Creme brulèe

PRESENTAZIONE

Creme brulèe

La crème brulée, dolce di origine francese la cui ricetta risalirebbe al lontano 1691, significa letteralmente crema bruciata, e consiste in una crema contenente uova, latte, panna e vaniglia cotta a bagnomaria nel forno in pirofile monoporzione.

Come ultimo tocco, viene cosparsa di zucchero successivamente caramellato, in modo da formare una sottile superficie dolce e croccante.

Leggi anche: Creme brulèe al cioccolato

INGREDIENTI

396
CALORIE PER PORZIONE
Ingredienti per la creme brulè
Tuorli 8
Panna fresca liquida 500 ml
Latte 125 ml
Zucchero 130 g
Baccello di vaniglia 1
per cospargere
Zucchero q.b.
Preparazione

Come preparare la Creme brulèe

Per preparare la crème brulée la prima cosa da fare è accendere il forno a 180°. Versate poi in un tegame il latte, la panna 1, i semi di vaniglia che avrete estratto dal baccello e anche il baccello stesso 2, quindi portate lentamente ad ebollizione. Nel frattempo ponete i rossi d’uovo e lo zucchero in una ciotola 3

e mischiate gli ingredienti delicatamente con un mestolo di legno 4, senza sbatterli o formare schiuma. Quando il latte bollirà spegnete il fuoco, togliete il baccello di vaniglia e versate lentamente a filo il composto caldo nei rossi d’uovo 5, mescolando continuamente fino a che il composto non sarà diventato omogeneo 6.

A questo punto preparate sei pirofiline da forno monoporzione (quelle in foto hanno una capacità di 150 ml l'una) e versatevi il composto ottenuto, debitamente filtrato con un colino 7, poi procedete con la cottura in forno a bagnomaria: disponetele in una teglia contenente dell’acqua bollente che dovrà ricoprire per 1/3 la superficie esterna delle pirofile 8, e infornate per circa 50-60 minuti a 180°. Quando la superficie della creme brulè sarà compatta e dorata togliete le pirofiline dal forno e lasciatele intiepidire 9.

Cospargete poi la superficie con lo zucchero semolato 10 e caramellizzatela con l’apposito attrezzo 11, oppure in alternativa ponete la creme brulè sotto al grill per qualche minuto. Non appena si sarà formata la crosticina dorata in superficie, la vostra creme brulè è pronta per essere servita 12. Per una buona riuscita della creme brulè è consigliabile porre le pirofiline contenenti il composto da cuocere a bagnomaria, in una teglia contenente dell’acqua bollente. A questo scopo vi consiglio di versare due dita di acqua nella teglia e di metterla sul fuoco: appena l’acqua bollirà, potete adagiarvi le pirofile e infornarle.

Conservazione

Consigliamo di consumare la crème brulée appena pronta, ma se lo desiderate potete conservarla per un giorno al massimo, chiusa in un contenitore ermetico e posta in frigorifero.

Consiglio

Per aromatizzare la crème brulée, potete sostituire lo zucchero semolato con quello di canna. Se intendete prepararla in anticipo, è consigliabile conservarla in frigorifero e caramellarla appena prima di servirla.

213 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • picuzza 73
    mercoledì 13 novembre 2019
    posso congelare ??
    Redazione Giallozafferano
    mercoledì 13 novembre 2019
    @picuzza 73: ciao! ti consigliamo di non congelare la creme brulèe! 
  • mickytav
    sabato 26 ottobre 2019
    ma non si possono utilizzare meno tuorli
    Redazione Giallozafferano
    sabato 26 ottobre 2019
    @mickytav: Ciao, per un risultato ottimale ti consigliamo di rispettare le dosi della ricetta.
14 FATTE DA VOI
Dany82ela
Facilissime da fare e anche molto buone. Non avevo le terrine di ceramica ma nelle coppettine di vetro sono venute comunque molto bene. Non ho nemmeno messo il grill per fare la crosticina.
michelacasula
Non avevo le cocotte e quindi ho sperimentato con la tazzina del caffè... Ottima ricetta e mi piace anche molto questa versione fatta in tazzina. È una presentazione molto originale e elegante
elele 😘
Colori eccezionali ❤️
caramella1
Ottima ricetta!
NicoleCostanzo
Super facile e veloce da preparare e gustosissima! Un dessert che sicuramente cucinerò di nuovo!
virbis
🌼♡
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo