Crostata di San Valentino

/5

PRESENTAZIONE

Come sorprendere il proprio partner in occasione della festa degli innamorati? Semplici biscotti o una scenografica torta a cuore? La risposta questa volta è in una crostata: la crostata di San Valentino! Cosa ha di più rispetto alla classica crostata alla marmellata? La bontà è molto simile, ma l'effetto è speciale grazie all’originale decorazione. Con la frolla avanzata, infatti, al posto delle più tradizionali losanghe abbiamo optato per sagome di cuoricini di varie dimensioni da adagiare sulla confettura di fragole… una scelta per niente casuale visto che il contrasto con il colore rosso farà risaltare ancora di più il vostro messaggio d’amore! Non indugiate oltre allora, divertitevi a personalizzare la vostra crostata di San Valentino e mandateci le vostre foto più romantiche.

INGREDIENTI

Per la frolla (per uno stampo di 21x21 cm)
Farina 00 470 g
Farina di nocciole 55 g
Burro (freddo) 210 g
Zucchero a velo 170 g
Uova (a temperatura ambiente, circa 2 medio-piccole) 100 g
Scorza di limone ½
Sale fino 5 g
Per farcire
Confettura di fragole 500 g
Preparazione

Come preparare la Crostata di San Valentino

Per realizzare la crostata di San Valentino per prima cosa preparate la frolla: versate la farina 00 e il burro freddo nella ciotola di una planetaria munita di foglia 1 e azionatela per circa 2 minuti per ottenere un composto sabbioso, poi aggiungete la farina di nocciole 2 e lo zucchero a velo 3.

Azionate nuovamente la planetaria per un paio di minuti, poi unite le uova a temperatura ambiente 4, il sale 5 e la scorza di limone grattugiata 6.

Lavorate ancora 2 minuti per compattare gli ingredienti 7, poi trasferite il composto sul piano di lavoro e maneggiatelo brevemente per formare un panetto, così da evitare che si formi la maglia glutinica che renderebbe la frolla poco friabile 8. Avvolgete il panetto nella pellicola 9 e lasciate riposare in frigorifero per almeno un’ora.

Trascorso il tempo di riposo, stendete l’impasto sul piano di lavoro leggermente infarinato fino a uno spessore di circa mezzo centimetro 10. Ritagliate la frolla con uno stampo quadrato di 21x21 cm 11, poi trasferitela su una leccarda foderata con carta forno insieme allo stampo 12.

Ricavate delle strisce della larghezza di 5 cm dalla frolla avanzata 13 e fatele aderire ai bordi dello stampo 14, poi eliminate la frolla in eccesso 15. Riponete la leccarda con il guscio di frolla in frigorifero e dedicatevi alle decorazioni.

Impastate nuovamente gli avanzi di frolla 16 e stendeteli sempre a uno spessore di mezzo centimetro, poi ritagliate dei cerchi con un coppapasta del diametro di 6 cm 17. Adagiate i cerchi ottenuti su una placca e riponeteli in frigorifero per 5 minuti 18.

Nel frattempo riprendete il guscio di frolla dal frigorifero e farcitelo con la confettura di fragole 19. Rifinite il bordo della crostata con un coltellino 20 in modo che sia più alto di 1 cm rispetto al livello della confettura 21: in questo modo la confettura non fuoriuscirà durante la cottura.

Ora riprendete i cerchi di frolla dal frigorifero e ritagliate la parte centrale con un coppapasta a forma di cuore da 4 cm e uno da 3 cm 22. Adagiate le sagome ottenute sulla confettura, alternando le due diverse tipologie 24. Cuocete la crostata in forno statico preriscaldato a 180° per circa 40 minuti. Sfornate e lasciatela raffreddare completamente 24, poi spolverizzate con lo zucchero a velo. La crostata di San Valentino prima è pronta per essere tagliata a cubotti e gustata insieme alla vostra dolce metà!

Conservazione

La crostata di San Valentino si può conservare a temperatura ambiente per circa 3 giorni, coperta con una campana di vetro.

Consiglio

Potete sostituire la farina di nocciole con la stessa dose di farina di mandorle o di pistacchi!

RICETTE CORRELATE
COMMENTI5
  • lety997
    mercoledì 24 febbraio 2021
    ciao , devo usare lo stampo per forza quadrato ? o va bene quello per torta rotondo ? 26 cm
    Redazione Giallozafferano
    giovedì 25 febbraio 2021
    @lety997: ciao, no non è obbligatorio ma per una suddivisione geometrica è più facile fare le porzioni e soprattutto decorare come suggerito smiley
  • LaurettaStra
    domenica 14 febbraio 2021
    Sono allergica alle nocciole. Che farina posso usare in alternativa?
    Redazione Giallozafferano
    domenica 14 febbraio 2021
    @LaurettaStra: Ciao, va bene la farina di mandorle