Focaccine di patate

PRESENTAZIONE

Volete preparare a casa vostra delle saporite focaccine di patate che non avranno nulla da invidiare a quelle del vostro forno di fiducia?
Nulla di più semplice! Preparatevi a mettere le mani in pasta e seguite la nostra ricetta che vi guiderà passo passo in questa preparazione.
Le focaccine di patate sono gustose in tutta la loro semplicità, morbide e soffici grazie alla presenza delle patate lesse nell’impasto e insaporite semplicemente con olio di oliva, sale e rosmarino. Gustate le focaccine come snack, offritele a merenda ai vostri bambini oppure servitele in occasione dei vostri buffet delle feste e divertitevi a variare le ricette provando anche le focaccine semplici, senza patate ma altrettanto ghiotte!

Leggi anche: Focaccine morbide

INGREDIENTI

136
CALORIE PER PORZIONE
Ingredienti per 10 focaccine
Farina 0 150 g
Semola 150 g
Patate 100 g
Acqua tiepida 200 ml
Olio extravergine d'oliva 20 ml
Lievito di birra secco 5 g
Sale fino ½ cucchiaino
per condire
Rosmarino 1 rametto
Olio extravergine d'oliva q.b.
Sale grosso q.b.
Preparazione

Come preparare le Focaccine di patate

Per realizzare le focaccine di patate iniziate setacciando in una ciotola larga la farina di semola e la farina 0 1. Mettete la patata a bollire in abbondante acqua 2, Quando sarà ben tenera (ci vorranno circa 30 minuti, in alternativa potete bollirla con pentola a pressione per dimezzare i tempi), sbucciatela 3 e lasciate intipiedire.

Una volta intiepidita, schiacciatela con uno schiacciapatate e raccogliete la purea nella ciotola con le farine 4. Sciogliete il lievito di birra disidratato (oppure 15 g di lievito di birra fresco) in circa 100 ml di acqua tiepida 5 e poi unite la miscela all’impasto 6.

Versate a filo l’olio di oliva 7 e iniziate ad impastare gli ingredienti con le mani. Versate il sale nei restanti 100 ml di acqua tiepida, mescolate con un cucchiaio per scioglierlo e poi incorporate anche l’acqua e sale all’impasto 8. Continuate ad impastare per raccogliere gli ingredienti fino ad ottenere un composto omogeno, abbastanza morbido e umido, non preoccupatevi se risulterà un po’ appiccicoso, coprite l’impasto con la pellicola trasparente 9 lasciate lievitare per 2 ore a temperatura ambiente, o in un ambiente tiepido (26°-28°).

Trascorso il tempo di riposo la pasta avrà raddoppiato il suo volume 10, trasferitela su una spianatoia infarinata e lavoratela a mano con l'apposita spatola per impasti 11, iniziate a stendere con le mani l'impasto, potete infarinarvi le mani per stendere meglio l'impasto se risulta appiccicoso, procedete poi con il mattarello stendendo una sfoglia alta circa 1 cm 12

poi con un coppapasta dal diametro di 10 cm ricavate le focaccine 13, con le dosi indicate otterrete circa 10 focaccine. Ponetele su una leccarda foderata di carta forno e lasciatele lievitare ancora per 30 minuti. Intanto tritate finemente il rosmarino 14  ponetelo in una ciotola e incorporate l'olio di oliva 15 per creare un emulsione aromatizzata che servirà per insaporire le focaccine.

Trascorsa l'ultima lievitazione, schiacciate le focaccine al centro per formare il bordo e spennellate l’emulsione di olio aromatizzato con il rosmarino sulla superficie 16. Procedete con la cottura: cuocete le focaccine in forno statico preriscaldato a 180° per 20 minuti (oppure in forno ventilato a 160° per circa 15 minuti). A cottura ultimata insaporite ancora le vostre focaccine con un filo di olio di oliva 17 e qualche granello di sale grosso 18. Le focaccine di patate sono finalmente pronte per essere divorate!

Conservazione

Le focaccine di patate sono buone appena sfornate. Conservatele sotto una campana di vetro o in un sacchetto di carta per un giorno. E’ possibile congelare le focaccine di patate oppure l’impasto crudo.

Consiglio

Per rendere ancora più invitanti le vostre focaccine di patate farcitele con pomodorini tagliati a metà o olive prima di infornarle, saranno una vera delizia per il palato!

150 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • ila_umb
    mercoledì 01 aprile 2020
    Ciao! Ho fatto troppo impasto, e dopo lievitato l'ho dovuto dividere, la metà congelata, quando poi la scongeleró, c'è modo di riattivare la lievitazione per farlo crescere ancora un po'?
    Redazione Giallozafferano
    mercoledì 01 aprile 2020
    @ila_umb: Ciao, certo basterà scongelare la pasta, lasciar acclimatare per un'oretta e seguire la ricetta così com'è.
  • ila_umb
    mercoledì 01 aprile 2020
    Ciao 😁 non so se ho messo qualche grammo di troppo di qualche ingrediente o ho sbagliato i calcoli con le ore di lievitazione, fatto sta che l'impasto è cresciuto tanto da uscire fuori dalla ciotola! (ciotola molto molto grande) quindi ho diviso l'impasto in due e una parte l'ho congelata. Una volta che scongelo l'impasto, se lo lavoro un po' e lo metto in forno con la luce accesa, lievita ancora? Oppure sapete un modo per far lievitare ancora l'impasto scongelato? Grazie mille
    Redazione Giallozafferano
    mercoledì 01 aprile 2020
    @ila_umb:Ciao, una volta scongelato, puoi far acclimatare l'impasto in forno spento con la luce accesa.
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo