Danubio salato

/5

PRESENTAZIONE

Danubio salato

Il danubio salato è uno dei rustici più famosi della cucina partenopea, insieme al babà salato , al babà rustico, al casatiello e al tortano, non può mancare sulla tavole delle feste. La sua forma accattivante richiama la convivialità: una volta posto al centro della tavola ogni pallina si deve staccare rigorosamente con le mani! Questi morbidi bocconcini custodiscono un filante e gustoso ripieno da assaporare morso dopo morso. L’origine di questa ricetta è legata a due leggende: la prima attribuisce la nascita del danubio alla zia austriaca del celebre pasticcere napoletano Scaturchio, l’altra rimanda all’epoca dei Borbone con il matrimonio tra Ferdinando I e Maria Carolina d’Asburgo Lorena e le influenze culinarie dei cuochi viennesi. Le radici di questo appetitoso piatto sono quindi dubbie, ma la sua bontà è una certezza!

INGREDIENTI

Ingredienti per l'impasto (per circa 20 palline)
Latte intero 230 g
Farina Manitoba 550 g
Olio extravergine d'oliva 50 g
Zucchero 30 g
Uova medio 1
Sale fino 10 g
Lievito di birra fresco 14 g
Per il ripieno
Prosciutto cotto 120 g
Scamorza (provola) 100 g
Per spennellare
Latte intero 20 g
Tuorli 1
Preparazione

Come preparare il Danubio salato

Per preparare il danubio salato cominciate dall’impasto da lavorare direttamente nella ciotola. Versate la farina, sbriciolate il lievito 1 e unite zucchero 2, sale e l’uovo 3.

Infine versate il latte 4 e cominciate a impastare con una forchetta per raccogliere gli ingredienti. Non appena il composto inizia a prendere consistenza, togliete la forchetta e utilizzate le mani aggiungendo anche l’olio a filo 5. Quando il tutto inizierà ad uniformarsi trasferite sul piano di lavoro 6.

Lavorate con le mani per ottenere un composto liscio e omogeneo. Formate una palla 7 e trasferitela in una ciotola, coprite con pellicola 8 e ponete a lievitare per almeno 3 d’ore, potete porre l’impasto a lievitare nel forno spento con la luce accesa. Trascorso il tempo di lievitazione il panetto avrà raddoppiato il suo volume 9.

Intanto sminuzzate il prosciutto cotto 10 e tagliate a cubetti il formaggio 11. Dividete a metà l’impasto con un tarocco 12.

Prendete una metà e arrotolatela per ottenere un salsicciotto 13. Ricavate da questo 10 pezzi uguali 14. In totale dovrete ottenere 20 pezzi. Prendete ciascun pezzetto di impasto, appiattitelo leggermente e farcitelo con il prosciutto e il formaggio 15.

Richiudete i lembi (16-17) e formate una pallina 18.

Oliate una teglia da 28 cm di diametro 19, adagiate qui le palline 20 posizionandole con la chiusura rivolta verso il basso e disposte a raggiera lungo tutto il perimetro. Coprite con la pellicola 21 e lasciate lievitare nuovamente per 30 minuti.

Nel frattempo preriscaldate il forno a 180° in modalità statica e sbattete il tuorlo con il latte 22, con questa miscela spennellate le palline lievitate 23 e cuocetele per circa 30 minuti nella parte centrale del forno. A cottura ultima sfornate il danubio salato e servitelo tiepido 24.

Conservazione

Potete conservare il danubio salato cotto sotto una campana di vetro oppure in un sacchetto per alimenti per 1-2 giorni. Potete congelare il danubio salato crudo, prima della seconda lievitazione e scongelarlo in frigorifero per farlo poi rinvenire a temperatura ambiente prima di cuocerlo.

Consiglio

Personalizzate il danubio salato in base ai vostri gusti utilizzando formaggi e insaccati differenti. Per guarnire distribuite sulla superficie semi di sesamo o papavero prima della cottura.

Sottilette® Fumé con scamorza 100% italiana

Le nuove Sottilette® Fumé rendono i tuoi piatti irresistibili, donando un sapore affumicato. Utilizzale per dare un tocco gourmet ai tuoi piatti. Cerchi un’ispirazione? Visita il nostro sito per scoprire altre gustose ricette. Scopri di più

COMMENTI771
  • Dani06golf
    domenica 14 febbraio 2021
    Ciao. Ottima ricetta. Farcito con salsiccia e fontina. Buonissimo, volevo inviarvi la foto, ma il Danubio è sparito in un attimo !
  • libanna
    sabato 06 febbraio 2021
    È possibile congelarlo da cotto?
    Redazione Giallozafferano
    sabato 06 febbraio 2021
    @libanna: ciao! nessun problema smiley