Per noi
la tua opinione
è importante!
Partecipa al
sondaggio

PRESENTAZIONE

Focaccia

La focaccia è senza dubbio la regina di tutte le merende all'italiana, soffice e fragrante, ed è incredibile come si possa ottenere una resa così sfiziosa usando pochi e semplici ingredienti. Qui vi proponiamo la versione più semplice di questo lievitato, casalinga e alla portata di tutti. Se amate questo tipo di ricette potete provare tutte le sue varianti da street food come la focaccia genovese, la focaccia col formaggio di Recco, la focaccia barese: paese che vai focaccia che trovi! Quindi non vi resta che esplorare tutte queste stuzzicanti e profumate versioni per scegliere la vostra preferita!

Scoprite anche altre ricette di focacce:

Leggi la ricetta in inglese

INGREDIENTI

Ingredienti per la focaccia
Farina 0 500 g
Lievito di birra fresco 7 g
Olio extravergine d'oliva 25 g
Sale fino 10 g
Acqua a temperatura ambiente 340 g
Per condire
Olio extravergine d'oliva 60 g
Sale di maldon q.b.
Preparazione

Come preparare la Focaccia

Per preparare la focaccia partite dall’impasto base: in una ciotola unite le farina, il lievito sbriciolato 1 e l'acqua poco alla volta 2 mentre intanto iniziate ad impastare con una mano. Una volta che avrete terminato l'acqua e avrà preso corposità, rovesciate l’impasto sul piano da lavoro 3

Una volta sul banco con il dorso della mano tirate il panetto, poi riportatelo verso di voi 4, girate di 90° e di nuovo movimento con il dorso per tirare l'impasto sul bancone. A questo punto versate l’olio extravergine d'oliva in 3 -4 volte 5 6, quindi impastate per far incorporare, aggiungendolo solo quando la prima dose sarà stata assorbita dall’impasto. 

Una volta assorbito tutto l’olio unite il sale in una volta 7, impastate fino a che non si sarà incorporato bene 8. Coprite l’impasto con una ciotola 9 lasciate riposare 15 minuti, quindi date delle pieghe all'impasto per rinforzarlo.

Ripetete le pieghe per 3 volte 10, sempre intervallando con il riposo indicato. Trasferite poi l'impasto in una ciotola unta con olio di oliva, coprite con pellicola 11 e lasciate lievitare a temperatura ambiente (circa 26-28°) per 3 ore: dovrà triplicare di volume 12

Trascorso il tempo di lievitazione oliate una teglia di 25x38 cm 13, versate l’impasto 14 e stendete con le mani 15. Se si ritira, nessuno problema: coprite con un canovaccio e lasciate riposare circa 5 minuti, poi potrete stendere ancora l’impasto allargandolo nella teglia delicatamente.

Lasciate lievitare ancora la focaccia coperta con pellicola (o con canovaccio umido) per 1 ora 16. Trascorso il tempo di lievitazione versate sopra i 60 g di olio 17 e affondate le dita per formare i tipici buchi 18

Salate la superfice con il sale maldon 19 e cuocete per 30 minuti a 200° in forno statico preriscaldato. Sfornate la focaccia 20 servitela ben calda 21!

Conservazione

Per essere sicuri di gustare al meglio la focaccia si consiglia di consumarla al momento.

Può essere conservata fino a 2 giorni tenendola chiusa in un sacchetto; in questo caso si consiglia di scaldare in forno la focaccia per qualche istante.

Potete anche congelare da cotta la focaccia, una volta scongelata riscaldatela prima di consumarla.

Consiglio

Una volta cotta, la focaccia si può aprire a metà e farcire con quello che più aggrada. Potete ad esempio optare per del formaggio quando è ancora calda in modo che si scioglierà e poi aggiungere del prosciutto crudo o cotto!

Per avere un buon risultato dovete lasciare riposare l’impasto almeno 10 minuti prima di dare le pieghe, non abbiate fretta di infornare, deve lievitare bene in teglia.

Prima della cottura potete aromatizzare con del rosmarino fresco.

L’impasto e abbastanza idratato bisogna avere pazienza nel lavorarlo, aiutatevi con un tarocco e un filo di olio sul bancone.

Coi tempi di lievitazione non ci state? Nessun problema! Lasciate riposare l’impasto in frigo, coprendo con pellicola trasparente fino a 12 ore, il giorno dopo lasciate acclimatare l’impasto e poi proseguite come da ricetta.

Se preferite la focaccia più scrocchiarella, una volta disteso l’impasto in teglia procedete pure con la cottura; se invece volete ottenere una focaccia alta e soffice, arrivati all’ultima lievitazione, non formate le fossette ma infornate direttamente la focaccia semplicemente ungendola e cospargendola con sale e rosmarino.

Se non trovate il sale di maldon potete utilizzare il sale grosso.

RICETTE CORRELATE
COMMENTI419
  • saretta88_14
    domenica 06 dicembre 2020
    ciao sto provando a fare la focaccia ho usato lievito fresco, volevo sapere se la posso lasciare a riposare tutta la notte in frigo? e se la devo lasciare dopo le 2h di lievitazione o metterla subito dopo averla lavorata?
    Redazione Giallozafferano
    lunedì 07 dicembre 2020
    @saretta88_14: Ciao, ti consigliamo di far partire la lievitazione e poi di riporlo in frigo per tutta la notte. Il giorno successivo dovrai assicurarti che torni a temperatura ambiente prima di procedere con la ricetta smiley
  • fabio_992
    lunedì 26 ottobre 2020
    posso usare la farina 00 ?
    Redazione Giallozafferano
    martedì 27 ottobre 2020
    @fabio_992: Ciao, ogni farina ha un diverso grado di assorbimento dei liquidi. Per darti un'indicazione precisa dovremmo provare. Quindi possiamo solo dirti di testare e di controllare la consistenza dell'impasto.
  • katimoon2002
    domenica 18 ottobre 2020
    lievito istantaneo ok ?
    Redazione Giallozafferano
    domenica 18 ottobre 2020
    @katimoon2002: ciao no puoi usare lievito istantaneo serve il lievito di birra. 
  • sangeetx09
    martedì 29 settembre 2020
    ciao, se volessi utilizzare il lievito madre come mi devo regolare per dosi e tempo di lievitazione? grazie!
    Redazione Giallozafferano
    martedì 29 settembre 2020
    @sangeetx09: Ciao, come regola generale si dovrebbe calcolare il peso degli ingredienti secchi e liquidi, quindi inserire il 30% del peso in lievito madre e togliere poi dalla ricetta la dose di acqua e farina già presente nel lievito madre! I tempi di lievitazione saranno sicuramente più lunghi, ma non avendo provato non possiamo darti indicazioni precise! 
  • santi.francesco.2010
    martedì 26 maggio 2020
    Ciao,la farina 0 si può sostituire con la farina 00? E il lievito di birra secco si può sostituire con il lievito di birra fresco? Se si in quali dosi? Grazie
    Redazione Giallozafferano
    martedì 26 maggio 2020
    @santi.francesco.2010: Ciao, tutte le farine assorbono in diversa maniera, quindi cambiare il mix proposto o usare farine diverse implica dover regolarsi diversamente con i liquidi della ricetta, inoltre varierà necessariamente il risultato finale. Se vuoi quindi fare delle modifiche alla ricetta, l'unica soluzione è: provare, per trovare il mix vincente! Puoi usare il lievito fresco tenendo conto che 1g di lievito secco corrisponde a 3 g di quello fresco.

Prezzo bloccato per 24 mesi - Disdici quando vuoi
Aggiornamento Termini e Condizioni

Gentile Utente,
le nostre Condizioni e Termini d'Uso del sito sono state modificate. Le nuove Condizioni e Termini d'Uso sono entrate in vigore dal 6 Giugno 2022. Ti preghiamo di prenderne visione a questo link ed accettarle per potere proseguire con l'utilizzo del sito e ad usufruire dei servizi offerti.

Newsletter