Crostata amalfitana

/5

PRESENTAZIONE

Crostata amalfitana

Con la ricetta della crostata amalfitana facciamo un salto in Campania, terra di pastiere, sfogliatelle e molte altre delizie dai sapori intramontabili, di cui questa regione custodisce gelosamente le ricette. Non si tratta di una preparazione tipica, ma di un dolce che acquista questo nome probabilmente per gli ingredienti utilizzati e abbinati. Una frolla morbida e profumata racchiude una crema pasticcera aromatizzata al limone che nasconde gemme di dolcezza: le amarene. Crema e amarena infatti è uno dei classici abbinamenti della pasticceria del Sud, in particolare pugliese (basti pensare ai pasticciotti o alla torta pasticciotto) e campana... Un'accoppiata che conosciamo bene nelle zeppole farcite di crema e decorate con un'amarena; l'avevamo piacevolmente scoperta nella polacca aversana e non abbiamo perso l'occasione di arricchire la nostra golosa lista di dessert con questa crostata dagli aromi freschi e intensi che rievocano i profumi della Costiera.

Se ti piace questa farcitura, provala anche con una base diversa, magari una crostata integrale oppure per farcire delle sfogliatelle facili! Non perderti inoltre altre deliziose varianti di crostata con crema pasticcera come la crostata alle fragole con frangipane.

INGREDIENTI

Ingredienti per la frolla ( per uno stampo di 24 cm)
Farina 00 300 g
Uova ( circa 2) 110 g
Burro freddo di frigo 150 g
Zucchero 150 g
Scorza di limone (possibilmente non trattati e della Costiera) ½
Sale fino 3 g
Lievito in polvere per dolci 1 cucchiaino
per la crema
Amarene sciroppate 120 g
Latte intero 370 g
Tuorli (circa 4) 60 g
Zucchero 150 g
Farina 00 40 g
Scorza di limone (possibilmente non trattati e della Costiera) 1
per guarnire
Zucchero a velo q.b.
Preparazione

Come preparare la Crostata amalfitana

Crostata amalfitana

Per preparare la crostata amalfitana, nella ciotola della planetaria munita di foglia versate la farina, il lievito per dolci 1 e il burro ferddo di frigo tagliato a pezzi 2. Lavorate per qualche minuto poi unite anche lo zucchero 3

Crostata amalfitana

e il sale 4. Azionate di nuovo la macchina e lavorate sino a ottenere un composto farinoso e sbriciolato quindi aromatizzare con la scorza di mezzo limone 5 e versate le uova 6

Crostata amalfitana

impastate fino a ottenere una composto compatto e ben amalgamato 7. Quindi versate l’impasto sul piano di lavoro, lavorate leggermente con le mani per formare un panetto 8 e coprite con pellicola per alimenti 9. Lasciate riposare in frigorifero per almeno 1 ora.

Crostata amalfitana

Intanto preparate la crema pasticcera: in un pentolino versate i tuorli 10 e lo zucchero 11, mescolate con la spatola e poi unite anche la farina 12.

Crostata amalfitana

Mescolate per ottenere un composto liscio e denso 13 e tenete da parte. Ora versate il latte in un pentolino 14, aromatizzate con la scorza di limone 15 e riscaldatelo ai fornelli.

Crostata amalfitana

Quando avrà raggiunto il bollore, versatene prima una piccola quantità sul composto di uova mescolando con una spatola per stemperare 16, poi aggiungetelo tutto e mescolate. Trasferite il pentolino sul fuoco 17 e fate addensare la crema a fuoco moderato girando continuamente, fino a quando non sarà cremosa e densa 18.

Crostata amalfitana

Trasferite la crema in una ciotola 19, riempitene un'altra più grande con dei cubetti di ghiaccio 20 e poggiate sopra la crema 21

Crostata amalfitana

Quindi copritela con pellicola per alimenti 22, in questo modo si raffredderà rapidamente senza perdere in colore e consistenza. Una volta fredda lasciatela rassodare in frigo per 1 ora. Passato il tempo necessario recuperate la frolla, prendete 2/3 del panetto 23 e stendete con il mattarello 24

Crostata amalfitana

a uno spessore di circa 3 mm 25. Trasferite la sfoglia ottenuta su una stampo da crostata di 24 cm, meglio se con fondo estraibile 26. Fate aderire bene la sfoglia sul fondo e sui lati, quindi eliminate la pasta in eccesso dal bordo 27.

Crostata amalfitana

Farcite la crostata con la crema, distribuendola in modo omogeneo con una spatola 28. Scolate le amarene dal loro sciroppo di conservazione 29 e adagiatele in ordine sparso sulla crema 30.

Crostata amalfitana

Riprendete il restante panetto e i ritagli di pasta 31, stendetelo con il mattarello sempre a 3 mm di spessore 32 e ricavate delle strisce larghe circa 1 cm 33.

Crostata amalfitana

Adagiate le strisce sulla crostata in senso obliquo, sovrapponendole in modo da creare un motivo a losanghe (34-35). Ritagliate con un coltello l’eccesso di pasta dal bordo 36.

Crostata amalfitana

La decorazione è terminata 37, cuocete la crostata in forno statico nel ripiano medio a 180° per 35 minuti. A cottura ultimata sfornate la crostata amalfitana 38, lasciatela intiepidire, quindi sformatela e servitela spolverizzandola con zucchero a velo 39.

Conservazione

La crostata amalfitana si conserva in frigorifero per 2-3 giorni.

E’ possibile congelare la pasta frolla cruda.

La crema pasticcera si conserva in frigorifero coperta con pellicola per un paio di giorni.

Consiglio

Potete anche impastare a mano: ma in questo caso dovrete essere rapidissimi per evitare di scaldare eccessivamente il burro.

Per preparare questa ricetta, procuratevi limoni biologici non trattati, meglio se di Amalfi, per ottenere una crostata aromatica e profumata!

Mulino Caputo: la farina dai mille colori

Dal 1924, il Mulino Caputo è il custode di un'arte antica: la selezione accurata e la macinazione lenta del grano. Questo metodo, unito all'esperienza mugnaia tramandata da 3 generazioni permette di ottenere farine di qualità superiore. Con dedizione alla tradizione e costante impegno verso l'innovazione, il Mulino accompagna con i suoi prodotti la passione di professionisti e appassionati in tutto il Mondo. Scopri di più

COMMENTI40
  • Cassiopeaxx
    martedì 21 novembre 2023
    Ho seguito alla lettera la ricetta, rispettando dosi e tempi, ma ho avuto una grande difficoltà nello stendere la pasta frolla che è risultata troppo morbida. Alla fine ho risolto con due fogli di carta da forno, ma ho dovuto fare diversi passaggi in frigo per riuscire ad assemblare tutto. Il risultato è strepitoso, bella e buona, ma una fatica immane.
    Redazione Giallozafferano
    mercoledì 22 novembre 2023
    @Cassiopeaxx: Ciao, la frolla non va lavorata troppo altrimenti si ammorbidisce eccessivamente... in ogni caso hai fatto bene ad aiutarti con 2 fogli di carta forno smiley
  • jordan1949
    giovedì 15 giugno 2023
    impasto rimane troppo morbido impossibile da stendere
    Redazione Giallozafferano
    venerdì 16 giugno 2023
    @jordan1949: Ciao, probabilmente hai usato delle uova troppo grandi... è sempre consigliabile pesarle dopo averle sgusciate per assicurarti un risultato ottimale! Per aiutarti nella stesura puoi stendere l'impasto tra 2 fogli di carta forno smiley
Newsletter
Aggiornamento Termini e Condizioni

Gentile Utente,
le nostre Condizioni e Termini d'Uso del sito sono state modificate. Le nuove Condizioni e Termini d'Uso sono entrate in vigore dal 6 Giugno 2022. Ti preghiamo di prenderne visione a questo link ed accettarle per potere proseguire con l'utilizzo del sito e ad usufruire dei servizi offerti.