Crostata salata ai fichi

/5

PRESENTAZIONE

Facciamo un gioco? Se vi dicessimo pasta frolla e crema, chiaramente a cosa pensereste se non ad un dolce? Ebbene stavolta non stiamo parlando di dolci ma di torte salate! Abbiamo già sperimentato un'elegante cream tart salata e oggi vi invitiamo a provare un'altra prelibatezza che prende spunto dal mondo dei dolci, rivisitandolo in chiave aperitivo: un'originale crostata salata ai fichi, perfetta per chiudere in bellezza l'estate. L'ideale è utilizzare i fichi settembrini, quelli che a fine stagione sono più dolci, più profumati, e il nettare è talmente invitante che si fa fatica a resistere. L'unico modo allora è cedere alla tentazione preparando questa buonissima crostata salata ai fichi che sicuramente vi conquisterà! Preparate insieme a noi la ricetta del giorno, e stavolta non per gioco!

INGREDIENTI

Ingredienti per uno stampo da 35x11 cm
Burro 125 g
Farina 00 250 g
Uova (circa 1 medio) 52 g
Sale grosso 5 g
per la crema e per guarnire
Formaggio fresco spalmabile 200 g
Robiola 150 g
Fichi fioroni (circa 2 medi) 100 g
Prosciutto crudo 2 fette
Zucchero integrale di canna 15 g
Noci pecan già sgusciate 5
Scorza di limone ½
Latte intero 1 cucchiaio
Pepe nero q.b.
Preparazione

Come preparare la Crostata salata ai fichi

Per preparare la crostata salata ai fichi cominciate dalla frolla salata: versate nel mixer la farina, il burro freddo da frigo 1, il sale grosso 2 e infine l’uovo 3.

Azionate il mixer per compattare il tutto 4, poi trasferite il composto su una spianatoia 5 e formate un panetto. Avvolgetelo nella pellicola e lasciate in frigo per almeno un'ora 6.

Trascorso il tempo di riposo, riprendete la frolla e tiratela su una spianatoia leggermente infarinata utilizzando il matterello 7 fino a formare un rettangolo dello spessore di circa 0,5 cm. Rivestite uno stampo rettangolare da 35x11 cm avvolgendo e srotolando la frolla direttamente nello stampo 8. Fate aderire bene la frolla salata e poi ritagliate via gli eccessi di pasta con un coltellino 9.

Bucherellate la base coi rebbi di una forchetta 10 e copritela con un foglio di carta forno stropicciato. Riempite lo stampo con delle sfere di ceramica, o dei legumi secchi, e procedete con la cottura alla cieca: fate cuocere in forno statico preriscaldato a 200° per 15 minuti 11, dopodiché rimuovete sia la carta che le sfere e cuocete per altri 10 minuti più altri  2-3 minuti in modalità grill 12.

In questo modo la base della crostata salata risulterà dorata uniformemente e cotta all’interno 13. Lasciate raffreddare e occupatevi dei fichi caramellati. Dopo averli lavati e asciugati, tagliateli a rondelle ottenendo delle fette dello spessore di 7-8 mm 14. Disponete le fette di fichi su una leccarda con carta forno e profumate con la scorza di mezzo limone 15.

Cospargete con lo zucchero di canna integrale 16 e lasciate cuocere anche questi in modalità grill a 240° per circa 3-4 minuti 17 o comunque finché non risulteranno leggermente dorati e ancora sodi 18.

Ora preparate la crema: in una ciotola unite il formaggio fresco spalmabile e la robiola 19, stemperate con un cucchiaio di latte 20 e mescolate fino ad ottenere un composto uniforme 21.

Farcite la crostata ormai fredda con la crema di formaggio, avendo cura di distribuirla a cucchiaiate irregolari in modo da dare un po’ di movimento 22. Guarnite con i fichi, sovrapponendo qualche fetta 23, aggiungete le noci pecan, qualcuna intera e qualche altra spezzettata 24,

e condite con un pizzico di pepe 25. Ultimate il piatto formando due rose con il prosciutto crudo 26 e la vostra crostata ai fichi è pronta: buon appetito 27!

Conservazione

La crostata salata ai fichi può essere conservata per un paio di giorni in frigo ma sarebbe meglio consumarla il prima possibile perché perderebbe di consistenza.
Si sconsiglia la congelazione.
L’impasto della frolla può essere preparato in anticipo o addirittura congelato.

Consiglio

La crostata salata può essere arricchita ulteriormente profumando la crema al formaggio con delle erbe aromatiche come finocchietto o timo.
Se non trovate le noci pecan potete tranquillamente utilizzare delle normalissime noci.
Invece della pasta frolla salata potete utilizzare in sostituzione la pasta brisé. Anche la pasta sfoglia, o la phyllo, se preferite, ma la consistenza potrebbe non essere abbastanza consistente per la crema al formaggio.

RICETTE CORRELATE
COMMENTI5
  • Serrena2018
    giovedì 13 agosto 2020
    grazie x la risposta. ma se uso solo la robiola della ricetta, devo aumentare la dose?
    Redazione Giallozafferano
    giovedì 13 agosto 2020
    @Serrena2018:Ciao, dovrai sostituire la dose di formaggio spalmabile con altra robiola, oltre a quella prevista nella ricetta.
  • Serrena2018
    mercoledì 12 agosto 2020
    posso usare robiola? grazie
    Redazione Giallozafferano
    giovedì 13 agosto 2020
    @Serrena2018:Ciao, se preferisci puoi usare solo la robiola per la crema.