Creme brulèe

PRESENTAZIONE

Creme brulèe

Nel celebre film “Il favoloso mondo di Amelie” la protagonista annovera fra i piccoli piaceri della vita il gesto di spaccare con la punta del cucchiaino la crosticina di una creme brulée… e come darle torto? Il segreto della bontà di questo delizioso dessert francese sta proprio nel contrasto di consistenze fra la superficie caramellata e la crema sottostante, morbida e setosa. In apparenza simile alla crema catalana, la creme brulée si distingue dalla sua cugina spagnola per il tipo di aroma e la modalità di cottura ma la preparazione è altrettanto semplice. Seguite le nostre indicazioni e affonderete anche voi il cucchiaino in una favolosa creme brulée… disponibile anche nella versione al cioccolato!

Leggi anche: Creme brulée al cioccolato

INGREDIENTI

Per 6 cocotte della capacità di 150 ml
Panna fresca liquida 500 g
Latte 125 g
Tuorli 8
Zucchero 130 g
Baccello di vaniglia 1
per cospargere
Zucchero q.b.
Preparazione

Come preparare la Creme brulèe

Per preparare la creme brulée, per prima cosa versate il latte e la panna in un pentolino 1, aggiungete la bacca di vaniglia 2 e i semi. Quindi portate dolcemente a bollore. Nel frattempo mettete i tuorli in una ciotola insieme allo zucchero 3.

Mescolate delicatamente i tuorli con una frusta (o un mestolo di legno), avendo cura di non sbatterli per non renderli spumosi 4. Quando il composto di latte e panna sarà arrivato a bollore, eliminate il baccello di vaniglia e versatelo a filo nella ciotola con i tuorli 5, mescolando continuamente per ottenere un composto omogeneo 6. Risulterà molto liquido.

Sistemate 6 cocotte della capacità di 150 ml in una teglia dal bordo alto. Riempite le cocotte con il composto ottenuto, che avrete precedentemente filtrato con un colino 7. Poi dovrete versare dell'acqua bollente nella teglia fino a ricoprire un terzo dell’altezza delle cocotte 8, per cuocere la crema in forno a bagnomaria. Cuocete in forno statico preriscaldato a 140° per circa 70 minuti, fino a quando la superficie non risulterà dorata e compatta 9.

Una volta sfornate le cocotte, cospargete la superficie con lo zucchero 10 e utilizzate un cannello per ottenere una crosticina croccante e caramellizzata 11. In alternativa potete mettere le cocotte in forno sotto al grill per qualche minuto. Le vostre creme brulée sono pronte per essere gustate 12!

Conservazione

Si consiglia di consumare la crème brulée appena pronta. Se desiderate prepararla in anticipo, potete conservarla in frigorifero per un giorno al massimo e caramellizzare la superficie prima di servire.

Consiglio

Se preferite potete sostituire lo zucchero semolato con quello di canna.

Curiosità

Sembra che le origini della creme brulée in realtà non siano francesi, ma inglesi: in un libro di ricette di fine Seicento, infatti, viene chiamata “crème anglaise”, ovvero crema inglese.

222 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • pnestonni
    martedì 07 aprile 2020
    la creme brulee avanzata senza la crosticina si può conservare in congelatore?
    Redazione Giallozafferano
    mercoledì 08 aprile 2020
    @pnestonni:Ciao, meglio in frigo per 1-2 giorni al massimo.
  • 22Silvia22
    mercoledì 18 marzo 2020
    Ciao, posso usare dei contenitori della stessa misura ma in alluminio?
    Redazione Giallozafferano
    mercoledì 18 marzo 2020
    @22Silvia22: Ciao, sarebbe preferibile utilizzare i contenitori indicati per una cottura migliore.
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo