Crostatine con namelaka fondente

PRESENTAZIONE

Qualcuno ha detto pasticcini fatti in casa? Se siete di quelli che la domenica non possono rinunciare ad un vassoio di dolcetti appena preparato, vi sveliamo una ricettina di cui vi innamorerete sicuramente! Le crostatine con namelaka fondente sono delle tartellette gustose, golose e raffinate. Sono farcite con confettura di lamponi e con namelaka fondente, una crema senza uova tra le più furbe da preparare, che conquisterà tutti i vostri ospiti grazie alla sua consistenza liscia e vellutata e al suo gusto intenso di cioccolato! Dei ribes e una cascata di nocciole renderanno ancora più deliziose queste crostatine con namelaka fondente, perfette per ogni occasione! 

Leggi anche: Biscottini al cacao e nocciole con confettura

INGREDIENTI

Ingredienti per la frolla (per 12 crostatine)
Farina 00 250 g
Zucchero a velo 100 g
Burro (freddo di frigo) 125 g
Uova (circa 1 medio) 58 g
Baccello di vaniglia 1
Sale fino 1 pizzico
per la namelaka fondente
Cioccolato fondente al 55% 140 g
Panna fresca liquida 210 g
Latte intero 90 g
Glucosio 10 g
Gelatina in fogli 2 g
Baccello di vaniglia privato dei semi (facoltativo) 1
per farcire e decorare
Confettura di lamponi 200 g
Nocciole q.b.
Ribes rosso (DAI PESO) 48
Cacao amaro in polvere q.b.
Menta q.b.
Preparazione

Come preparare le Crostatine con namelaka fondente

Per preparare le crostatine con namelaka fondente come prima cosa realizzate la crema, considerando che avrà bisogno di un passaggio in frigorifero di 12 ore. Per preparare la namelaka al cioccolato fondente tritate il cioccolato fondente 1 e trasferitelo in un contenitore alto e stretto. Mettete la gelatina in ammollo in acqua fredda 2. In un pentolino versate il latte e aggiungete il glucosio 3.

Prelevate i semi dal baccello di vaniglia e teneteli da parte (serviranno per la frolla). Aggiungete il baccello al latte e portate il tutto a bollore. A questo punto eliminate il baccello di vaniglia e versate metà del latte all'interno del cioccolato 4. Frullate con un mixer ad immersione per alcuni secondi 5. Ora scolate la gelatina e versatela nel latte rimasto ancora caldo 6, mescolando accuratamente per farla sciogliere. 

Aggiungete i composto di latte e gelatina al cioccolato 7 e frullate ancora con il mixer ad immersione per pochi secondi. A questo punto aggiungete anche la panna fresca liquida 8 e frullate ancora 9 fino ad ottenere una crema fluida e liscia. 

Poi versatela in una ciotola 10, coprite con pellicola e lasciate cristallizzare in frigorifero per 12 ore. Nel frattempo preparate anche la frolla. Nel contenitore di un mixer versate la farina 00, i semi del baccello di vaniglia tenuti da parte in precedenza e il sale 11. Aggiungete anche il burro freddo a cubetti, lo zucchero a velo 12

e in ultimo l'uovo 13. Azionate il mixer per qualche minuto, fino a che non avrete ottenuto un composto omogeneo 14. Trasferite su un piano, lavorate pochi istanti giusto il tempo di compattare la frolla. Avvolgete nella pellicola 15 e trasferite in frigorifero per almeno 1 ora. Se preferite potete lasciare la frolla in frigorifero anche per 12 ore. 

Trascorso il tempo di riposo stendete la frolla su un piano leggermente infarinato fino ad ottenere uno spessore di 5 mm 16. Realizzate dei dischi utilizzando un coppapasta del diametro di 9 cm 17 e sistemate ciascun disco all'interno di uno stampo per tartellette, foderato con carta forno, del diametro di 7 cm 18

Realizzate tutte le tartellette e disponetele su una leccarda foderata con carta forno. Ne otterrete 12. Bucherellate la base con i rebbi di una forchetta 19. Sistemate all'interno di ciascuna tartelletta un quadrato di carta forno e sopra le sfere di ceramica. Cuocete le tartellette in forno statico a 180° per 25 minuti. A questo punto sfornatele 21 e lasciatele raffreddare. 

Eliminate le sfere 22 e gli stampi. Trasferite su una gratella e farcite con la confettura ai lamponi 23. Riprendete la namelaka e lavoratela con le fruste elettriche fino a che non sarà ben montata 24, poi trasferitela in una sac-à-poche con il beccuccio liscio.

Decorate le tartellette con la namelaka 25, con le nocciole tagliate grossolanamente 26 e i ribes rossi 27

Spolverizzate con il cacao amaro 28 e decorate con le foglioline di menta 29

Conservazione

Le crostatine con namelaka si possono conservare per 2-3 giorni in frigorifero. Si sconsiglia la congelazione. 

Consiglio

Potete aromatizzare la frolla con della scorza di limone. Al posto dei ribes potete usare lamponi o fragole. Se preferite potete realizzare una crostata del diametro di 22 cm. 

RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo