/5

Frittata di spaghetti

PRESENTAZIONE

Frittata di spaghetti

Se chiedi a un napoletano di descrivere la frittata di spaghetti... la risposta sarà: "E' buona"! In effetti questo è il piatto con cui il giorno dopo si presenta (ancora meglio) la pasta del giorno prima! Le nonne, le zie e le mamme, in particolare quelle campane, la preparano ancora... anche nella sua versione più povera, la frittata di scammaro. Sarebbe più appropriato il nome frittata di maccheroni, con cui si intendono nel dialetto regionale i rigatoni, ma si può preparare anche con altre varietà e con tutti i condimenti! Noi abbiamo scelto gli spaghetti: sostanziosa e goduriosa, con aggiunta di scamorza e uova, con la frittata di spaghetti darete vita ad un tortino croccante fuori e filante all'interno. Questa sfiziosa variante della classica frittata è buona calda ma ottima anche fredda, tant'è che è la pietanza perfetta se avete in programma qualche scampagnata o pic-nic! E se siete nel mood di riusi creativi di ingredienti in eccesso, preparate uno sfizioso e filante riso al forno, un'altra prelibatezza partenopea che diventerà uno dei vostri piatti preferiti!

Leggi anche: Frittata

Preparazione

Come preparare la Frittata di spaghetti

Per preparare la frittata di spaghetti iniziate cuocendo la pasta in abbondante acqua salata 1. Quindi scolatela 2 e lasciatela intiepidire, aggiungendo un filo d’olio. Nel frattempo iniziate a tagliare la scamorza a cubetti abbastanza piccoli 3.

Tagliate anche la pancetta a striscioline 4. Sbattete le uova in una ciotola 5, quindi unite la scamorza e mescolate 6.

Sempre nella stessa ciotola aggiungete anche: la pancetta appena tagliata 7, il timo leggermente tritato 8 e infine il latte 9; quindi unite un pizzico di pepe e mescolate per amalgamare il tutto.

In una padella lasciate imbiondire uno spicchio d’aglio in camicia con un filo d’olio, quindi levatelo 10 , e versatevi gli spaghetti 11. Fateli soffriggere qualche minuto senza toccarli e poi distribuite il composto  delle uova su tutta la superficie 12.

Lasciate cuocere un paio di minuti 13, aggiungete anche il formaggio grattugiato 14 e poi coprite con un coperchio 15.

Fate cuocere la vostra frittata per circa 15-20 minuti a fuoco moderato. Quindi aiutandovi con il coperchio girate la frittata 16 e lasciatela cuocere senza coperchio per ancora 5 minuti 17. Per assicurarvi che la frittata di spaghetti sia cotta, scuotetela avanti- indietro per verificare che sia ben staccata dal fondo. Quando la frittata sarà pronta fatela scivolare su di un piatto da portata e servitela immediatamente, tagliandola a fette 18.

Conservazione

Conservate la vostra frittata di spaghetti in frigorifero per al massimo 2 giorni.

Consiglio

Nella frittata di spaghetti, come in qualsiasi frittata, gli ingredienti possono essere fantasiosamente sostituiti a seconda dei gusti: potreste sostituire, ad esempio, la pancetta con del prosciutto cotto o dei wurstel, oppure la provola affumicata con della mozzarella, emmentaler o groviera. Potete preparare la frittata anche con spaghetti avanzati già conditi e insaporire a piacere la frittata.

120 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • giovy...
    giovedì 06 giugno 2019
    ciao, se la preparo nel pomeriggio e la mangiamo la sera la devo riscaldare un po' o è buona anche fredda?
    Redazione Giallozafferano
    giovedì 06 giugno 2019
    @giovy...:Ciao,la puoi gustare anche fredda.
  • danielinagr89
    sabato 01 dicembre 2018
    si possono cuocere gli spaghetti e dopo qualche ora assemblare il tutto? gli spaghetti avrebbero una resa diversa?
    Redazione Giallozafferano
    sabato 01 dicembre 2018
    @danielinagr89: ciao! Ti consigliamo di tenerli al dente e di aggiungere dell'olio altrimenti si attaccheranno! 
27 FATTE DA VOI
grace1967
buonissima!
ba0406
Ottima!
MariaPia1983
A frittat e maccarun 😋
lina984
mini frittate di spaghetti 😋😋😋
Dreader
Questa è la mia versione con patate, zucchine, salsiccia, prosciutto e formaggio.Favolosa
lampobello
che profumo! usati gli spaghetti avanzati da ieri sera!
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo