Focaccia integrale

/5

PRESENTAZIONE

Dite la verità: già dalla foto avete percepito il profumo intenso e la fragranza di questa favolosa focaccia integrale! Caratterizzata da un bel color nocciola, la focaccia integrale si ispira alla classica focaccia, ma con una marcia in più: l'uso della farina integrale, un prodotto meno raffinato in grado di donare un gusto rustico e rotondo alle preparazioni, mantenendo intatte le proprietà del germe e della crusca. La focaccia integrale è una ricetta favolosa nella sua semplicità, versatile e perfetta per tante occasioni: una genuina merenda da gustare da sola o accompagnata da salumi e formaggi, oppure da portare con sé per un pic-nic o ancora per arricchire il cestino del pane. In qualunque modo vorrete gustarla, la focaccia integrale così soffice e fragrante vi conquisterà!

Provatela anche nella versione con lievito madre oppure con farina di farro.

INGREDIENTI

Ingredienti per una teglia rettangolare di 35x28 cm
Acqua a temperatura ambiente 420 g
Farina integrale 250 g
Farina Manitoba 300 g
Lievito di birra secco 4 g
Miele 10 g
Olio extravergine d'oliva 30 g
Sale fino 10 g
Olio extravergine d'oliva per ungere la teglia e il piano di lavoro q.b.
per guarnire
Olio extravergine d'oliva 20 g
Sale grosso 20 g
Rosmarino 2 rametti
Preparazione

Come preparare la Focaccia integrale

Per preparare la focaccia integrale iniziate a setacciare la farina manitoba all'interno della ciotola della planetaria 1. Unite poi la farina integrale 2 e il lievito di birra disidratato 3.

Aggiungete anche il miele 4 e azionate la macchina dotata di frusta a foglia a velocità bassa. Versate l'acqua (a temperatura ambiente) a filo 5 fino ad ottenere un composto omogeneo 6. Poi cambiate la frusta a foglia con quella a gancio e continuate a lavorare l'impasto per 5 minuti.

Aggiungete il sale fino 7 e l'olio 8 continuando a lavorare l'impasto sempre a velocità moderata per altri 5 minuti. Quindi arrestate la planetaria 9

e aiutandovi con un tarocco trasferite l'impasto su un piano di lavoro leggermente unto 10; sempre con il tarocco date delle pieghe di rinforzo 11 portando la pasta esterna verso il centro. Cercate di dare al composto una forma sferica, essendo molto idratato non riuscirete a lavorarlo solo con le mani, ma sarà necessario utilizzare il tarocco in queste fasi. Vi suggeriamo di non aggiungere altra farina in questa fase per evitare di compromettere la consistenza dell'impasto. Poi trasferitelo all'interno di una ciotola capiente 12

e coprite con della pellicola trasparente 13. Lasciate lievitare in forno spento solo con la luce accesa per circa 3 ore e mezza fino a che l'impasto non avrà raddoppiato di volume, poi sempre utilizzando il tarocco trasferitelo nuovamente su un piano di lavoro leggermente unto 14. Date ancora delle pieghe di rinforzo 15

e trasferite l'impasto all'interno di una teglia rettangolare 35x28 cm 16, leggermente unta, sempre aiutandovi con il tarocco.  Ungetevi leggermente le mani e allargate l'impasto spingendolo delicatamente verso l'esterno 17 fino a ricoprire l'intera superficie della teglia 18.

Lasciate riposare per 5/10 minuti dopodichè con le punta delle dita create i classici fori 19, spingendo i polpastrelli all'interno della focaccia. Cospargete la vostra focaccia integrale con l'olio 20 e il sale grosso 21.

Aggiungete i rametti di rosmarino 22 e cuocete in forno statico preriscaldato a 220° per 40 minuti (non vi consigliamo la cottura in forno ventilato). Una volta cotta sfornate la focaccia integrale 23 e servitela come preferite 24!

Conservazione

Conservate la focaccia integrale per 1-2 giorni al massimo in un sacchetto di carta.

Consiglio

Se preferite potete diminuire la quantità di lievito e lasciar lievitare la focaccia integrale per una notte intera in frigorifero!

RICETTE CORRELATE
COMMENTI50
  • Marty Fioravanti
    venerdì 11 dicembre 2020
    Salve, vorrei fare la focaccia integrale utilizzando il lievito secco mastrofornaio e senza la Manitoba e il miele.. Verrà comunque morbida?
    Redazione Giallozafferano
    sabato 12 dicembre 2020
    @Marty Fioravanti : Ciao, ogni farina ha un diverso grado di assorbimento dei liquidi. Per darti un'indicazione precisa dovremmo provare. Quindi possiamo solo dirti di testare e di controllare la consistenza dell'impasto. Per quanto riguarda il lievito di birra ricorda questa proporzione: 1g di lievito di birra secco corrisponde a 3,5g di lievito di birra fresco. Infine al posto del miele andrà bene un cucchiaio di zucchero.
  • Dadanila
    domenica 06 dicembre 2020
    buonissima! Ho seguito la ricetta alla lettera, ma si è attaccata alla teglia pur essendo oleata. Devo usare una teglia antiaderente? Grazie
    Redazione Giallozafferano
    lunedì 07 dicembre 2020
    @Dadanila: Ciao, puoi provare con una teglia antiaderente oppure ungerla abbondantemente la prossima volta smiley