Crema inglese

/5
Crema inglese
40
  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 10 min
  • Cottura: 15 min
  • Dosi per: 4 persone
  • Costo: basso
  • Nota: più il tempo di raffreddamento

Presentazione

La crema inglese è un classico dessert al cucchiaio dal gusto delicato e dalla consistenza vellutata; a differenza della crema pasticcera, la crema inglese non contiene farina; risulta quindi più fluida ed è un ottima salsa da servire (anche calda) in coppa, accompagnata ad esempio dalle lingue di gatto, che potrete preparare con gli albumi delle uova utilizzate nella ricetta. E per i più golosi, questa crema si presta per accompagnare anche dolci a pasta lievitata come colomba e panettone. Ma la crema inglese non è solo questo, infatti è una delle basi più utilizzate in pasticceria per preparare tantissimi dolci, come gelati o semifreddi! 

Ingredienti

Latte intero 330 g
Panna fresca liquida 170 g
Tuorli (circa 8) 140 g
Baccello di vaniglia 1
Scorza di limone non trattata 1
Zucchero 100 g
Sale fino 1 pizzico
Preparazione

Come preparare la Crema inglese

Crema inglese

Per preparare la crema inglese come prima cosa incidete una bacca di vaniglia, prelevatene i semi (1) e teneteli da parte. Versate poi in un pentolino latte e panna (2), aggiungete il baccello privato dei semi (3) 

Crema inglese

e la scorza grattugiata di un limone (4). Ponete sul fuoco (5) e portate il latte a sfiorare il bollore. Trasferite i tuorli leggermente sbattuti in un altro pentolino (6), 

Crema inglese

aggiungete i semi della vaniglia (7) e lo zucchero (8). Mescolate delicatamente con una spatola cercando di non incorporare aria e unite anche il sale (9). 

Crema inglese

Mescolate nuovamente, sempre molto lentamente, sino ad ottenere una crema omogenea (10). Non appena latte e panna inizierano a bollire filtrateli direttamente nel pentolino con il composto dei tuorli (11), in modo da trattenere anche il baccello. Mescolate sempre con la spatola (12)  

Crema inglese

e portate nuovamente la crema sul fuoco (13). Continuate a mescolare lentamente per evitare sempre di incorporare aria, fino a che non avrete raggiunto una temperatura di 82°. La cosa più importante è quella di non superare gli 85°. Se non disponete di un termometro da cucina basterà immergervi un cucchiaino, se estraendolo la crema velerà il suo dorso significa che è pronta. Filtratela nuovamente in una ciotola pulita (15), in modo da bloccare la cottura. 

Crema inglese

Per accelerare il raffreddamento, ponete la ciotola all'interno di un'altra ciotola più grande dove avrete posto del ghiaccio. Non appena non sarà più bollente coprite con la pellicola per alimenti a contatto (17) e lasciate raffreddare completamente in frigorifero, prima di servirla e gustarla (18). 

Conservazione

Conservare la crema inglese in frigorifero coperta con pellicola a contatto per 2 giorni al massimo. Si sconsiglia la congelazione, perchè una volta scongelata la crema non risulterebbe liscia come appena preparata. 

Consiglio

Se la vostra crema inglese dovesse "impazzire" formando degli antiestetici grumi, provate a recuperarla travasandola immediatamente in un’altra pentola fredda; aggiungete alla crema impazzita un cucchiaio di acqua fredda, mescolate il composto e poi colatelo attraverso un colino a maglie fitte per trattenere eventuali grumi.
Potete addensare leggermente la crema inglese stemperando 20 grammi di fecola in acqua fredda e mescolandola al composto sul fuoco, lasciando poi addensare. 

Leggi tutti i commenti ( 40 )

I commenti (40)

Lascia un commento o chiedici un consiglio

  • Giaggi94 ha scritto: venerdì 13 aprile 2018

    salve volevo chiedere, ma si possono anche farcire le torte con questa crema? grazie

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: sabato 14 aprile 2018

    @Giaggi94: Ciao, non ti consigliamo di utilizzare la crema inglese per farcire una torta perché troppo fluida... è preferibile gustarla da sola o in accompagnamento a una fetta di dolce smiley

  • salcorogin1 ha scritto: venerdì 16 febbraio 2018

    Salve, nel procedimento avete parlato di aggiungere il sale, ma non c’era sale negli ingredienti, quanto sale ci vuole un pizzico? grazie

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 19 febbraio 2018

    @salcorogin1: Ciao, abbiamo verificato si tratta di 1 pizzico di sale (2 g) si può omettere eventualmente si aggiunge solo come esaltatore.

Leggi tutti i commenti ( 40 ) Scrivi un commento

Fatte da voi

Aggiungi le foto delle tue ricette e mostra il tuo risultato

Ultime ricette

Dolci

La torta di mele è un dolce della tradizione casalinga, soffice e goloso, preparato con tante mele e perfetto per la colazione o la merenda.

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 20 min
  • Cottura: 60 min

Dolci

I pancake senza uova sono realizzati con una morbida pastella e si possono servire a colazione con sciroppo d'acero, cioccolato o confettura

  • Difficoltà: molto bassa
  • Preparazione: 5 min
  • Cottura: 10 min

Crema per pandoro
Colomba pasquale casalinga
Antipasti
Primi
Secondi
Dolci
Antipasti veloci
Pasta
Biscotti
Pizze e focacce
Pasticceria
Dolci veloci