Croccante alle mandorle

PRESENTAZIONE

Croccante alle mandorle

Il croccante è un tipico dolce natalizio a base di mandorle e zucchero. Le mandorle sono protagoniste di diverse preparazioni in questo periodo (pensate ad esempio alle deliziose mandorle pralinate) e il croccante è tra i dolci che meglio ne esaltano il gusto unico e la croccantezza. Sulle sue origini si discute: è preparato in moltissime regioni d’Italia, specialmente al centro-sud, e tutte vantano una tradizione al riguardo. Ci sono diverse ipotesi circa la sua provenienza, come anche per il torrone. Si hanno testimonianze scritte del croccante su di un testo spagnolo del 1475, il che fa presumere una natalità iberica, ma altri avanzano l’ipotesi che il croccante sia nato nel meridione d'Italia intorno al ‘200, come derivazione di un tipico dolce arabo a base di mandorle, miele, zucchero e spezie. In diverse province italiane si svolgono manifestazioni in onore di questo dolce, con il quale grandi artigiani si sfidano in una gara di fantasia e abilità per formare delle bellissime sculture, come a Sestola (MO), o a San Marco dei Cavoti (BN). Qui vi proponiamo la versione tradizionale, ma se volete variare questa deliziosa ricetta potete provare anche il nostro croccante variegato con tanti tipi di frutta secca.

Leggi anche: Paste di mandorla

Preparazione

Come preparare il Croccante alle mandorle

Per realizzare il croccante alle mandorle versate le mandorle pelate su una teglia 1 e ponetele a tostare nel forno statico preriscaldato a 190°. Basteranno pochi minuti, stando attenti che non si brucino. Nel frattempo occupatevi del caramello: prendete un tegame di acciaio non smaltato e versate qui il miele 2, lo zucchero e qualche goccia di succo di limone 3.

Mescolate per uniformare gli ingredienti 4 e fate sciogliere a fuoco medio, munendovi di un termometro da cucina per monitorare la temperatura del caramello 5. Una volta raggiunti i 140° recuperate la teglia con le mandorle tostate e versatele ancora calde nel tegame 6.

Mescolate 7 e aspettate che la temperatura raggiunga i 170°. Poi togliete dal fuoco e versate il composto in una teglia foderata con carta forno, distribuendolo con un cucchiaio di legno 8. Lasciate raffreddare a temperatura ambiente 9.

Quando il croccante alle mandorle si sarà raffreddato, rovesciatelo su un tagliere 10 11 e tagliatelo a barrette 12 prima di servirlo.

Conservazione

La conservazione del croccante richiede qualche accorgimento. Primo: avvolgetelo nella carta oliata, simile alla carta forno, e riponetelo in una scatola di latta o in un vaso con coperchio, solo quando sarà freddo. Secondo: posizionate tassativamente il contenitore in un luogo fresco e asciutto! Con il caldo lo zucchero caramellato tende a sciogliersi. Perciò i tempi di conservazione possono essere abbastanza lunghi, anche di qualche mese, o comunque finché le temperature non saranno troppo calde e lo zucchero tenderà a sciogliersi.

Consiglio

Il limone è necessario per evitare la cristallizzazione dello zucchero. Il miele, in sostituzione al glucosio, serve a migliorarne la resistenza all’umidità. Per ripulire il tegame dal caramello basterà aggiungere poca acqua e portare tutto a ebollizione, in questo modo il composto risulterà più fluido!

168 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • katiaverucchi
    domenica 22 dicembre 2019
    ciao! come evitare che il croccante diventi appiccicoso? grazie
    Redazione Giallozafferano
    domenica 22 dicembre 2019
    @katiaverucchi: Ciao, se diventa appiccicoso vuol dire che l'ambiente dove lo conservi è troppo caldo. Sposta il croccante in un posto più fresco.
  • giulyloizzo
    mercoledì 18 dicembre 2019
    provato oggi, non è riuscito!!! gusto ottimo; la temperatura di ciascun passaggio giusta, ho usato termometro, però a me è venuto un blocco difficile da dividere, pertanto le mandorle si sono rotte tuttesmiley
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo