Fekkas

/5

PRESENTAZIONE

Dopo i biscotti al tè verde, alla cannella e allo zenzero, oggi arricchiamo il nostro vassoio dei biscottini da tè con una deliziosa ricetta che arriva dal Marocco: i fekkas. Come i cantucci nostrani, i fekkas vengono cotti due volte, prima sotto forma di filone e poi a fette per la tostatura finale; in questo modo otterrete una consistenza croccante e friabile, arricchita dalla presenza di frutta secca, uva passa, semi di sesamo e di anice. Lasciatevi intrigare dalle note orientali del loro profumo e servite i fekkas con un classico tè alla menta!

INGREDIENTI

Ingredienti per circa 80 biscotti
Farina 00 500 g
Uova (circa 3) 160 g
Zucchero 150 g
Olio di riso 80 g
Mandorle non pelate 100 g
Uva passa 50 g
Semi di sesamo 30 g
Semi di anice 5 g
Lievito in polvere per dolci 7 g
Sale fino 1 pizzico
Per la copertura
Acqua di fiori d'arancio 2 cucchiaini
Caffè solubile 2 cucchiaini
Tuorli 1
Preparazione

Come preparare i Fekkas

Per preparare i fekkas, per prima cosa mettete le mandorle in ammollo in acqua fredda per 10 minuti 1. Nel frattempo tostate i semi di sesamo in una padella 2 finché non diventeranno dorati 3.

Sbattete le uova in una ciotola capiente, poi aggiungete lo zucchero 4, i semi di anice 5 e l’uva passa 6.

Unite anche i semi di sesamo tostati 7, le mandorle ammollate 8 e l’olio di riso 9.

Mescolate con la forchetta per amalgamare gli ingredienti 10. Setacciate il lievito con la farina in una ciotola a parte 11. Aggiungete le polveri al composto un cucchiaio per volta, mescolando con la forchetta 12.

Quando non riuscirete più a mescolare con la forchetta, versate il composto sul piano di lavoro e lavorate con le mani fino ad ottenere un impasto morbido 13, a cui darete la forma di un filone 14. Trasferite il filone su un vassoio, coprite con pellicola e lasciate riposare in frigorifero per 30 minuti 15.

Nel frattempo sbattete il tuorlo per la copertura in una ciotolina, poi aggiungete l’acqua di fiori d'arancio 16 e il caffè solubile 17. Mescolate con un cucchiaino e tenete da parte 18.

Dopo mezz’ora rimuovete l’impasto dal frigorifero, dividetelo in 4 parti uguali 19 e formate dei filoni della lunghezza di circa 24-26 cm. Trasferiteli su una leccarda foderata con carta forno 20 e spennellateli con il composto di tuorlo e caffè 21.

Utilizzate i rebbi di una forchetta per realizzare delle righe o dei motivi decorativi sulla superficie 22, poi cuocete in forno statico preriscaldato a 180° per 30 minuti. Una volta cotti, sfornate i filoni 23 e copriteli con un canovaccio umido 24. Lasciate riposare a temperatura ambiente per tutta la notte o per almeno 12 ore.

Trascorso questo tempo, tagliate i filoni a fettine dello spessore di 1 cm utilizzando un coltello liscio e affilato 25. Distribuite i biscotti ottenuti su una leccarda con carta forno 26 e cuocete nuovamente in forno statico preriscaldato a 180° per 20 minuti. Quando saranno belli dorati, sfornate i fekkas e lasciateli raffreddare su una gratella prima di gustarli 27!

Conservazione

I fekkas si possono conservare in una scatola di latta anche fino a 30 giorni, a patto che non entrino in contatto con l’umidità. Se desiderate, potete congelare l'impasto non spennellato.

Consiglio

L’ammollo delle mandorle e il riposo con il canovaccio umido sono importanti per evitare che i biscotti si frantumino nel momento in cui andrete a tagliarli: consigliamo di non saltare questi passaggi.

Esistono altre varianti di questa ricetta che prevedono pistacchi, arachidi o nocciole al posto delle mandorle: il procedimento rimane lo stesso. Se desiderate potete omettere l’uvetta oppure sostituirla con i mirtilli disidratati.