Crostata con crema al tè matcha

PRESENTAZIONE

In molti lo definiscono un elisir della salute, altri lo bevono solo per puro piacere e per trarne calore... ma per realizzare una qualità particolare come il tè matcha occorre molto tempo e una tipologia specifica di foglie che vengono prima essiccate e poi polverizzate. Certamente per gustare a pieno una tazza di questa bevanda bisognerebbe fare un viaggio nel lontano Oriente, più precisamente in Giappone, ma anche in Italia è possibile trovare questa polvere dal gusto erbaceo. Non vogliamo imitare le tradizioni e l'arte di preparare il tè, perché probabilmente non ne saremmo capaci e perché preferiamo fare quello che ci viene meglio: un buon dolce! Dopo i plumcake, perfetti per la colazione, oggi vi proponiamo un dessert davvero raffinato... la crostata con crema al tè matcha vi conquisterà sin dal primo sguardo! Un guscio di frolla fragrante dal colore ambrato grazie alla presenza di zucchero di canna integrale avvolge una vellutata crema color "verde pistacchio", che potrà ingannare i vostri amici... ma dopo averla assaggiata, chi indovinerà l'ingrediente segreto? 

Leggi anche: Plumcake al tè matcha

INGREDIENTI

Ingredienti per la frolla
Burro 100 g
Farina 00 180 g
Farina di mandorle 40 g
Zucchero di canna integrale (fine) 80 g
Uova (1 medio) 55 g
per la crema
Tè verde Matcha 10 g
Latte intero 500 g
Tuorli (di circa 4-5 uova medie) 70 g
Zucchero 50 g
Amido di mais (maizena) 50 g
Miele millefiori 10 g
per decorare
Mirtilli q.b.
More q.b.
Menta q.b.
Preparazione

Come preparare la Crostata con crema al tè matcha

Per preparare la crostata con crema al tè matcha come prima cosa iniziate a preparare la pasta frolla. Versate il burro freddo a cubetti nel contenitore di un mixer dotato di lame, aggiungete la farina 00 1 e frullate il tutto fino ad ottenere un composto sbricioloso. Aggiungete poi la farina di mandorle 2, lo zucchero di canna integrale 3 e frullate nuovamente il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo. 

A questo punto aggiungete l'uovo intero 4 e frullate nuovamente il tutto 5. Trasferite poi la pasta frolla su un piano leggermente infarinato e lavoratela per pochi secondi 6

Realizzate un panetto e avvolgetelo nella pellicola per alimenti 7 e riponete in frigorifero a rassodare per almeno 40 minuti. Nel frattempo occupatevi di preparare la crema al tè matcha. Versate il latte in un pentolino 8 e scaldatelo fino a sfiorare il bollore. Nel frattempo versate in una ciotola i tuorli, lo zucchero e l'amido di mais 9; sbattete rapidamente con una frusta. 

Aggiungete poi il tè matcha 10 e mescolate nuovamente. Non appena il latte sarà caldo versatelo all'interno del composto appena preparato 11 e sbattete con la frusta. Aggiungete anche il miele 12, mescolate

e trasferite il composto nuovamente nel pentolino 13. Cuocete per pochi minuti a fiamma bassa, mescolando sempre fino a che la crema non si sarà addensata 14. A questo punto versatela all'interno di una pirofila, coprite con pellicola a contatto 15 e lasciare raffreddare in frigorifero. 

Ora, imburrate uno stampo rettangolare da 35,5x10,5 16. Riprendete la pasta frolla e stendela su un piano leggermente infarinato 17, in modo da ricavare un rettangolo dello spessore di mezzo cm. Aiutandovi con il mattarello trasferite la pasta sullo stampo 18

e utilizzando i polpastrelli fate aderire la pasta frolla allo stampo 19. Eliminate l'eccesso di pasta utilizzando un coltellino 20 e bucherellate il fondo della crostata con una forchetta 21

Cuocete in forno statico preriscaldato a 170° per circa 15 minuti nel ripiano centrale fino a che non sarà ben dorata 22. Poi lasciatela raffreddare completamente prima di sformarla 23. A questo punto lavorate la crema per qualche secondo con una spatola, trasferitela in una sacca da pasticcere e utilizzatela per farcire la crostata 24

Livellate poi la superficie 25 e decorate con i mirtilli freschi 26, le more e qualche fogliolina di menta. La vostra crostata al tè matcha è pronta per essere servita 27!

Conservazione

La crostata al tè matcha si può conservare in frigorifero per 3 giorni, coperta con pellicola.

La base si può preparare con un giorno d'anticipo e può essere congelata.

La crema si può preparare con un giorno d'anticipo ma è preferibile non congelarla. 

Consiglio

Guarnite questa crostata con una glassa al cioccolato fondente, per un contrasto di gusto e di colore! 

10 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • Scichicchia
    mercoledì 11 settembre 2019
    Salve. Siccome non amo il miele posso fare a meno di inserirlo nella ricetta? Devo aumentare la dose di zucchero? Grazie
    Redazione Giallozafferano
    mercoledì 11 settembre 2019
    @Scichicchia: Ciao, se preferisci puoi semplicemente ometterlo.
  • Menel
    domenica 09 settembre 2018
    Scusate ma per la frolla non è necessario mettere le sferette di ceramica come peso durante la cottura?
    Redazione Giallozafferano
    domenica 09 settembre 2018
    @Menel: ciao! in questo caso non è necessario! 
8 FATTE DA VOI
Francesca-88
super!!frolla classica e lamponi freschi
SandraBOND
Buona anche se la crema non aveva molto sapore e mi è rimasta un po’ troppo compatta.
Nerissaw
Un gusto molto particolare!
fdecarlo
mrcgeraci
kikkoletta
Unica variazione rispetto la ricetta originale, ho sostituito le more con i lamponi... Buonissima!
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo