Cuoppo di mare con mayo al mojito

PRESENTAZIONE

Lo street food spopola da sempre nella tradizione del nostro paese e, nemmeno a dirlo, la cucina campana vanta dei pezzi davvero irresistibili! Si passa da piatti tematici a base di mozzarella, come le mozzarelline fritte e la versione in carrozza attraversando poi la tradizione con le frittatine di pasta e delle melanzane a pullastiello, fino a finire alla massima espressione in termini di bontà, la pizza, che può essere declinata sia fritta che a portafoglio! Non ci avete fatto caso ma in realtà molti di questi sono elementi che, insieme al fritto misto di pesce, formano il famoso cuoppo! Ispirati dalla calda estate e dalla voglia di sorseggiare un freddo mojito cubano abbiamo pensato ad una versione tutta nostra di questo street food. Il nostro cuoppo di mare con mayo al mojito è una versione fresca e innovativa per chi adora sgranocchiare del pesce fritto, rigorosamente croccante, accompagnandolo con una salsa veloce e fresca! Conquisterete sicuramente i vostri amici con la bontà di questa ricetta, preparatevi a stupirli tutti. Ecco a voi la ricetta del cuoppo di mare con mayo al mojito: scoprirete che il viaggio Napoli - Cuba non è così lungo!

Leggi anche: Mojito

INGREDIENTI

Ingredienti per 4 cuoppi
Calamari anelli 500 g
Triglie 500 g
Gamberi 500 g
Semola q.b.
Sale fino q.b.
Olio di semi di arachide q.b.
Per la mayo al mojito
Olio di semi di girasole 150 g
Latte di soia 75 g
Menta 2 foglie
Rum 2 cucchiaini
Lime 1
Sale fino q.b.
Preparazione

Come preparare il Cuoppo di mare con mayo al mojito

Per preparare il cuoppo di mare con mayo al mojito cominciate realizzando quest’ultima. Nel boccale di un mixer versate l’olio, il latte di soia 1, il sale, poi grattate la scorza di lime 2 e spremete il succo di una metà 3.

Aggiungete il rum 4 e ottenete una crema densa utilizzando un mixer ad immersione 5. Trasferite in una ciotola, unite la menta che avrete sminuzzato al coltello 6.

Mescolate e mettete da parte in frigorifero 7. Intanto sciacquate bene i pesci, meglio se singolarmente, quindi triglie 8, gamberi 9,

e infine gli anelli di calamaro 10. Sistemateli su un vassoio 11. Mettete a scaldare abbondante olio a 190° in una pentola e nel frattempo infarinate nella semola le triglie 12.

Man mano tuffate 5–6 pezzi alla volta e lasciate dorare per un paio di minuti 13. Proseguite poi subito dopo infarinando i gamberi 14 e tuffandoli nell’olio 15.

E ancora per gli anelli di calamaro (16-17). Man mano rimestate utilizzando una ramina 18

e poi scolate non appena iniziano a dorare 19. Scolate su carta assorbente e poi proseguite fino ad ultimare gli ingredienti 20. Sistemate nei coni di carta paglia e la finta maionese nelle ciotoline: ecco pronto il cuoppo di mare con mayo al mojito, servite caldissimo 21!

Conservazione

Una volta cotto il pesce è consigliabile consumarlo immediatamente; si può anche conservare per un paio di giorni in frigo ma la consistenza sarà molto diversa.
La mayo può essere conservata tranquillamente per 4-5 giorni in un recipiente di vetro coperto.

Consiglio

Nella mayo potete evitare il rhum se non lo gradite, sostituitelo con ancora un po’ di succo di lime.
Per una versione senza glutine potete infarinare i pesci con la farina di riso.

5 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • Roberta
    martedì 17 luglio 2018
    ciao, volendolo fare al forno invece che fritto? in che modo non farlo seccare troppo? grazie.
    Redazione Giallozafferano
    martedì 17 luglio 2018
    @Roberta: Ciao, ti sconsigliamo di preparare il cuoppo al forno.
  • Redazione Giallozafferano
    giovedì 05 luglio 2018
    @antoniettamartella: ok
1 FATTA DA VOI
ACarmela
😋
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo