Falafel di lupini

PRESENTAZIONE

Tipici della cucina mediorientale, i falafel sono delle polpette speziate a base di legumi. La ricetta classica prevede i ceci secchi, ma è molto diffusa anche la versione con le fave… oggi invece vi spieghiamo come preparare i falafel di lupini! Oltre ad essere ricchi di fibre, i lupini vantano anche un importante contenuto di proteine e per questo rappresentano un ingrediente particolarmente prezioso per chi segue una dieta vegetariana. A differenza dei cracker, realizzati con la farina di lupini, questa volta abbiamo utilizzato i semi interi che vengono frullati con gli altri ingredienti per ottenere un composto morbido e modellabile, pronto da tuffare nell’olio bollente! Serviti caldi e fragranti, i falafel di lupini sono ideali da accompagnare con una salsa allo yogurt arricchita con scorza di limone e foglie di menta.

Leggi anche: Cracker di lupini

INGREDIENTI

Per circa 16 falafel
Lupini 300 g
Pangrattato 80 g
Tahina 40 g
Uova 1
Semi di sesamo 10 g
Cumino in polvere ¼ cucchiaino
Paprika dolce ½ cucchiaino
Curcuma in polvere ½ cucchiaino
Prezzemolo q.b.
Aneto q.b.
Sale fino q.b.
per friggere
Olio di semi di arachide q.b.
Preparazione

Come preparare i Falafel di lupini

Per preparare i falafel di lupini versate i lupini con la buccia in un mixer 1 insieme alla tahina 2 e al mix di spezie in polvere 3.

Frullate per ridurre il tutto in purea, poi aggiungete il sale 4, l’uovo 5, l’aneto e il prezzemolo tritati 6.

Mescolate bene con una spatola, poi unite il pangrattato 7 e i semi di sesamo 8 e impastate con le mani per ottenere un composto omogeneo. A questo punto formate i falafel: prelevate circa 30 g di impasto per volta, formate delle palline e appiattitele leggermente 9. Potete utilizzare l’apposito strumento, se lo avete.

Scaldate l’olio di semi fino a una temperatura di circa 180° e friggete pochi falafel per volta per circa 3 minuti 10. Quando saranno ben dorati, scolateli su un foglio di carta per fritti 11 e aggiustate eventualmente di sale. Servite i vostri falafel di lupini ben caldi 12!

Conservazione

Si consiglia di consumare i falafel di lupini subito dopo la frittura. I felafel crudi si conservano in frigorifero per massimo 4-5 giorni. In alternativa si possono congelare per circa un mese.

Consiglio

Per una versione senza glutine sostituite il pangrattato con una patata bollita dello stesso peso.

La cottura al forno non è adatta a questo tipo di preparazione perché il composto si seccherebbe troppo.

2 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • Carlettaa
    sabato 02 novembre 2019
    buongiorno, si può sostituire o omettere la tahina?
    Redazione Giallozafferano
    sabato 02 novembre 2019
    @Carlettaa:Ciao, puoi ometterla e in questo caso consigliamo di aggiungere il pangrattato poco alla volta in base alla consistenza dell'impasto.
  • curcuma80
    venerdì 25 ottobre 2019
    buongiorno, ma vanno bene i lupini già cotti che si trovano al supermercato o ci vogliono quelli secchi? grazie in anticipo!
    Redazione Giallozafferano
    venerdì 25 ottobre 2019
    @curcuma80:Ciao, sono i lupini in salamoia che trovi al supermercato.
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo

{if !$smarty.const.IS_LIVE} {if}