Crostata al rabarbaro con crema pasticcera al limone

PRESENTAZIONE

La crostata al rabarbaro con crema pasticcera al limone è un dolce dal gusto particolare, preparato con una base fragrante di pasta frolla farcita con una morbida crema pasticcera aromatizzata al limone e arricchita con il gambo di rabarbaro cotto in uno sciroppo di acqua e zucchero. Questa pianta, diffusa in tutta l'Asia e reperibile anche in Europa, anticamente veniva già utilizzata dalle popolazioni locali in diverse preparazioni: del rabarbaro, infatti, si utilizzano i gambi e la radice. Il rabarbaro, la cui raccolta avviene in primavera, presenta un colore tenue rosso-rosato con striature verdastre, perché costituito per la maggior parte da acqua, e può essere utilizzato per la preparazione di dolci e confetture. Il suo sapore acidulo si sposa perfettamente con la crema pasticcera, caratterizzata da un piacevole sentore agrumato, creando un dessert che vale assolutamente la pena provare. Siete curiosi? Non vi resta che allacciare i grembiuli e provare la crostata al rabarbaro!

Leggi anche: Crostata di rabarbaro

INGREDIENTI

Ingredienti per la pasta frolla (per uno stampo da 35x11 cm)
Burro (freddo di frigo) 125 g
Farina 00 250 g
Zucchero a velo 100 g
Scorza di limone 1
Tuorli 2
per la crema pasticcera al limone
Tuorli 3
Latte intero 200 g
Zucchero 70 g
Panna fresca liquida 50 g
Amido di mais (maizena) 20 g
Scorza di limone 1
per la decorazione
Rabarbaro (gambi) 250 g
Zucchero 150 g
Acqua 75 g
Preparazione

Come preparare la Crostata al rabarbaro con crema pasticcera al limone

Per preparare la crostata al rabarbaro con crema pasticcera al limone, cominciate con la preparazione della crema pasticcera al limone. Versate il latte e la panna in una casseruola 1 e aromatizzatelo con della scorza di limone, stando attenti a non utilizzare la parte bianca amara 2. In una ciotola a parte, sbattete i tuorli e lo zucchero con le fruste 3.

Aggiungete l’amido di mais setacciato 4, quindi il latte caldo a filo 5 e mescolate energicamente per ottenere un composto omogeneo e fluido. Versate di nuovo il composto nella casseruola, filtrandolo con un colino 6.

Rimettete il composto sul fuoco 7, mescolate fino a quando sarà denso 8, poi trasferitelo in una ciotola e copritelo con della pellicola a contatto per evitare che si formi la fastidiosa pellicina in superficie 9. Lasciate raffreddare la crema prima a temperatura ambiente e poi in frigorifero.

Nel frattempo preparate la pasta frolla iniziando dalla sabbiatura: ponete il burro freddo da frigorifero tagliato a cubetti in un mixer dotato di lame insieme alla farina 10. Azionate il mixer fino ad ottenere un composto sabbioso, quindi trasferitelo su una spianatoia; create la classica forma a fontana e aggiungete lo zucchero a velo, la scorza di limone grattugiata 11 e i tuorli 12.

Lavorate l’impasto dapprima con la forchetta, poi con le mani 13; impastate brevemente, giusto il tempo di compattare l'impasto perchè la frolla non si scaldi troppo con il calore delle mani e rimanga friabile. Formate un panetto e appiattitelo prima di avvolgerlo nella pellicola 14; riponetelo in frigorifero per farlo rassodare almeno 30 minuti. Intanto dedicatevi alla pulizia del rabarbaro lavandolo, asciugandolo e privandolo delle estremità 15.

Tagliate il rabarbaro a strisce di 10,5 cm 16. In una padella, versate lo zucchero e l’acqua e accendete il fuoco 17. Sciogliete lo zucchero e adagiate i pezzetti di rabarbaro, cuocendoli circa 2 minuti per lato 18.

Girate il rabarbaro con l’aiuto di una pinza da cucina e continuate la cottura 19. Posizionatelo quindi su una gratella per far sgocciolare lo sciroppo in eccesso e per farlo raffreddare 20. Trascorso i tempo necessario, riprendete l’impasto della frolla e con l’aiuto di un mattarello stendetelo su di una spianatoia leggermente infarinata 21.

Imburrate e spolverizzate un stampo per crostata della misura di 35x11 cm con della farina, quindi adagiate la pasta frolla con l'aiuto del mattarello 22. Eliminate i bordi in eccesso, tagliandoli con un coltellino, e fate aderire bene la frolla alla teglia tamponandola con una pallina di impasto racchiusa in un pezzetto di pellicola (23-24).

Bucherellate la base della crostata con i rebbi di una forchetta 25, poi trasferite la crema pasticcera ormai fredda in un sac-à-poche senza bocchetta a cui potete praticare un foro e distribuitela sulla base 26, livellandola bene con una spatola 27.

Una volta terminato, decorate la crostata con il rabarbaro tagliato a strisce, posizionandole con cura sulla crema una accanto all'altra (28-29); fate cuocere in forno statico a 180° per 30 minuti (o a 160° per 20 minuti se in forno ventilato). Una volta pronta, lasciate raffreddare, infine potrete gustare la vostra crostata al rabarbaro con crema pasticcera al limone 30!

Conservazione

E' possibile conservare la crostata al rabarbaro con crema pasticcera al limone per al massimo 3 giorni in frigorifero, coperta con della pellicola trasparente.

Consiglio

Potete aromatizzare la crema con della scorza d’arancia o con della vaniglia al posto del limone.

20 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • agathos
    martedì 30 aprile 2019
    E' possibile congelare questa crostata? Grazie per l'info!
    Redazione Giallozafferano
    mercoledì 01 maggio 2019
    @agathos: ciao! purtroppo una volta scongelata potrebbe risultare troppo umida!
  • pittchef
    giovedì 24 maggio 2018
    con cosa posso sostituire la panna fresca liquida? posso usare la panna x cucinare? poi riguardo al burro posso usare lo strutto?
    Redazione Giallozafferano
    venerdì 25 maggio 2018
    @pittchef: ciao! Per quanto riguarda la panna ti consigliamo di utilizzare quella fresca! Invece se preferisci al posto del burro puoi utilizzare lo strutto! 
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo