Crostata integrale

/5

PRESENTAZIONE

La crostata integrale è una variante della classica crostata a base frolla. Si tratta di una versione più rustica, con una miscela di farina integrale e "00". Si ottiene un guscio fragrante dal gusto genuino, da farcire a piacimento. Noi abbiamo scelto la confettura di pesche, ma con l'integrale si sposano bene anche marmellate di frutti rossi, confettura di fragole come nella crostata speziata, o composte di mele. Oppure, perchè no, una bella crema pasticcera come quella della crostata amalfitana! Siamo sicuri che vi innamorerete di questa crostata e di questa frolla integrale. Che sia per la colazione o per una sana merenda questa crostata piacerà a tutti! 

INGREDIENTI

Ingredienti (per uno stampo da 30 cm)
Farina integrale 400 g
Farina 00 100 g
Burro 200 g
Zucchero di canna 150 g
Uova (circa 2) 110 g
Sale fino 1 pizzico
Cannella in polvere 1 pizzico
per farcire e decorare
Confettura di pesche 250 g
Zucchero di canna 25 g
Preparazione

Come preparare la Crostata integrale

Per preparare la crostata integrale come prima cosa tagliate il burro freddo a cubetti. Versatelo nella ciotola di una planetaria dotata di foglia, aggiungete lo zucchero 1 e il sale 2. Lavorate il composto dino ad ottenere una crema. Aggiungete poi le uova 3,

la cannella 4 e lavorate fino a che saranno completamente assorbite. Nel frattempo mescolate in una ciotola la farina integrale e quella 00, poi riducete la velocità della planetaria e unite anche le farine 5. Lasciate assorbire anche queste 6.

Quando avrete ottenuto un composto omogeneo trasferitelo su un piano 7 e lavorate per pochi istanti, giusto il tempo di compattare la frolla e ottenere un panetto 8. Avvolgete nella pellicola per alimenti 9 e lasciate riposare in frigorifero per almeno 30 minuti.

A questo punto riprendete la frolla, dividetela a metà e stendetela su un piano leggermente infarinato 10. Dovrete ottenere un disco spesso circa mezzo cm 11. Trasferitelo all'interno di uno stampo da 30 cm (non sarà necessario imburrarlo). Modellando la pasta con le mani fatela aderire bene alla tortiera, poi utilizzando il mattarello pressate la superficie per eliminare la pasta in eccesso 12 e unitela a quella tenuta da parte, impastando brevemente. Se dovesse fare molto caldo, potete conservare la frolla in frigorifero. 

Una volta che avrete rifilato bene il bordo 13, versate la confettura all'interno e spargetela con il corso di un cucchiaio in modo da ricoprire l'intera superficie 14. Riprendete la frolla e stendetela ricavando un altro disco spesso mezzo cm. Per facilitarvi potete stenderla su un foglio di carta forno. 

In questo modo sarà più facile sollevare il disco e sistemarlo a copertura della crostata. Rifilate l'eccesso di pasta con un coltellino 17 e con le dita unite i bordi. Bucherellate la superficie della crostata con i rebbi di una forchetta 18 

e spolverizzate la superificie con lo zucchero di canna 19 20. Cuoci in forno statico preriscaldato a 180° nel ripiano centrale per 40 minuti. Quando sarà ben dorata, sfornate la crostata 21 e lasciatela raffreddare completamente prima di sformarla e servirla. 

Conservazione

Potete conservare la crostata integrale per 3 giorni a temperatura ambiente, sotto una campana di vetro. 

Consiglio

Sostituite la confettura di pesche con quella che amate di più o in base alla stagione, quella fatta in casa è sicuramente la migliore! 

Potete aromatizzare la frolla anche con scorza di limone o arancia!

Suggerimenti e curiosità

• Come si fa a sformare facilmente la crostata?

Si può capovolgere senza problemi una volta fredda, altrimenti si può optare per foderare lo stampo con carta forno: questo renderà tutto più semplice!

• Come si può sostituire la cannella?

Si può optare per chiodi di garofano, noce moscata, cardamomo… oppure scorza d’arancia o di limone in alternativa!

• Se si usasse lo zucchero semolato?

Lo zucchero di canna grezzo aiuta ad ottenere un gusto più rustico, ma si può usare ugualmente quello semolato nelle stesse dosi.

• Come si può procedere senza planetaria?

La frolla integrale si può realizzare a mano, impastando molto velocemente gli ingredienti per non far riscaldare eccessivamente il burro.

• Come conservo l’altra metà di frolla per la copertura mentre farcisco la base?

Puoi tenerla coperta con pellicola sul banco da lavoro, ma se fa troppo caldo consigliamo di riporla in frigo fino al momento dell’uso.

RICETTE CORRELATE
COMMENTI7
  • annuccella
    domenica 20 settembre 2020
    ma per sformarla poi non si rompe?
    Redazione Giallozafferano
    domenica 20 settembre 2020
    @annuccella: Ciao, se non vuoi rischiare puoi foderare lo stampo con la carta forno!
  • _.foodlover._
    martedì 01 settembre 2020
    le calorie riportate riguardano una fetta o l’intera torta?
    Redazione Giallozafferano
    martedì 01 settembre 2020
    @_.foodlover._: Ciao, corrispondono ad una delle 10 porzioni indicate.