Crema diplomatica

/5

PRESENTAZIONE

ACQUISTA ONLINE
Crema diplomatica
Ricetta Podcast
Durata 2:20 - Passaggi 5
Ascolta

Soffice, candida e versatile, la crema diplomatica è una delle ricette di base della pasticceria di tutto il mondo. Nata dall'unione di crema pasticcera e panna montata è veramente semplice da preparare, ma seguendo qualche trucchetto del Maestro Iginio Massari otterrete una consistenza perfetta. La crema diplomatica è perfetta per farcire tantissimi dolci, come dei bignè, una millefoglie o la famosissima torta diplomatica. Ma potrete utilizzarla per realizzare anche dei dessert al cucchiaio, guarnendo le vostre coppette con dei frutti di bosco o scaglie di cioccolato. I suoi usi sono davvero infiniti, infatti potrete aromatizzare questa base con pasta di nocciole, di pistacchio e pezzi di frutta fresca! Qualunque sia l'uso vi consigliamo di seguire la nostra ricetta, otterrete un risultato goloso e delicato.

INGREDIENTI
Ingredienti per circa 600 g di crema diplomatica
Panna fresca liquida 300 g
Latte intero alta qualità 200 g
Tuorli (circa 3) 40 g
Zucchero 40 g
Amido di mais (maizena) 15 g
Gelatina in fogli 7 g
Baccello di vaniglia Bourbon del Madagascar ½
Preparazione

Come preparare la Crema diplomatica

Come prima cosa mettete in freezer una ciotola e fatela raffreddare completamente, poi mettete la gelatina a mollo in acqua fredda in un contenitore a parte 1. A questo punto preparate la crema pasticcera. Versate in un tegame il latte e i semi del baccello di vaniglia 2, accendete il fuoco e scaldate fino a che non avrà raggiunto il bollore. Nel frattempo in un altro tegame versate i tuorli, lo zucchero 3,

l'amido di mais 4 e mescolate con una frusta 5 fino ad ottenere un composto omogeneo. Quando il latte inizierà a bollire versatene 1/3 nel composto di tuorli 6 e mescolate. 

Versate il latte rimasto in altre due volte 7. Riportate sul fuoco, mescolando in continuazione per pochi minuti 8 fino a che la crema non si sarà addensata 9

Spostatevi dal fuoco e mescolate con energia, in questo modo risulterà molto lucida. A questo punto riprendete la ciotola dal freezer e versate la crema all'interno 10; prima di mescolare aggiungete la gelatina scolata 11 e mescolate rapidamente per farla sciogliere 12 e allo stesso tempo far raffreddare la crema. Quando la crema non sarà più calda, trasferitela in frigorifero.

Nel frattempo semimontate la panna 13. Dovrà risultare morbida, lucida e non troppo montata. Riprendete dal frigo la crema pasticcera e aggiungete 1/3 della panna montata 14. Frustate velocemente il composto 15.

Poi aggiungete la panna restante in altre due volte mescolando sempre con la frusta a mano, ma più delicatamente 16. Coprite con pellicola 17 e trasferite la crema diplomatica in frigorifero fino all'utilizzo 18

Conservazione

La crema diplomatica si può conservare in frigorifero coperta da una pellicola per un massimo di 5 giorni.
In alternativa è possibile congelarla per circa 1 mese. 

Consiglio

Prestate molta attenzione al momento in cui montate la panna, dovrà essere ancora molto morbida, semi montata. Se viene montata troppo perde il sapore di panna e acquista il gusto e il sapore del burro: in questo caso potete riutilizzarla in cucina anche per ricette salate.

Con queste dosi riuscirete a farcire una torta da 22 cm di diametro, realizzando due strati di crema. 

ASCOLTA
STAMPA
/5
COMMENTI370
  • claire123
    domenica 20 settembre 2020
    buonasera due curiosità. come mai la gelatina? inoltre vedo che panna montata e crema vengono unite con una frusta. non si rischia di smontare il composto? grazie
    Redazione Giallozafferano
    lunedì 21 settembre 2020
    @claire123: ciao, la gelatina serve a mantenere soda la consistenza della crema che, sotto al peso di un pan di spagna, per esempio, potrebbe inesorabilmente appiattirsi: ad ogni modo puoi ometterla se preferisci un effetto più soffice. Con la frusta non andrai a smontare il composto, anzi simulerai l'effetto della planetaria incorporando al meglio
  • GioTeddy
    giovedì 20 agosto 2020
    Ciao, questa crema può essere utilizzata per farcire i bignè della ricetta del profiteroles al cioccolato?
    Redazione Giallozafferano
    venerdì 21 agosto 2020
    @GioTeddy: ciao, se preferisci puoi provare

LE RICETTE DEL MAESTRO