagliate delle striscioline di scorza con un pelaverdure, avendo cura di non togliere la parte bianca che ha un gusto amarognolo 3. Dovrete ottenere circa 190 g di scorza di limoni.

Ora prendete un vasetto di vetro a chiusura ermetica e versate all’interno 500 g di alcol 4, aggiungete anche le scorze di limone 5. Per aromatizzare lo sciroppo, prendete il baccello di vaniglia e incidetelo nel senso della lunghezza con un coltellino affilato 6

Quindi inseritelo nel barattolo 7, in questo modo sprigionerà più intensamente l’aroma dei suoi semini interni. Richiudete il barattolo 8 e ponetelo a macerare per un mese in un luogo buio e fresco. Di tanto in tanto (una volta al giorno sarà sufficiente) smuovete il barattolo. Trascorso il tempo di macerazione, riprendete le scorze di limone e filtrate il liquido con un colino 9;

raccogliendo lo sciroppo in una ciotola 10. Versate in un tegame la panna e il latte 11,aggiungete lo zucchero 12

e portate a ebollizione a fuoco moderato 13. Una volta raggiunto il bollore, togliete dal fuoco, lasciate raffreddare e versate il composto nel liquido filtrato 14. Miscelate i liquidi con un frullatore a immersione 15.

fino ad ottenere una crema liscia 16. Con l’aiuto di un imbuto travasate la crema di limoncello nelle apposite bottiglie da liquore 17 e richiudete con un tappo di sughero 18 (oppure utilizzate un tappo a vite o anche una bottiglia dalla chiusura ermetica swing). Riponete le bottiglie nel freezer e attendete circa 1 mese, prima di servirlo. In questo modo la crema al limoncello acquisterà un sapore intenso e la parte alcolica diventerà più morbida.

Conservazione

La crema di limoncello si può conservare in freezer per circa 6 mesi.

Consiglio

La crema di limoncello si può gustare da sola come digestivo da fine pasto, oppure aggiunta al ghiaccio tritato per creare una sorta di granatina, per arrichire una coppa gelato o ancora per aromatizzare la crema di una farcitura per dolci. In tutti i casi sarà comunque una delizia!

 

 

RICETTE CORRELATE
COMMENTI455
  • criludo
    venerdì 16 aprile 2021
    Ho seguito passo passo la ricetta del sito ma dopo 20 giorni di frigo si e'solidificata cosa fare?
    Redazione Giallozafferano
    sabato 17 aprile 2021
    @criludo: ciao, hai usato alcol a 95°?
  • Manu3188
    domenica 04 aprile 2021
    Salve, ho fatto la crema di limoncello, ma non ho usato la panna, solo latte e l ho fatto addensare troppo come un latte condensato, la crema è eccessivamente densa, anche fuori dal congelatore, avete suggerimenti su come poterla riciclare? Una crema al limoncello per farcire dei dolci? O preparare dei dolci con una crema di limoncello densa? Grazie spero rispondiate