Fiocchi di neve

PRESENTAZIONE

Fiocchi di neve

Da qualche anno a Napoli spopola un dolcetto delizioso, una soffice brioscina dal candido ripieno… la ricetta è stata ideata dalla Pasticceria Poppella e il nome è stato scelto proprio in riferimento al suo aspetto immacolato: stiamo parlando dei fiocchi di neve! Queste graziose cupoline ricoperte di zucchero a velo nascondono una crema di ricotta leggera e spumosa, dal delicato sentore di vaniglia. La ricetta originale viene custodita gelosamente dai suoi ideatori, proprio come quella della polacca aversana, un'altra prelibatezza campana strettamente legata a una famosa pasticceria, e noi anche questa volta abbiamo voluto darvi la nostra versione che siamo certi non vi deluderà! Prendetevi il giusto tempo per accompagnare l’impasto durante la lievitazione, utilizzando gli intervalli di riposo per preparare le creme che serviranno a farcire i vostri fiocchi di neve… la vostra dedizione verrà ripagata da questi batuffoli di dolcezza, perfetti da gustare in ogni momento della giornata.

Leggi anche: Torta fiocco di neve

INGREDIENTI

132
CALORIE PER PORZIONE
Ingredienti per l'impasto
Farina Manitoba 250 g
Farina 00 250 g
Zucchero 80 g
Latte intero a temperatura ambiente 300 g
Lievito di birra fresco 10 g
Burro a temperatura ambiente 30 g
Sale fino 4 g
Baccello di vaniglia ½
per spennellare
Tuorli 1
Latte intero 15 g
Per la crema di ricotta
Ricotta vaccina 150 g
Panna fresca liquida 150 g
Zucchero a velo 25 g
Scorza di limone ½
Per la crema al latte
Latte intero 200 g
Zucchero 60 g
Amido di mais (maizena) 20 g
Miele millefiori 10 g
Baccello di vaniglia ½
Preparazione

Come preparare i Fiocchi di neve

Per preparare i fiocchi di neve per prima cosa sciogliete il lievito nel latte a temperatura ambiente 1. Poi nella ciotola di una planetaria dotata di gancio unite le due farine 2, il latte in cui avete disciolto il lievito 3 

lo zucchero 4 e i semi che avrete prelevato da una mezza bacca di vaniglia 5. Lavorate il tutto a velocità media per un paio di minuti, fino a che il composto non sarà liscio. Quando l'impasto si attaccherà bene al gancio aggiungete il burro morbido, un pezzetto alla volta 6

Azionate di nuovo la macchina 7. Quando sarà ben assorbito aggiungete il sale 8 e continuate a lavorare fino a che l'impasto non sarà ben incordato, per circa 5 minuti 9

Trasferite poi l'impasto su un piano leggermente infarinato 10 e con le mani pirlatelo, in modo da dargli una forma sferica 11. Trasferite nella ciotola di una planetaria, coprite con la pellicola per alimenti 12 e lasciate lievitare per circa 1 ora e mezza, a temperatura ambiente (circa 25-26 gradi).

Trascorso questo tempo l'impasto non raddoppierà di volume ma crescerà un pò 13. Trasferitelo sul piano di lavoro e prelevatene una parte 14 da cui ricaverete dei pezzi da 30 g 15. Una volta che terminerete l'impasto, ne avrete ottenuto 28. 

Modellate ciascuna porzione di impasto pirlandolo sul piano di lavoro in modo da ricavare una sfera precisa (16-17). Trasferite man mano le palline su una leccarda foderata con carta forno, distanziandole bene tra di loro perchè cresceranno ancora un po' 18. Coprite con pellicola e lasciate lievitare ancora per 1 ora e mezza, sempre a temperatura ambiente. 

Nel frattempo preparate la crema alla ricotta. Versate la panna liquida in una ciotola e montatela con le fruste elettriche 19 fino a renderla ben ferma 20, poi riponetela in frigorifero. In un’altra ciotola, lavorate la ricotta con una spatola (o una frusta) per ammorbidirla 21

poi aggiungete lo zucchero a velo 22 e la scorza grattugiata di un limone 23 e continuate a lavorare finché non risulterà liscia e omogenea 24.

Ora unite la ricotta alla panna montata che avevate lasciato in frigorifero 25 e incorporatela delicatamente con la spatola, facendo dei movimenti dal basso verso l’alto 26. Quando la crema di ricotta sarà pronta 27, coprite la ciotola con la pellicola e conservatela in frigorifero.

Passate adesso alla crema al latte. Versate in un pentolino il latte insieme allo zucchero 28. Portatelo sul fuoco e mescolate per far sciogliere lo zucchero. Aggiungete poi il miele 29 e i semi che avrete prelevato dal baccello di vaniglia 30.

Unite poi la maizena mescolando con una spatola per farla sciogliere 31 e mescolando di continuo con una frusta 32, per evitare la formazione di grumi, cuocete la crema per qualche minuto fino a che non si sarà addensata e velerà la spatola. 

Trasferitela in una ciotola bassa e larga 34, coprite con la pellicola a contatto e lasciate raffreddare prima a temperatura ambiente, poi in frigorifero. Quando le palline saranno lievitate in una ciotolina sbattete l'uovo insieme al latte e utilizzatelo per spennellare delicatamente la superficie delle palline 35. Cuocete in forno statico a 180° per circa 18 minuti, fino a che non saranno ben dorati. Nel frattempo riprendete la crema ormai fredda e lavoratela con una frusta per lisciarla 36

unitela poi alla crema di ricotta 37 e mescolate delicatamente dal basso verso l'alto per non smontarla 38. Trasferite il composto in una sac-a-pochè con bocchetta liscia, lunga e sottile 39. Riponete in frigorifero fino al momento dell'utilizzo.  

Non appena i fiocchi di neve saranno ben dorati sfornateli e lasciateli intiepidire 40. Poi utilizzando una bocchetta liscia forate delicatamente la base 41 e farciteli con la crema  spremendo sempre delicatamente con la sac-à-poche 42

Trasferiteli man mano su una leccarda o un vassoio 43, poi spolverizzateli con lo zucchero a velo 44 prima di servirli 45

Conservazione

I fiocchi di neve si possono conservare in frigorifero per 2-3 giorni. Prima di servirli spolverizzateli con lo zucchero a velo. 

I panini al latte si possono congelare da vuoti in un sacchetto per alimenti. 

Consiglio

Riempire i fiocchi quando sono ancora leggermente tiepidi per facilitare la farcitura abbondante con la crema di ricotta. 

69 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • sarettada
    venerdì 25 ottobre 2019
    il sapore è buono ma non propriamente quello dei fiocchi di neve originale,poi all’interno c’è molta mollica e si farciscono poco.
  • Carminevf
    sabato 12 ottobre 2019
    Complimenti con lo stesso impasto ho fatto delle palline più grandi e le ho lasciate lievitare x una sera in frigo. La mattina ho fatto delle veneziane e delle brioche stupende, rimaste morbide fino al giorno dopo. Grazie!
39 FATTE DA VOI
sarettada
buoni e simili all’origine nel sapore,forse avrei dovuto mettere meno scorza di limone
marilù du
Buoni, ma non hanno incontrato il mio gusto.
rosii20
Ricetta seguita alla lettera. Sono buonissimi e semplicissimi 😘
pl_92371
Fiocchi di neve
apple_pie
buonissimi
Zinovii Redka
buonissima...
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo